marcia
marcia
Chiesa locale

Tutti in marcia in nome della Pace

Il sindaco: "La Molfetta che stiamo costruendo sa mescolarsi con agli altri"

E' una Molfetta colorata, festosa a tratti anche chiassosa quella che anima la Marcia della Pace. Una marea umana che, sfidando il freddo, avvolta nelle bandiere arcobaleno come un serpentone ha attraversato la città da ponente a levante. Una emozione grande e forte nel ricordo di don Tonino Bello, che a Molfetta, volle la marcia 23 anni fa, e nel ricordo di don Gino Martella e don Mimmo Amato, che, troppo presto, hanno lasciato orfana l'intera comunità.
Tutti in marcia, duemila, forse, tremila, per qualcuno cinquemila, i numeri contano poco, in nome della pace al di là dei credo, delle appartenenze religiose. In marcia e basta.

E la marcia, organizzata dall'Ufficio Cei per i problemi sociali e il lavoro, Caritas Italiana, Pax Christi, Azione Cattolica Italiana, è stata un crescendo di emozioni. Dopo l'accoglienza dei partecipanti dinanzi la Basilica Madonna dei Martiri alle 17, hanno preso il via gli interventi introduttivi con Paola Natalicchio, sindaco di Molfetta che ha dichiarato: "con estrema e appassionante emozione do il benvenuto a tutti i cittadini e a tutti i fedeli. Rivivere emozioni e riconnetterci con la parte migliore di ciò che siamo dinanzi al nostro mare e quello ai cui più tenevamo. Ci tenevamo moltissimo. Questa città - ha continuato il sindaco - è una città dalla mille energie, dalle mille risorse, con i volontari che quotidianamente sono i promotori dell'artigianato della pace. Con questo saluto voglio mettere in evidenza la Molfetta che stiamo costruendo, è la Molfetta che ripudia la guerra. Saluto inoltre i fratelli mussulmani, i non credenti, questa è la serata di tutti".

Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia ai microfoni di VivaSveva, che ha seguito la marcia con una diretta tv, ha detto: "finalmente sono in mezzo alla mia comunità, una comunità con la quale quest'oggi vivo una sensazione di piacevolezza".

"Mi fa piacere ritornare a Molfetta" – ha commentato don Luigi Ciotti, fondatore di "Libera" - ritorno con pensiero caro. La pace, senza dubbio, è dono di Dio e opera degli uomini. La pace, comincia dagli uomini, dalle relazioni, dalle opere, dalla quotidianità. Sicuramente quando in un Paese come il nostro alti sono i tassi si mortalità civile, significa che qualcosa non va. Dopo in piazza Paradiso, verrà piantato un ulivo in un terreno di un bene confiscato alla mafia. Un segno forte che mette in risalto quanto questa società ha bisogno di cittadini responsabili".

Poi, un quarto d'ora dopo le 18, il serpentone umano ha cominciato a muovere. E ha raggiunto la casa di accoglienza, don bello, in via Pisacane, poi piazza Paradiso, per la piantumazione dell'albero, e poi la cattedrale, la stazione, la parrocchia san Pio X e per finire la chiesa intitolata alla Madonna della Pace.
Marcia della PaceMarcia della PaceMarcia della PaceMarcia della PaceMarcia della PaceMarcia della Pace
  • marcia della pace
Altri contenuti a tema
Tutto pronto per la marcia diocesana per la pace, quest'anno a Ruvo Tutto pronto per la marcia diocesana per la pace, quest'anno a Ruvo Non mancheranno iniziative anche nei diversi quartieri di Molfetta
Marcia della Pace Diocesana 2017:  “La nonviolenza, stile di una politica per la Pace” Marcia della Pace Diocesana 2017: “La nonviolenza, stile di una politica per la Pace” Le immagini e le testimonianze dell'evento che ha coinvolto la Chiesa locale
Papa Francesco ringrazia Molfetta durante la benedizione Urbi et orbi Papa Francesco ringrazia Molfetta durante la benedizione Urbi et orbi In primo piano la Marcia della Pace
La Consulta Femminile aderisce alla marcia per la Pace La Consulta Femminile aderisce alla marcia per la Pace Il 31 dicembre con Pax Christi, le associazioni, le istituzioni, la Diocesi
"In marcia, artigiani della pace!" "In marcia, artigiani della pace!" Convegno Nazionale Pax Christi in vista della marcia della pace
Molfetta si prepara ad accogliere la Marcia della Pace Molfetta si prepara ad accogliere la Marcia della Pace La presentazione dell'evento in un incontro al museo diocesano
Marcia della pace, macchina organizzativa all'opera Marcia della pace, macchina organizzativa all'opera Deciso il percorso, si lavora per la sicurezza sull'evento
"Vinci l'indifferenza e conquista la pace" "Vinci l'indifferenza e conquista la pace" Programma della 48esima Marcia nazionale per la Pace
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.