Duomo
Duomo

Prorogato al 2021 il bando della Regione Puglia per le imprese culturali e turistiche

Le istanze si potranno presentare entro il 15 febbraio 2021

La Giunta regionale ha prorogato al 15 febbraio 2021 il termine per la presentazione delle istanze a valere sugli avvisi "Custodiamo il Turismo in Puglia" e "Custodiamo la Cultura in Puglia", che prevedono, in favore delle micro, piccole e medie imprese pugliesi, aiuti in forma di sovvenzione diretta, per un ammontare totale di 50 milioni di euro.

Gli aiuti sono concessi ai sensi del "Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza del Covid-19" (Temporary Framework), come recepito dal DL 34/2020. "Con questo bando gestito da Pugliapromozione, che debutta come organismo intermedio, l'Agenzia muove il primo passo per diventare la casa delle imprese turistiche e culturali in Puglia. In questo momento occorre sostenere coloro che hanno subìto i grandi contraccolpi della pandemia. Con la proroga al 15 febbraio 2021 del bando "Custodiamo la cultura e il turismo" sosterremo queste realtà imprenditoriali con 50 milioni di euro. Un sostegno che servirà anche a riprendere le azioni per valorizzare il marchio Puglia in Italia e nel mondo". Così Massimo Bray, assessore alla Cultura e Turismo della Regione Puglia.

Le misure straordinarie di Aiuto, programmate dalla Regione Puglia e gestite da ARET Pugliapromozione in qualità di Organismo intermedio, hanno una dotazione finanziaria rispettivamente di 40 milioni di euro per PMI pugliesi del Turismo e di 10 milioni di euro per PMI pugliesi della Cultura, a valere sul POR Puglia 2014-2020. Sin dall'avvio delle misure, dal 5 ottobre a oggi, sono pervenute 649 istanze, di cui per il Turismo 445 istanze per un importo richiesto di euro 10.747.755 mentre per la Cultura 204 istanze per un importo di euro 3.433.103, per un volume finanziario totale di sovvenzioni richieste pari a euro 14.180.858,00.

Allo stato attuale vi sono, dunque, ancora risorse disponibili. Possono candidarsi quindi con nuove istanze sia le imprese che non avevano potuto partecipare che quelle risultate inammissibili nel precedente bando, ricorrendone i presupposti. Al fine di favorire una più ampia conoscenza delle modalità di partecipazione agli Avvisi Pugliapromozione ha altresì posto in essere una serie di azioni, affiancando all'informativa fornita con le risposte alle FAQ sul portale.

La proroga è in linea sia con la proroga del Recovery Fund dell'Unione Europea fino al 30 giugno 2021 che con le criticità che le imprese del settore del Turismo e della Cultura stanno ancora attraversando, causa gli effetti negativi diffusi della pandemia COVID-19 in atto.
  • regione Puglia
Altri contenuti a tema
La Regione Puglia cerca personale: bando per oltre 700 unità La Regione Puglia cerca personale: bando per oltre 700 unità Termine per presentare la domanda il 27 gennaio
Covid@casa, il progetto della Regione Puglia per assistere i positivi in casa Covid@casa, il progetto della Regione Puglia per assistere i positivi in casa Lopalco: «Importante garantire sostegno anche nel periodo post guarigione»
La Regione Puglia stanzia 2,7 milioni di euro per i centri diurni La Regione Puglia stanzia 2,7 milioni di euro per i centri diurni Indetto l'avviso pubblico per enti gestori pubblici e privati
La Regione Puglia approva l'Agenda di Genere per la lotta alle disparità La Regione Puglia approva l'Agenda di Genere per la lotta alle disparità Emiliano: «Questo documento è un punto di partenza»
Regione Puglia, il molfettese Paolo Francesco Garofoli direttore del dipartimento Ambiente Regione Puglia, il molfettese Paolo Francesco Garofoli direttore del dipartimento Ambiente I nuovi incarichi sono stati sanciti ieri dalla Giunta regionale
Da marzo SPID e PagoPa obbligatori per l'accesso ai servizi digitali Da marzo SPID e PagoPa obbligatori per l'accesso ai servizi digitali Le novità in vigore da questo mese
«La Puglia è pronta per diventare un brand a livello mondiale» «La Puglia è pronta per diventare un brand a livello mondiale» Intervista al manager giovinazzese Luigi Morva. «Il Covid ha cambiato il mondo, ma l’internazionalizzazione resta la strada di maggiore crescita per le aziende pugliesi»
Tammacco dentro, fuori gli altri di Molfetta. Ecco il nuovo Consiglio Regionale Tammacco dentro, fuori gli altri di Molfetta. Ecco il nuovo Consiglio Regionale Non ce la fanno Altomare, Azzollini e Spaccavento come Losito e La Forgia
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.