Tribunale
Tribunale
Cronaca

Processo "Quinto Piano", Regione e Asl chiedono di costituirsi parte civile

Il gup Altamura si è riservato di decidere aggiornando l'udienza al 12 ottobre prossimo

La Regione Puglia e l'Azienda Sanitaria Locale di Bari vogliono costituirsi parte civile nel processo "Quinto Piano" a carico di 30 persone al termine di un'indagine che ha svelato un sistema fraudolento tra i dipendenti dell'ospedale di Molfetta per timbrare il cartellino e poi assentarsi dal lavoro durante l'orario di servizio.

Le due istanze di costituzione di parte civile sono state presentate ieri mattina nel corso della prima udienza svoltasi presso il Tribunale di Trani: su entrambe, il giudice dell'udienza preliminare​ Lucia Anna Altamura, stante le opposizioni delle difese, si è riservata di decidere aggiornando l'udienza preliminare al 12 ottobre prossimo, data in cui gli avvocati, prima dell'apertura del dibattimento, verificheranno l'opportunità di accedere ai riti alternativi: il patteggiamento o l'abbreviato.

Il pubblico ministero Francesco Aiello, al termine di un'inchiesta della Guardia di Finanza della locale Tenenza durata 2 anni e che ha fatto emergere 300 episodi di assenteismo, contesta a vario titolo ai 30 imputati, tra cui figurano dirigenti medici, personale paramedico, impiegati amministrativi, tecnici manutentori e un soggetto esterno all'Asl di Bari, i reati di truffa aggravata ai danni di Ente pubblico, falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale, abuso d'ufficio e peculato.

Le Fiamme Gialle avrebbero accertato sistematiche assenze dal luogo di lavoro in orario d'ufficio, autorizzate da permessi sindacali o da legge 104/92, ma usate per svolgere attività in altre strutture o per fini privati, utilizzando le auto di servizio. Inoltre è stata constatata la collaborazione di un soggetto esterno all'Asl.
  • Ospedale Molfetta
  • Processo "Quinto Piano" Molfetta
Altri contenuti a tema
Assenteismo all'ospedale di Molfetta: a processo 30 furbetti del cartellino Assenteismo all'ospedale di Molfetta: a processo 30 furbetti del cartellino I dipendenti dell'Asl timbravano il cartellino, ma in realtà erano assenti durante l'orario di lavoro. Oggi la prima udienza
Doppio intervento alla milza in laparoscopia all'ospedale di Molfetta Doppio intervento alla milza in laparoscopia all'ospedale di Molfetta Il reparto di Chirurgia Generale del "don Tonino Bello" tra tecnica e urgenza
Usppi Puglia: «L'ospedale di Molfetta è al collasso. Gravissima carenza di anestesisti» Usppi Puglia: «L'ospedale di Molfetta è al collasso. Gravissima carenza di anestesisti» Il sindacato: «Emiliano venga a vedere come è ridotto l'ospedale»
Ospedale di Molfetta, Rifondazione: «Tammacco e Minervini, ennesima sceneggiata. PD non pervenuto» Ospedale di Molfetta, Rifondazione: «Tammacco e Minervini, ennesima sceneggiata. PD non pervenuto» Il partito attacca l'amministrazione e il consigliere regionale dopo le ultime note stampa sul nosocomio
Carenza di sangue 0 negativo: appello alla donazione a Molfetta Carenza di sangue 0 negativo: appello alla donazione a Molfetta Prenotazioni al numero 0803357443 oppure 0803357445
1 Quattro nuovi posti letto in Rianimazione all'ospedale di Molfetta. Ristrutturazione per la Dialisi Quattro nuovi posti letto in Rianimazione all'ospedale di Molfetta. Ristrutturazione per la Dialisi Potenziamento del nosocomio voluto dalla Asl Bari
Usppi Puglia: «Focus sul lento abbandono dell'ospedale di Molfetta» Usppi Puglia: «Focus sul lento abbandono dell'ospedale di Molfetta» Le parole del segretario generale Nicola Brescia
Il reparto di Urologia dell'ospedale di Molfetta continua ad eccellere Il reparto di Urologia dell'ospedale di Molfetta continua ad eccellere Interventi con pazienti vigili e decorso post operatorio rapido
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.