don tonino bello
don tonino bello

Trentuno anni fa il Dies Natalis di don Tonino Bello. Il ricordo del sindaco Minervini

Il primo cittadino: «La forza del suo pensiero è più che mai viva»

In occasione del 31° anniversario del dies natalis del venerabile don Tonino Bello, il prossimo 20 aprile, la diocesi promuove alcuni appuntamenti per approfondire le virtù umane e cristiane del «vescovo con il grembiule».

Sabato 20 alle ore 18:00, nella Cattedrale S. Maria Assunta, conferenza "Sulle orme di Pino Puglisi e di Tonino Bello" interverrà S. E. Mons. Corrado Lorefice, Arcivescovo Metropolita di Palermo. A seguire alle 19:30 Mons. Lorefice presiederà la solenne concelebrazione. Gli eventi saranno trasmessi in diretta streaming sul sito e canali social della diocesi.

A tal proposito, riportiamo alcune dichiarazioni del sindaco Tommaso Minervini.

"«Non barattate mai l'onestà con un pugno di lenticchie». La forza del pensiero laico di don Tonino Bello, vescovo della diocesi di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi, di cui oggi, 20 aprile, ricorre l'anniversario del Dies Natalis, è tutta qui. E arriva dritto al cuore. Si potrebbe osare, azzardando una definizione che a lui non dispiacerebbe affatto, che don Tonino sia stato e sia ancora un esperto in public relation. E sì, perché lui che, quando non usava come mezzo di locomozione le sue gambe, girava alla guida di una Fiat 500 sgangherata, ha fatto della comunicazione, della parola e della forza delle idee la sua pastorale più bella. In prima linea sempre. Aveva compreso che per parlare alla gente era necessario immergersi nella quotidianità. Senza demandare. Senza salire mai sull'altare. Anzi scendendo per strada. Mettendosi negli occhi del povero. E lui, uomo senza retorica, ha vinto la morte".

"E' sul porto di Bari quando sbarcano gli albanesi; è a Gioia del Colle per protestare contro la presenza ingombrante di armamenti; il 31 dicembre del 1992 è a marciare in nome della pace; è nei vicoli bui della città a raccattare mendicanti, ad offrire il suo sorriso, il suo amore; è in episcopio ad accogliere Maria, la donna del popolo, la donna dei "rioni popolari, grevi di sudori e impregnati di stabbio, dove i tuguri dei poveri, se rimangono ancora in piedi, è perché si appoggiano a vicenda"; è sul porto per parlare con i pescatori, in stazione per incontrare i tossicodipendenti, nelle periferie per accompagnarsi agli ultimi. E oggi, più che mai, il suo pensiero risuona attuale. E il bisogno di Pace irrompe nelle nostre coscienze" ha commentato il primo cittadino.
  • Don Tonino Bello
Altri contenuti a tema
Mercoledì 5 giugno l'inaugurazione della sede sociale dell'ASD "don Tonino Bello" Mercoledì 5 giugno l'inaugurazione della sede sociale dell'ASD "don Tonino Bello" Interverranno anche parenti del Venerabile, oltre al presidente dell'omonima fondazione di Alessano
A Molfetta arriva la sede sociale dell'associazione sportiva-culturale "don Tonino Bello" A Molfetta arriva la sede sociale dell'associazione sportiva-culturale "don Tonino Bello" Il prossimo 5 giugno è prevista l'inaugurazione alla presenza di Stefano, nipote dell'indimenticabile vescovo
Premio letterario "don Tonino Bello" a Molfetta: i vincitori Premio letterario "don Tonino Bello" a Molfetta: i vincitori La premiazione si è tenuta presso il Seminario Vescovile
«Chi è Monsignore? Io sono don Tonino»: il racconto di Salvatore La Forgia «Chi è Monsignore? Io sono don Tonino»: il racconto di Salvatore La Forgia A 31 anni dal dies natalis, aneddoti che dimostrano l'umiltà e la semplicità dell'amato vescovo
«Sono il primo molfettese che ha conosciuto don Tonino»: l'intervista ad Aldo Ardito «Sono il primo molfettese che ha conosciuto don Tonino»: l'intervista ad Aldo Ardito Il racconto dell'indimenticabile vescovo e servo di Dio
A Molfetta l'evento conclusivo del premio letterario "don Tonino Bello" A Molfetta l'evento conclusivo del premio letterario "don Tonino Bello" L'iniziativa giunge quest'anno alla quarta edizione
"Alla scuola della pace": il percorso di formazione verte su don Tonino Bello "Alla scuola della pace": il percorso di formazione verte su don Tonino Bello Gli incontri si terranno nell'aula magna del seminario vescovile di Molfetta da domani
Oggi don Tonino Bello avrebbe compiuto 89 anni. Ma il suo messaggio è eterno Oggi don Tonino Bello avrebbe compiuto 89 anni. Ma il suo messaggio è eterno Nacque ad Alessano il 18 marzo 1935
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.