Il sequestro della Guardia Costiera
Il sequestro della Guardia Costiera
Cronaca

Sequestro record di tonnetto alletterato: oltre 5 tonnellate

Operazione della Guardia Costiera nel porto di Molfetta: elevata una sanzione pari a 2mila euro

Oltre 5 tonnellate di tonnetto alletterato prive della obbligatoria documentazione di cattura sono state sequestrate nel porto di Molfetta dal personale del Nucleo di Polizia Ambientale della Capitaneria di Porto e della Guardia Costiera, nel corso di controlli effettuati in ambito portuale, lungo la banchina San Domenico.

Il trasgressore, il comandante di un motopesca ormeggiato nel locale sorgitore, dovrà pagare una sanzione amministrativa di 2mila euro: i militari hanno posto sotto sequestro circa 5.700 chilogrammi (un centinaio di esemplari) di alletterati, per aver omesso di comunicare le informazioni obbligatorie sui dati di cattura del prodotto ittico, tra le quali, la data e il luogo di pesca, il tipo di attrezzo da pesca utilizzato e la stima del quantitativo di ciascuna specie in peso o in numero.

«L'obbligo a carico dei motopesca di registrare nei giornali di bordo e comunicare le informazioni obbligatorie sui dati di cattura del prodotto ittico, tra le quali, la data ed il luogo di pesca - scrive la Capitaneria di Porto in una nota diffusa agli organi di stampa - è previsto dalle normative europee e nazionali ed è finalizzato a garantire uno sfruttamento sostenibile delle varie risorse della pesca e, più in generale, ambientale, attraverso il monitoraggio continuo dello sforzo di pesca».

Controllo e monitoraggio che necessitano, per la loro efficacia, del rispetto delle tempistiche e modalità stabilite per l'inoltro dei dati di cattura del prodotto ittico pescato, tra le quali, la data e il luogo di pesca, il tipo di attrezzo da pesca utilizzato in mare, la stima del quantitativo di ciascuna specie in chilogrammi oppure in numero, che invece, qualora non rispettate, vanificherebbero lo scopo della norma controllata dal personale diretto dal capitano di fregata Armando Piacentino.

Tutto il prodotto ittico recuperato e poi sequestrato, pari a circa 5.700 chilogrammi (un centinaio di esemplari) di alletterati, appartenenti alla famiglia dei tunnidi, dopo essere stato dichiarato idoneo al consumo umano da parte del competente servizio veterinario dell'Azienda Sanitaria Locale, in considerazione dell'ingente quantitativo messo sotto sequestro, è stato subito devoluto in beneficenza agli Enti e alle associazioni presenti nelle province di Bari e Barletta, Andria e Trani.

I controlli sulla filiera sulla pesca rientrano nel novero delle attività istituzionali di prioritario interesse per le Capitanerie di Porto e continueranno, costantemente, sia a mare che a terra, per garantire il rispetto delle norme che disciplinano l'intera filiera ittica, al fine di tutelare i consumatori e soprattutto l'ambiente marino.
  • Guardia Costiera Molfetta
  • Capitaneria di Porto Molfetta
Altri contenuti a tema
20enne in difficoltà nel mare di Molfetta, soccorso dalla Guardia Costiera 20enne in difficoltà nel mare di Molfetta, soccorso dalla Guardia Costiera L'intervento è avvenuto alle prime ore del mattino nei pressi della località Longone La Spina
Operazione "Mare Sicuro 2023" a Molfetta: il bilancio della Capitaneria di Porto Operazione "Mare Sicuro 2023" a Molfetta: il bilancio della Capitaneria di Porto In totale oltre 2.000 controlli e ben 28 persone soccorse. Impiegati, ogni giorno, 12 militari, 2 mezzi navali e altrettanti terrestri
Veleggiata di beneficenza a Molfetta, c'è l’ordinanza della Capitaneria di porto Veleggiata di beneficenza a Molfetta, c'è l’ordinanza della Capitaneria di porto "Le rotte del Mediterraneo" interesserà banchina Seminario e Banchina San Domenico il 2 e il 3 settembre
12 Conferita a Roma la Medaglia d’argento al Merito Civile alla Capitaneria di Porto di Molfetta Conferita a Roma la Medaglia d’argento al Merito Civile alla Capitaneria di Porto di Molfetta Il premio per l'attività di tutela dei cittadini nell'operazione di bonifica del porto
1 Feriti dopo una collisione al largo di Molfetta, ma è un'esercitazione Feriti dopo una collisione al largo di Molfetta, ma è un'esercitazione Alla simulazione hanno partecipato Capitaneria di Porto, i Vigili del Fuoco e la Misericordia. Ipotizzato anche un incendio
La Capitaneria rinviene reti da pesca illegali nel porto di Molfetta La Capitaneria rinviene reti da pesca illegali nel porto di Molfetta Stesso ritrovamento anche a Giovinazzo. Deferiti i responsabili, al momento ignoti
Settimana blu 2023. La Capitaneria di porto di Molfetta invita gli studenti Settimana blu 2023. La Capitaneria di porto di Molfetta invita gli studenti All'iniziativa legato anche un concorso
Presunti ordigni bellici nel Porto di Molfetta, l'ordinanza della Capitaneria Presunti ordigni bellici nel Porto di Molfetta, l'ordinanza della Capitaneria Il provvedimento ha decorrenza immediata e resta in vigore fino al termine delle operazioni di messa in sicurezza
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.