I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Rubò attrezzi agricoli, riconosciuto dai Carabinieri: arrestato un 54enne

L'uomo, di Terlizzi, è finito in carcere: prima il furto di un'auto a Bisceglie, poi il raid a Molfetta. Recuperata la refurtiva

È scattata in maniera decisa la risposta di sicurezza invocata dagli agricoltori: i Carabinieri della locale Compagnia, dopo aver valutato il rischio concreto di una recrudescenza dei reati predatori, hanno arrestato F.D.C., 54enne di Terlizzi, colpevole di aver razziato attrezzi agricoli, con le accuse di furto e ricettazione.

I militari, ai comandi del capitano Francesco Iodice, hanno infatti eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell'uomo. Il provvedimento, disposto dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani s'è rivelato inevitabile davanti ai gravi in indizi di colpevolezza dell'uomo, dapprima denunciato in stato di irreperibilità, poi finalmente stanato e arrestato. Le indagini, condotte dalla Sezione Operativa, sono nate da un colpo messo a segno l'11 giugno scorso.

Il ladro, infatti, dopo aver adocchiato un furgone Fiat Scudo parcheggiato nella zona industriale di Molfetta, ha rotto il finestrino della portiera anteriore sinistra, riuscendo a sgraffignare numerose attrezzature agricole ed un telefono cellulare e dimostrando, soprattutto, di avere un'eccessiva fretta di allontanarsi dal luogo, tanto che, dopo il colpo, si è dato alla fuga a bordo di una Fiat 500 rubata, costringendo un'autoradio dell'Aliquota Radiomobile, già in zona, a rincorrerlo.

È nato in quel momento un lungo inseguimento in cui il bandito è riuscito ad avere la meglio. La sua autovettura, come detto, dagli accertamenti è poi risultata provento d'un furto, avvenuto lo stesso giorno a Bisceglie: l'uomo in fuga, ben noto, è stato riconosciuto dai Carabinieri, profondi conoscitori delle persone dedite ad attività illecite. Il loro intuito è stato confermato quando, a seguito di una perquisizione domiciliare effettuata a Terlizzi, è stata rinvenuta la refurtiva.

I militari, infatti, all'interno di un garage dell'uomo, hanno ritrovato numerose attrezzature agricole (come, ad esempio, forbici e cesoie da potatura, nda) oltre ad alcuni generatori di corrente elettrica, celati sotto alcuni teli, del valore di alcune migliaia di euro. Il resto lo hanno fatto le indagini degli uomini del sottotenente Domenico Mastromauro che sono riusciti a ricostruire le fasi del furto commesso dall'uomo, denunciato in stato di irreperibilità all'Autorità Giudiziaria.

Un corposo fascicolo che ha convinto la Procura della Repubblica di Trani a chiedere la misura cautelare in carcere: il 54enne è stato così stanato e trasferito nel penitenziario di Trani, mentre i Carabinieri stanno cercando di accertare se vi sia un collegamento con altri furti di attrezzi agricoli avvenuti in passato.
  • Furti Molfetta
  • Arresti Molfetta
  • Carabinieri Molfetta
  • Furti auto Molfetta
  • Arresti Carabinieri
  • Furti campagne Molfetta
Altri contenuti a tema
24enne morto nel cantiere, la famiglia chiede «silenzio». Oggi l'autopsia 24enne morto nel cantiere, la famiglia chiede «silenzio». Oggi l'autopsia L'avvocato Petruzzella: «Nella tragedia, una sola certezza: si trattava di un ragazzo per bene». Proseguono le indagini
Operazione "Zemra": 11 arresti, sequestrate due piantagioni di marijuana Operazione "Zemra": 11 arresti, sequestrate due piantagioni di marijuana In manette un 55enne di Molfetta, «formalmente incensurato». Ai domiciliari anche 5 italiani e altrettanti albanesi
Droga e armi fra Italia e Albania, 11 arresti. Anche un 27enne di Molfetta Droga e armi fra Italia e Albania, 11 arresti. Anche un 27enne di Molfetta Le indagini si sono sviluppate sull'asse Cerignola, Bisceglie, Barie Oria. Sequestrate oltre 8mila piante di marijuana
Tenta di rapinare un anziano in strada: «Minacciato con un paio di forbici» Tenta di rapinare un anziano in strada: «Minacciato con un paio di forbici» È accaduto lungo corso Umberto, l'uomo ha 83 anni ed è ancora sotto shock. Il rapinatore si è dato alla fuga
Tentano il furto in un'azienda, ma i vigilantes mettono in fuga i ladri Tentano il furto in un'azienda, ma i vigilantes mettono in fuga i ladri Il colpo tentato questa mattina, nelle campagne di Molfetta. Sul posto le guardie giurate Sicuritalia-Ivri
Forze dell'ordine: anche a Molfetta l'uso della pistola taser Forze dell'ordine: anche a Molfetta l'uso della pistola taser L'annuncio del sottosegretario Molteni. Si tratta di un'arma ad impulsi elettrici per la gestione di situazioni critiche
Agguato in via Ruvo: il 18enne lascia il carcere. Ai domiciliari Agguato in via Ruvo: il 18enne lascia il carcere. Ai domiciliari Il Gip di Trani ha accolto l’istanza dell'avvocato del giovane, riconoscendo l’affievolimento delle esigenze cautelari
Vite bruciate: armiere a 16 anni, proseguono le indagini a Molfetta Vite bruciate: armiere a 16 anni, proseguono le indagini a Molfetta Il minore, che sognava di fare il calciatore, è finito agli arresti domiciliari. Si scava fra le sue frequentazioni
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.