Incidente
Incidente
Cronaca

Paura sulla Molfetta-Terlizzi: perde il controllo dell’auto e si ribalta, ferito

L'uomo stato accompagnato in ospedale, in serata, dopo uno schianto autonomo. L'incidente in contrada Gurgo

Perde il controllo della propria auto, esce fuori strada, il mezzo si ribalta ai margini della carreggiata. L'impatto è violento, il conducente resta ferito, seppur non in gravi condizioni. Soccorso da un'ambulanza del 118, è stato trasportato presso l'ospedale di Molfetta. Ha riportato alcune lesioni, ma la sua vita non è a rischio.

Tutto è accaduto nella serata di ieri, attorno alle ore 20.00, sulla strada provinciale 112, nei pressi della contrada Gurgo. Si tratta dell'unica direttrice, solitamente molto trafficata, che da Terlizzi conduce verso Molfetta. Nessun altro mezzo coinvolto nel sinistro stradale: il conducente, si trovava al volante della sua Fiat 600 quando, per cause in fase d'accertamento, avrebbe perso il controllo del veicolo. Quest'ultimo è poi finito con violenza contro il guardrail laterale, rovesciandosi.

Immediati i soccorsi prestati all'uomo dapprima dagli automobilisti di passaggio e poi anche dai Vigili del Fuoco del Distaccamento di Molfetta, sopraggiunti per estrarlo dall'abitacolo. Il ferito è stato subito preso in carico dal personale sanitario del 118 che, a bordo di un'ambulanza, lo ha trasportato al don Tonino Bello di Molfetta. Le sue condizioni cliniche non sarebbero particolarmente gravi: i medici hanno però preferito trattenerlo per sottoporlo a tutti gli accertamenti previsti.

I rilievi di rito per risalire all'esatta dinamica del sinistro stradale, classificato come autonomo, e per individuare eventuali responsabilità, sono stati effettuati dai Carabinieri della Tenenza di Terlizzi, con il personale della Metronotte e da quello del soccorso stradale Scaringella. Lievi, per fortuna, i disagi alla circolazione.
  • Cronaca
Altri contenuti a tema
In arrivo vento forte su Molfetta: domani allerta meteo In arrivo vento forte su Molfetta: domani allerta meteo Previste precipitazioni tra sabato e domenica
Funerale di Dario De Gennaro, l'omelia di Don Vito Bufi: «Non lasciamo spazio all'odio» Funerale di Dario De Gennaro, l'omelia di Don Vito Bufi: «Non lasciamo spazio all'odio» Le parole del sacerdote: «Serve ricreare un tessuto sociale che sia aperto al prossimo»
L'ultimo saluto di Molfetta a Dario De Gennaro. Commossa partecipazione a Sant'Achille L'ultimo saluto di Molfetta a Dario De Gennaro. Commossa partecipazione a Sant'Achille Tantissime persone presenti al funerale del 23enne ucciso giovedì scorso
Gravissimo incidente sulla Trani-Corato. Tra i feriti una donna di Molfetta Gravissimo incidente sulla Trani-Corato. Tra i feriti una donna di Molfetta Il bilancio del sinistro vede anche una vittima e altre cinque persone in ospedale
Omicidio a Molfetta, il parroco dell'Immacolata: «Un fallimento di tutta la comunità» Omicidio a Molfetta, il parroco dell'Immacolata: «Un fallimento di tutta la comunità» Le parole di don Paolo Malerba: «In tragedie come questa siamo tutti responsabili»
Omicidio a Molfetta, le dichiarazioni del vescovo: «Sconcerto e dolore» Omicidio a Molfetta, le dichiarazioni del vescovo: «Sconcerto e dolore» Le sue parole: «Non è possibile che un diverbio possa annientare una vita umana»
«Dario è scomparso», ma il 23enne era stato ucciso. Disposta l'autopsia «Dario è scomparso», ma il 23enne era stato ucciso. Disposta l'autopsia Il giovane sarebbe stato ucciso a coltellate da Onofrio de Pasquale, 29enne di Bisceglie che si è costituito
Sparito un giovane di Molfetta: l'appello social per le ricerche Sparito un giovane di Molfetta: l'appello social per le ricerche Dal pomeriggio di ieri si sono perse le tracce del 23enne Dario de Gennaro
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.