Vaccino Covid
Vaccino Covid

Vaccini, Puglia e Calabria le regioni più a rilento: l'analisi

L'indice di valutazione di YouTrend è sviluppato sulla base di cinque parametri

Dopo una prima fase della campagna vaccinale in cui si è detto a più riprese che la Puglia era tra le regioni con maggior impiego di dosi rispetto a quelle disponibili, c'è da registrare una leggera inversione di tendenze nelle ultime due settimane. Al momento, infatti, sono 686mila le somministrazioni rispetto a 970 dosi consegnate negli hub regionali: la percentuale di utilizzo è del 70,7%, meglio solo di Sardegna (69,6%) e Calabria (66,7%).

Ma non solo: il portale YouTrend ha creato una vera e propria valutazione dei regimi di vaccinazione, regione per regione, attraverso degli indici matematici che permettono di ricavare un valore in centesimi che viene aggiornato di settimana in settimana. La regione che al momento risulta più avanti è il Veneto, con 76 punti su 100 (+3 rispetto alla settimana scorsa), secondo i dati settimanali aggiornati a lunedì 5 aprile. Seguono il Lazio (stabile a 73), la provincia autonoma di Trento (a 71, in calo di 9 punti) e la Toscana (a 70, in crescita di 15 punti).

Al fondo della classifica, sotto 50 punti, troviamo la Sicilia a 47, la Sardegna e la Liguria a 46, la Calabria e la Puglia a 45: tutte queste 5, con l'eccezione della Sardegna rimasta stabile, hanno peggiorato il proprio indice rispetto alla settimana scorsa. YouTrend ha elaborato un indice che sintetizza settimanalmente lo stato della campagna di vaccinazione in ciascuna delle regioni/province autonome, combinando 5 parametri:
  • La percentuale di dosi utilizzate sul totale delle dosi ricevute;
  • La percentuale di ospiti delle RSA vaccinati;
  • La percentuale di soggetti over 80 vaccinati;
  • La percentuale di soggetti nella fascia 70-79 anni vaccinati;
  • L'accelerazione delle vaccinazioni rispetto alla settimana precedente.
Per ciascuno dei primi 4 parametri viene in seguito calcolata la posizione di ogni regione fra 0 e 100, dove 100 equivale al dato della regione migliore. Per quanto riguarda il trend settimanale, invece, viene applicata una scala lineare dove 100 corrisponde a un raddoppio delle dosi somministrate (+100%), 50 equivale a una stabilità (+0%) e 0 corrisponde a un azzeramento delle dosi somministrate (-100%).

Viene poi effettuata una media ponderata dei 5 parametri per ogni regione (10% per ciascuno dei primi due parametri, 40% per il terzo, 20% per ciascuno degli ultimi due): tale media rappresenta l'indice regionale, che va quindi da 0 a 100. Più si avvicina a 100, più una data regione avrà portato avanti la campagna vaccinale con efficacia. Per ogni regione, pertanto, l'indice permette di misurare l'andamento della campagna vaccinale non in termini assoluti, ma relativi, permettendo un confronto proprio con le altre regioni.
  • Vaccino
Altri contenuti a tema
Vaccini, la segnalazione a Molfetta: «Mia madre, 83 anni e fragile, attende ancora la sua dose» Vaccini, la segnalazione a Molfetta: «Mia madre, 83 anni e fragile, attende ancora la sua dose» Un nostro lettore denuncia alcune falle della campagna vaccinale
Emiliano: «In Puglia vaccini non sufficienti. Ho scritto a Figliuolo per ottenerne altri» Emiliano: «In Puglia vaccini non sufficienti. Ho scritto a Figliuolo per ottenerne altri» Il presidente della Regione Puglia ha fatto il punto sulla campagna vaccinale
Vaccini, da oggi via alle adesioni per gli over 60 in Puglia. Ma c'è carenza di dosi Vaccini, da oggi via alle adesioni per gli over 60 in Puglia. Ma c'è carenza di dosi La Regione comunica di sospendere le somministrazioni "a sportello" senza appuntamento
Vaccini, la Puglia cerca volontari per le somministrazioni: come aderire Vaccini, la Puglia cerca volontari per le somministrazioni: come aderire L'obiettivo è raggiungere quota 40mila dosi al giorno
Vaccino, individuate in Puglia almeno 7mila somministrazioni anomale tra dicembre e gennaio Vaccino, individuate in Puglia almeno 7mila somministrazioni anomale tra dicembre e gennaio Prosegue la caccia ai "furbetti" che hanno ricevuto la dose senza essere in lista
Emiliano: «In Puglia siamo pronti a produrre qualsiasi tipo di vaccino» Emiliano: «In Puglia siamo pronti a produrre qualsiasi tipo di vaccino» Il presidente della Regione ha parlato di una possibilità di dialogo con russi e americani
Vaccini, a Molfetta 15 persone su 100 hanno ricevuto almeno una dose Vaccini, a Molfetta 15 persone su 100 hanno ricevuto almeno una dose In totale sono più di 12mila le somministrazioni effettuate
Vaccini, la Asl Bari accelera: entro il 30 aprile somministrazioni a tutti gli over 70 Vaccini, la Asl Bari accelera: entro il 30 aprile somministrazioni a tutti gli over 70 Sanguedolce: «Stiamo bruciando le tappe per assicurare il maggior numero di dosi»
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.