Un tuffo nel blu per la caretta caretta Rick
Un tuffo nel blu per la caretta caretta Rick
Cronaca

Un tuffo nel blu per la caretta caretta Rick

Dopo le cure l'esemplare recuperato due mesi fa è tornato a casa: la liberazione ieri

Una mattinata dedicata alla tutela delle tartarughe e degli ecosistemi marini organizzata dal Centro Velico Giovinazzo, in collaborazione con il centro di recupero tartarughe marine di Molfetta, che ha avuto il momento culminante nella liberazione di un esemplare di caretta caretta.

Una giornata che ha visto in campo le giovani leve della scuola di Vito Crismale, dimostrando come lo sport e la natura possano camminare di pari passo, con lo scopo di sostenere e proteggere la vita e l'ambiente marino. L'evento, interessante opportunità per sensibilizzare le nuove generazioni locali al rispetto degli ambienti marini, si è svolto ieri mattina al largo del porticciolo di Giovinazzo.

I giovanissimi del Centro Velico, infatti, hanno assistito con partecipazione alla liberazione in mare di una tartaruga marina, ribattezzata Rick, recuperata circa due mesi, proprio dall'associazione giovinazzese, mentre era in evidente stato di difficoltà (presentava, infatti, un grosso amo conficcato nell'esofago, ndr), e poi affidata alle cure del centro molfettese diretto da Pasquale Salvemini.

La tartaruga è stata successivamente trasferita presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria dell'Università di Bari dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico da parte del medico Antonio Di Bello per l'asportazione dell'amo, posto nell'esofago, e infine liberata. Nell'arco della mattinata, i giovani partecipanti, attraverso l'opera di insegnamento portata avanti dai volontari, hanno potuto apprendere una parte della impegnativa attività che si svolge.

Una proficua e stimolante lezione aperta che ha visto come protagonista l'esemplare più comune del mare Mediterraneo. Una specie fortemente minacciata in tutto il bacino e ormai al limite dell'estinzione nelle acque territoriali. Di caretta caretta, come della maggior parte di tartarughe, si conosce ancora molto poco, ma è una specie seriamente minacciata dall'uomo, poiché sensibile a molte delle attività umane, tra cui il turismo e la pesca eccessiva.

E ieri Rick ha proseguito la stagione dei rilasci del centro di recupero tartarughe marine di Molfetta. E così, dopo aver trascorso due mesi al riparo, è tornata a casa, tuffandosi finalmente nel blu.
  • pasquale salvemini
  • Tartarughe Molfetta
  • Centro recupero tartarughe marine Molfetta
Altri contenuti a tema
Sequestrata al porto di Bari una tartaruga viva. Affidata al WWF di Molfetta Sequestrata al porto di Bari una tartaruga viva. Affidata al WWF di Molfetta La testuggine, nascosta in una scatola di scarpe, è stata trasportata da un cittadino italiano proveniente dalla Grecia, denunciato all'Autorità Giudiziaria
1 Potature sotto accusa nella Villa Comunale: «Mettono a rischio i nidi» Potature sotto accusa nella Villa Comunale: «Mettono a rischio i nidi» Il WWF e i Carabinieri Forestali hanno fermato il taglio degli alberi. La rabbia di Salvemini
Tartarughe marine, Edoardo Stoppa è tornato a Molfetta Tartarughe marine, Edoardo Stoppa è tornato a Molfetta L'inviato di "Striscia la notizia" ha seguito l'emozionante liberazione di due esemplari di caretta caretta
Salvemini getta acqua sul fuoco: «Nessuna emergenza cinghiali» Salvemini getta acqua sul fuoco: «Nessuna emergenza cinghiali» Per l'attivista regionale del WWF «la situazione è sotto controllo. È la caccia a provocarne lo sconfinamento»
Salvata la tartaruga spiaggiata dopo la mareggiata. Ora è a Molfetta Salvata la tartaruga spiaggiata dopo la mareggiata. Ora è a Molfetta Pesa 156 grammi. Trovata sul litorale di Torre a Mare, è ora nel centro di recupero tartarughe marine del WWF
Tartarughe rinvenute decapitate sulla spiaggia. Insorge Salvemini Tartarughe rinvenute decapitate sulla spiaggia. Insorge Salvemini Almeno cinque i casi. Il responsabile del WWF: «Questa è una strage». La Regione: «Puglia parte lesa»
Tartaruga d'acqua dolce in mare: salvata dai volontari del WWF Tartaruga d'acqua dolce in mare: salvata dai volontari del WWF L’animale, che non è adatto a vivere in acque salate, è stato rinvenuto a Bari. Purtroppo, ha perso la vista
Un'altra tartaruga morta a Molfetta, trovata in spiaggia alla Prima Cala Un'altra tartaruga morta a Molfetta, trovata in spiaggia alla Prima Cala Continuano i ritrovamenti lungo la costa. In soli 3 giorni sono stati rinvenute 15 carcasse
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.