mostra allegretta
mostra allegretta

Presentato il catalogo del Maestro Allegretta

Il ricavato per opere umanitarie

Alla presenza dell'editore Renato Brucoli, della figlia Francesca e dei due critici d'arte Gaetano Mongelli e Antonio Palumbo, presso il museo Diocesano, è stato presentato il catalogo dell'artista Cosmo Allegretta, presente con una antologica, fino al 28 settembre, presso la Sala dei Templari.

Il maestro Allegretta per motivi di salute non era presente alla presentazione dello splendido volume e ha delegato la figlia Francesca in sua vece. La giovane, dopo aver ringraziato tutti coloro i quali hanno reso possibile la realizzazione della mostra: ad iniziare dai familiari a finire a colleghi, editore, critici e tutti coloro i quali hanno creduto nel progetto, ha illustrato, insieme a Brucoli, le finalità della vendita del catalogo. Il ricavato, per volere dell'artista, sarà devoluto a favore della CASA don Tonino Bello e poi, raccogliendo l'appello del papa, per una comunità diocesana che si occupa di accogliere profughi e migranti siriani che fuggono dalla guerra.
Il catalogo, molto curato dal punto di vista estetico e grafico si articola in più sezioni scritte da Renato Brucoli. Gaetano Mongelli e Antonio Palumbo. Contiene brevi note autobiografiche e la riproduzione delle opere più significative.

A fare gli onori di casa il presidente della cooperativa FeArt, Onofrio Grieco, ente gestore del museo, che ha dato lettura della relazione di don Michele Amorosini. Grieco ha sottolineato la donazione effettuata dall'artista di numerose opere a carattere sacro al museo diocesano, ancora non presentate al pubblico e che presto verranno fatte conoscere durante una apposita inaugurazione. "Il Cristo deriso", una delle opere donate era esposta in sala accanto ai relatori.

Il catalogo potrà essere acquistato sia presso il museo diocesano sia presso la Sala dei Templari.
  • sala dei templari
  • mostra canina
  • catalogo d'arte
Altri contenuti a tema
Franco d'Ingeo e Leonardo Minervini in mostra alla Sala dei Templari Franco d'Ingeo e Leonardo Minervini in mostra alla Sala dei Templari L'iniziativa è promossa dall'assessorato alla cultura del Comune di Molfetta
Molfetta omaggia Rembrandt con una mostra internazionale Molfetta omaggia Rembrandt con una mostra internazionale L'inaugurazione sabato 9 novembre
La Sala dei Templari a Molfetta diventa social: tutte le informazioni in un solo click La Sala dei Templari a Molfetta diventa social: tutte le informazioni in un solo click Profilo gestito dall'InfoPoint e voluto dal Comune di Molfetta
Ovunque, la sconfinatezza delle arti visive Ovunque, la sconfinatezza delle arti visive Inaugurazione della collettiva degli studenti delle Accademie di Belle Arti di Bari e Foggia, curata da Gaetano Centrone, giovedì 17 maggio, alle 19, nella Sala dei Templari di Molfetta
4 I templari a Molfetta e quella chiesa di San Nicola ormai scomparsa I templari a Molfetta e quella chiesa di San Nicola ormai scomparsa Ospedali, luoghi di culto e il porto a Cala San Giacomo
Dodici: opere dedicate ai segni zodiacali Dodici: opere dedicate ai segni zodiacali Questa sera inaugurazione della mostra delle opere di Marisa Carabellese
Cirilli, Simoncelli e Tibaldi e la loro visione di arte Cirilli, Simoncelli e Tibaldi e la loro visione di arte “Segni-Tracce-Memorie” il titolo della mostra evento aperta sino al 28 maggio
“Segni-Tracce-Memorie” la collettiva di Cirilli, Simoncelli e Tibaldi alla sala dei Templari “Segni-Tracce-Memorie” la collettiva di Cirilli, Simoncelli e Tibaldi alla sala dei Templari Inaugurazione oggi alle ore 19
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.