Il carcere di Trani
Il carcere di Trani
Cronaca

Operazione "Ghostbusters", svolti gli interrogatori: presentate due istanze di scarcerazione

Attesa la decisione del gip di Trani sul caso dei due molfettesi, zio e nipote, che provvedevano a ricettare sul mercato nero la merce rubata

I molfettesi Francesco Grosso e Peter De Bari, zio e nipote, presunti appartenenti ad una associazione per delinquere finalizzata ai furti in appartamento, sono comparsi ieri, nell'aula bunker del carcere di Trani, davanti al giudice per le indagini preliminari Maria Grazia Caserta per gli interrogatori di garanzia.

«I miei assistiti hanno risposto alle domande del giudice - fa sapere l'avvocato difensore, Maurizio Masellis -, cercando di chiarire la loro posizione processuale: entrambi sono imputati del reato di ricettazione e non anche del reato, più grave, di associazione per delinquere finalizzata ai furti in appartamento con l'ausilio di chiavi riprodotte grazie a foto che venivano scattate ad ignari e malcapitati soggetti incontrati per strada oppure in locali pubblici».

Secondo le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Trani, infatti, dopo il furto nelle case, la refurtiva sarebbe stata ceduta proprio ai due molfettesi coinvolti, Francesco Grosso, di 44 anni, o a Peter De Bari, di 27 anni, per la successiva ricettazione. Entrambi avrebbero pagato in soldi contanti, effettuando lo scambio a bordo di un'autovettura. Le indagini hanno consentito di accertare, al momento, responsabilità in capo alla banda di 8 furti consumati.

La difesa di entrambi si affida adesso al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani: «Ho depositato, per i miei assistiti, le richieste di scarcerazione», aggiunge Maurizio Masellis. Il parere e le successive determinazioni del gip Maria Grazia Caserta sono attese nelle prossime ore.
  • Francesco Grosso
  • Arresti Molfetta
  • Carabinieri Molfetta
  • Arresti Carabinieri
  • Maurizio Masellis
  • Peter De Bari
Altri contenuti a tema
Vino adulterato spacciato come Doc: 10 milioni di litri sequestrati in Salento Vino adulterato spacciato come Doc: 10 milioni di litri sequestrati in Salento Il Nas leccese ha smantellato 3 presunte associazioni per delinquere. Tra gli indagati anche un 55enne di Molfetta
Oltre 300 grammi di marijuana sul soppalco: preso un 20enne Oltre 300 grammi di marijuana sul soppalco: preso un 20enne Recuperate dai Carabinieri ben 310 dosi pronte per essere vendute. Arrestato, è ai domiciliari
Da Molfetta per rifornirsi di droga. 25 arresti nel clan Dello Russo Da Molfetta per rifornirsi di droga. 25 arresti nel clan Dello Russo Operazione "Anno Zero" a Terlizzi, considerato uno snodo importante dello spaccio. Le dosi ordinate per telefono
Armi e droga dall'Albania, il legale di Grosso: «Il mio assistito rimesso in libertà» Armi e droga dall'Albania, il legale di Grosso: «Il mio assistito rimesso in libertà» L'avvocato Masellis: «Ha chiarito la propria posizione, sostenenendo la propria estraneità ai fatti»
1 Operazione "Gran Bazar": condanne complessive a 98 anni di carcere Operazione "Gran Bazar": condanne complessive a 98 anni di carcere Eseguiti 13 ordini di carcerazione. La base dell'organizzazione a Bisceglie, ma con propri referenti anche a Molfetta
«Il mio assistito accusato di un solo episodio di ricettazione» «Il mio assistito accusato di un solo episodio di ricettazione» Nell'operazione della Guardia di Finanza coinvolto anche il molfettese Grosso: la precisazione dell'avvocato Masellis
Armi e droga dall'Albania, le Fiamme Gialle piombano a Molfetta Armi e droga dall'Albania, le Fiamme Gialle piombano a Molfetta Operazione della Guardia di Finanza: 20 gli arrestati, c'è anche il molfettese Raffaele Grosso. Sequestrati beni per oltre 1 milione di euro
Banchina San Domenico, aggressione con coltello: ferito un 19enne Banchina San Domenico, aggressione con coltello: ferito un 19enne I Carabinieri indagano su quanto accaduto ieri sera: il ragazzo è finito al pronto soccorso del don Tonino Bello
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.