Il pullman della Chaminade Campobasso
Il pullman della Chaminade Campobasso
Cronaca

Vandali contro il bus della Chaminade. Le Aquile Molfetta: «Noi lontani da tutto questo»

La società del presidente de Giglio: «Ci contraddistinguono da sempre sportività e passione»

Sul campo Sefa Aquile Molfetta - Chaminade è finita 0-2. Fuori dal campo, a perdere è stata tutta la città di Molfetta.

Teppisti, infatti, hanno vandalizzato il pullman della squadra ospite, parcheggiato all'esterno del PalaPoli dove sabato 16 novembre alle ore 16.00, s'è giocata la partita valida per settima giornata del girone G del campionato di serie B.

Scritte offensive e disegni sulla carrozzeria del mezzo che attendeva la squadra con dirigenti al seguito per il rientro a casa a Campobasso dopo il big match che opponeva la capolista al team di Molfetta che sul parquet di casa ha venduto cara la pelle, sbagliando tante occasioni e venendo punito con due marcature negli ultimi trenta secondi dell'incontro.

«Comunichiamo che la società tutta delle Aquile Molfetta prende le distanze dal tutto ciò che è successo sabato 16 novembre al termine del match all'esterno del PalaPoli che, al termine di una bellissima gara contro una della candidate alla promozione diretta del girone G,ha dato vita ad uno spettacolo indecente al pulman della squadra avversaria.

Pur disconoscendo fortemente quanto accaduto, rivolgiamo comunque le nostre scuse per l'accaduto all'intera società Chaminade Campobasso. La sportività e la passione dei nostri tifosi ci ha sempre distinto da anni a Molfetta pertanto non sarà questo cattivo gesto a cancellare quanto di buono creato dal presidente de Giglio e dall'intera dirigenza biancorossa», scrive la Sefa Aquile Molfetta sul proprio profilo Facebook.

Non è mancata anche la presa di posizione sull'accaduto del "Sesto in campo", il gruppo di tifosi che segue la Sefa Aquile Molfetta tanto in casa quanto in trasferta: «Noi, come 6°IC, ci dissociamo da quanto verificatosi nel pomeriggio di ieri (sabato 16 novembre, ndr) ai danni del pullman della società sportiva Chaminade.

Questo atto vile ed increscioso non è nelle nostre corde e chi ci conosce lo sa benissimo
. Fiduciosi che possa esser tempestivamente individuato il colpevole, ci tenevamo a render nota pubblicamente la nostra estraneità ai fatti», scrivono i tifosi su Facebook.
  • Aquile Molfetta
Altri contenuti a tema
Le Aquile Molfetta in trasferta per continuare nella serie positiva Le Aquile Molfetta in trasferta per continuare nella serie positiva Biancorossi impegnati in trasferta contro la Polisportiva Torremaggiore
Silvio dell'Olio: il bomber ruvese che trascina la Sefa Aquile Molfetta Silvio dell'Olio: il bomber ruvese che trascina la Sefa Aquile Molfetta Primo nella classifica marcatori. La scorsa stagione 30 reti in campionato
La Sefa Molfetta ne fa tre al Free Time La Sefa Molfetta ne fa tre al Free Time Sabato trasferta a Torremaggiore
Le Aquile Molfetta pronte a riprendere il cammino in campionato Le Aquile Molfetta pronte a riprendere il cammino in campionato Al PalaPoli arriva il Free Time L'Aquila. In campo alle ore 16
Coppa Italia, Bernalda prossimo avversario delle Aquile Molfetta Coppa Italia, Bernalda prossimo avversario delle Aquile Molfetta Effettuato il sorteggio: si giocherà al PalaPoli
Aquile Molfetta in campo per la Coppa Italia Aquile Molfetta in campo per la Coppa Italia Gara unica: derby contro Diaz Bisceglie
Aquile Molfetta, il presidente de Giglio: «2019 positivo, possiamo crescere ancora» Aquile Molfetta, il presidente de Giglio: «2019 positivo, possiamo crescere ancora» La ripresa del campionato è prevista per il 18 gennaio
Soddisfazione in casa Aquile Molfetta per i risultati del settore giovanile Soddisfazione in casa Aquile Molfetta per i risultati del settore giovanile Prossimo impegno ufficiale domenica 12 gennaio
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.