Vaccino
Vaccino

Covid, a Molfetta circa 7mila persone ancora senza vaccino

Oltre 2 cittadini su 3 già con dose di richiamo

Sono oltre 50mila i molfettesi che hanno aderito alla campagna vaccinale: una quota importante che attesta un livello importante di fiducia al vaccino in città. Tenuto conto che tutte le persone dai 5 anni in poi possono vaccinarsi, è pari circa al 7% la quota dei restii. Si tratta di un numero in linea con il dato provinciale, bilanciato fortunatamente da quanti hanno invece detto sì all'immunizzazione: oltre due persone su tre hanno già la terza dose.

«L'azienda sanitaria - commenta il Direttore Generale Antonio Sanguedolce - in questa fase cruciale sta garantendo il rafforzamento della "macchina" organizzativa sia con il potenziamento degli hub di popolazione, saliti a 22, sia attraverso l'apporto consistente dei medici di medicina generale che sino ad oggi hanno erogato a propri assistiti circa 415mila vaccini, comprese oltre 140mila terze dosi».

«Numeri e risorse - continua il DG - che stanno consentendo di rispondere in modo efficace sia all'accelerazione impressa alla campagna dall'accorciamento del periodo utile per effettuare i richiami, ora fissato a quattro mesi dal completamento del ciclo primario, sia con l'allargamento progressivo della platea vaccinabile a fasce d'età sempre più giovani. Il risultato di questo enorme sforzo logistico e organizzativo, che dura ininterrottamente dal 27 dicembre 2020, è certificato dai livelli di copertura assicurata alla popolazione, che ha aderito in maniera massiccia. 1 milione e 55.674 residenti di Bari e provincia hanno ricevuto la prima dose anti-Covid, 1 milione e 25.547 hanno effettuato anche la seconda dose e già più di 555mila hanno fatto anche il richiamo».

«Confortante - rimarca Sanguedolce - anche il confronto tra le percentuali registrate nell'Area metropolitana di Bari e quelle nazionali: il 93% della popolazione over 12 ha ricevuto almeno una dose (dato Italia 89,7%), il 92% ha completato il ciclo vaccinale (rispetto all'86,6) e il 67% ha eseguito anche la dose "booster" (contro il 64,3% nazionale), con un picco dell'80% tra gli over 50. Particolarmente alta, infine, l'adesione della fascia dei giovanissimi, con oltre 32mila somministrazioni tra i 5 e 11 anni: il 38% (40% nella sola città di Bari) ha ricevuto la prima dose rispetto al 20,1 della media nazionale».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Vaccino
Altri contenuti a tema
Quarta dose di vaccino: in Puglia via agli over 80 e agli over 60 con fragilità Quarta dose di vaccino: in Puglia via agli over 80 e agli over 60 con fragilità Ancora riflessioni in corso per il richiamo alle altre fasce d'età
Il Tribunale del Malato: «Ringraziamo quanti hanno contribuito alla campagna vaccinale di Molfetta» Il Tribunale del Malato: «Ringraziamo quanti hanno contribuito alla campagna vaccinale di Molfetta» La nota a firma di Marta Pisani e Angela Panunzio
Vaccinazioni, via alla quarta dose ai molfettesi immunodepressi Vaccinazioni, via alla quarta dose ai molfettesi immunodepressi Al momento resta limitata la platea di destinazione
Vaccinazioni: a Molfetta è quasi nullo il numero delle nuove prime dosi Vaccinazioni: a Molfetta è quasi nullo il numero delle nuove prime dosi La quota dei non vaccinati resta ferma al 6%
Oggi prime somministrazioni di Novavax a Molfetta. Ma solo 5 richieste Oggi prime somministrazioni di Novavax a Molfetta. Ma solo 5 richieste Appena 50 dosi inoculate in tutta la provincia di Bari
Vaccino Novavax a Molfetta dal 3 marzo: sarà destinato ai non vaccinati Vaccino Novavax a Molfetta dal 3 marzo: sarà destinato ai non vaccinati Verrà somministrato nelle giornate di martedì e giovedì
Il vaccino Novavax in Puglia. Presto disponibile a Molfetta Il vaccino Novavax in Puglia. Presto disponibile a Molfetta Al momento è destinato solo per il ciclo primario di vaccinazione
Da oggi via alla quarta dose di vaccino. A Molfetta 9 su 10 con già con la terza Da oggi via alla quarta dose di vaccino. A Molfetta 9 su 10 con già con la terza L'ulteriore richiamo è destinato alle persone fragili
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.