Un treno
Un treno

Treni e autobus, in Puglia la capienza passa da 50% a 80%

Allentamento delle restrizioni Covid concordato con il ministero della Salute

A seguito delle interlocuzioni tra il Governo e il ministero della Salute, nonché della Conferenza delle regioni e Provincie Autonome, la capienza massima sui treni, gli autobus e mezzi pubblici della Regione Puglia passa da 50 all'80% dei posti consentiti dalla carta di circolazione dei mezzi stessi.

Gli allentamenti delle restrizioni hanno conseguentemente fatto aumentare il coefficiente di riempimento dei mezzi del trasporto pubblico regionale e locale, risponde all'incremento della mobilità e dei passeggeri determinata dal passaggio della Regione Puglia in zona bianca.

Le nuove disposizioni per l'esercizio dei servizi di trasporto pubblico locale, sono state inoltrate dall'Assessora ai Trasporti e Mobilità Sostenibile Anita Maurodinoia, alle Prefetture della Puglia, ai Sindaci dei Comuni di Puglia, alle Provincie pugliesi e alle società di trasporto pubblico.

"Decisione atta a rispondere all'aumento della mobilità registrato dopo l'allentamento delle restrizioni – spiega Anita Maurodinoia – i cittadini stanno tornando finalmente alla normalità e noi vogliamo assicurarci di avere un servizio quanto più efficace, raccomando sempre massima attenzione e rispetto delle norme di comportamento".
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • treni
Altri contenuti a tema
Disavventura per un gruppo di pendolari sulla tratta Molfetta-Bari Disavventura per un gruppo di pendolari sulla tratta Molfetta-Bari Continuano i disagi con i treni regionali diretti nel capoluogo
Treni strapieni. Paghi e resti in piedi Treni strapieni. Paghi e resti in piedi Trasporto ferroviario a pezzi con rincari ingiustificati
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.