Riapre lo stadio Paolo Poli
Riapre lo stadio Paolo Poli
Cronaca

Scontri tra tifosi nel derby contro Trani, il Comune di Molfetta impugna la sentenza di condanna

Conferito l'incarico per l'appello davanti alla Corte barese. Risarcimento da oltre 280 mila euro per Alessandro Di Ronzo

Il Comune di Molfetta impugnerà la sentenza del Tribunale di Trani che condanna l'Ente, in solido con la ex società sportiva calcistica "Liberty Molfetta", al risarcimento dei danni inferti a un tifoso tranese durante degli scontri avvenuti 11 anni fa, il 2 maggio 2010, al termine della sfida di calcio fra la Liberty Molfetta e la Fortis Trani.
Alessandro Di Ronzo, che aveva assistito alla partita di Eccellenza, era in procinto di lasciare lo stadio Poli quando rimase vittima degli atti violenti che si consumarono fra gruppi di facinorosi a seguito dei quali subì gravissime lesioni personali (un profondo taglio alla macula, un'area piccola della retina, la cui parte centrale è basilare per la vista oltre ad un ematoma cerebrale e a fratture al volto e al setto nasale).

Il Comune di Molfetta ha già conferito incarico ad agire a un legale che provvederà a difendere l'Ente dinanzi alla Corte d'Appello di Bari.
Pesantissima la condanna: il Tribunale di Trani, infatti, ha deciso che ad Alessandro Di Ronzo vadano liquidati 283.687,00 euro a titolo di risarcimento dei danni oltre 20 mila euro per le spese legali.

La condanna è rimbalzata su tutti i media nazionali perchè la decisione del Tribunale tranese è la prima nella giurisprudenza con la quale si attesta che le responsabilità dell'impianto di gioco dove si svolge l'evento (in questo caso sportivo) sono dell'Ente proprietario della struttura (nel caso di specie il Comune di Molfetta) e della società che organizza l'incontro.
E non solo: fino ad oggi sentenze del genere avevano riguardato situazioni legate ai campionati di categorie superiori, e mai riferite a gare di campionati minori (Liberty Molfetta e Fortis Trani erano in Eccellenza nel 2010, nda) come in questo caso nella speranza che simili casi restino solo un lontano ricordo nel tempo.
  • comune di Molfetta
Altri contenuti a tema
Dal 2017 al 2021: le tre giunte del Minervini - bis Dal 2017 al 2021: le tre giunte del Minervini - bis La cronistoria degli esecutivi susseguitisi dall'insediamento del sindaco
Rimpasto di Giunta: chi sono i nuovi assessori di Molfetta? Rimpasto di Giunta: chi sono i nuovi assessori di Molfetta? Ancona e Rossiello "fedelissimi". Resta la Carrieri, tornano Poli e Spadavecchia, dentro anche l'ex candidato sindaco di centrodestra Camporeale
È scontro legale tra Comune di Molfetta e Arca Puglia per l'IMU È scontro legale tra Comune di Molfetta e Arca Puglia per l'IMU Il Comune chiede oltre mezzo milione di euro all'ex istituto per le case popolari
Spesa sospesa, il Comune di Molfetta rinnova il patrocinio Spesa sospesa, il Comune di Molfetta rinnova il patrocinio L'iniziativa solidale verrà illustrata in conferenza stampa
"Strada per strada": dalla Regione al Comune di Molfetta oltre 900mila euro per il rifacimento "Strada per strada": dalla Regione al Comune di Molfetta oltre 900mila euro per il rifacimento Già scelte le zone dell'intervento da parte del settore lavori pubblici
Molfetta premiata per il progetto "Cuore nostro - Città cardioprotetta" Molfetta premiata per il progetto "Cuore nostro - Città cardioprotetta" Cerimonia a Parma lo scorso 10 novembre
Albo scrutatori: domande entro il 30 novembre. Le info dal Comune di Molfetta Albo scrutatori: domande entro il 30 novembre. Le info dal Comune di Molfetta I modelli sono disponibili sul sito istituzionale
Pubblicato il secondo avviso per percettori di Reddito di Cittadinanza Pubblicato il secondo avviso per percettori di Reddito di Cittadinanza Le informazioni, diramate dal Comune, per prendervi parte
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.