Pista di atletica
Pista di atletica
Politica

Pista di atletica. È botta e risposta tra Caputo e Abbattista

Tra il rimpallo di responsabilità i lavori rimangono fermi

Elezioni Regionali 2020
Continua il botta e risposta tra l'assessore in carica Giovanni Abbattista e il suo predecessore Mariano Caputo sullo stallo dei lavori alla nuova pista di atletica leggera. «I problemi evidenziati negli ultimi tempi – queste sono state le ultime dichiarazioni di Abbattista - sono purtroppo diversi e sono stati accertati a seguito di una accurata istruttoria che ha coinvolto non solo tecnici interni all'ufficio ma anche tecnici esterni».

I riferimenti dell'assessore sono relativi alla assenza nel progetto esecutivo, secondo il suo punto di vista, di carenze progettuali circa il sistema di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche, il blocco spogliatoi, la struttura della tribuna e la copertura metallica, l'area destinata alla biglietteria, gli stessi impianti elettrici. Per un progetto complessivo, sempre secondo Abbattista, che non potrebbe essere eseguibile.

Sono affermazioni e accuse che Caputo rimanda al mittente. «È d'uso a questa amministrazione - scrive in un comunicato Caputo - accusare chi l'ha preceduta per difendere le proprie inefficienze e i propri errori. Il contratto d'appalto è stato stipulato nel gennaio 2014 e i lavori consegnati nel marzo successivo. Quindi Abbattista non invochi l'errore progettuale o non accusi chi lo ha preceduto per giustificare quello che la sua amministrazione ha ignorato».

Insomma, secondo l'ex assessore sarebbe responsabilità dell'amministrazione in carica se il progetto esecutivo non è completo in tutte le sue parti. Un progetto che, sempre secondo Caputo, aveva ottenuto i pareri positivi sia dal Coni dì che dai Vigili del Fuoco. «Nei verbali sottoscritti tra l'impresa e il responsabile del procedimento – attacca Caputo – è scritto forse che il progetto è irrealizzabile?». E poi c'è il balletto delle somme già liquidate o da liquidare a tecnici professionisti esterni. «Come i costi di progettazione - aveva affermato Abbattista – siano lieviti, da 20mila euro a 150mila euro, Mariano Caputo lo dovrà spiegare».

«Ai progettisti – replica Caputo - per evitare un contenzioso che avrebbe visto soccombente l'Amministrazione, è stato liquidato un onorario di € 120.000,00 a fronte di una parcella di € 189.000,00. Denaro che è stato pagato a fronte di una prestazione fornita dal professionista incaricato. Invece l'amministrazione Natalicchio ha erogato somme per 350mila euro ad una azienda che non aveva titolo e senza alcuna contropartita in termini di lavoro o progetti».
  • pista di atletica
Altri contenuti a tema
Grandi nomi dell'atletica italiana all'inaugurazione della nuova pista a Molfetta? Grandi nomi dell'atletica italiana all'inaugurazione della nuova pista a Molfetta? Il presidente della FIDAL Puglia ieri ha incontrato il sindaco Minervini
Cantiere per la nuova pista di atletica a Molfetta agli sgoccioli. Ora il maxi-schermo Cantiere per la nuova pista di atletica a Molfetta agli sgoccioli. Ora il maxi-schermo Il 10 giugno sarà rivelata la ditta vincitrice dell'appalto per il pannello luminoso
Il nuovo stadio di atletica di Molfetta intitolato a Mario Saverio Cozzoli Il nuovo stadio di atletica di Molfetta intitolato a Mario Saverio Cozzoli Il dirigente sportivo è deceduto nel 2009
A Molfetta prende forma il nuovo stadio di atletica leggera A Molfetta prende forma il nuovo stadio di atletica leggera Proseguono speditamente i lavori. Ci sarà anche un corso per Giudici FIDAL
Nuova pista di atletica, ci sarà anche un parco sportivo all'esterno? Nuova pista di atletica, ci sarà anche un parco sportivo all'esterno? Primo step amministrativo per l'ampliamento dei lavori ancora in corso
Molfetta avrà la nuova pista d'atletica nella primavera 2020? Molfetta avrà la nuova pista d'atletica nella primavera 2020? I lavori potrebbero finire tra marzo e aprile del prossimo anno
La pista d'atletica di Molfetta vede la luce: da qualche settimana cantiere aperto La pista d'atletica di Molfetta vede la luce: da qualche settimana cantiere aperto Minervini: «Siamo impegnati in prima persona nel risveglio della città»
Pista d'atletica, forse non più una cattedrale nel deserto Pista d'atletica, forse non più una cattedrale nel deserto Approvato il secondo stato di avanzamento dei lavori
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.