Il carcere di Trani
Il carcere di Trani
Cronaca

Operazione "Ghostbusters", svolti gli interrogatori: presentate due istanze di scarcerazione

Attesa la decisione del gip di Trani sul caso dei due molfettesi, zio e nipote, che provvedevano a ricettare sul mercato nero la merce rubata

I molfettesi Francesco Grosso e Peter De Bari, zio e nipote, presunti appartenenti ad una associazione per delinquere finalizzata ai furti in appartamento, sono comparsi ieri, nell'aula bunker del carcere di Trani, davanti al giudice per le indagini preliminari Maria Grazia Caserta per gli interrogatori di garanzia.

«I miei assistiti hanno risposto alle domande del giudice - fa sapere l'avvocato difensore, Maurizio Masellis -, cercando di chiarire la loro posizione processuale: entrambi sono imputati del reato di ricettazione e non anche del reato, più grave, di associazione per delinquere finalizzata ai furti in appartamento con l'ausilio di chiavi riprodotte grazie a foto che venivano scattate ad ignari e malcapitati soggetti incontrati per strada oppure in locali pubblici».

Secondo le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Trani, infatti, dopo il furto nelle case, la refurtiva sarebbe stata ceduta proprio ai due molfettesi coinvolti, Francesco Grosso, di 44 anni, o a Peter De Bari, di 27 anni, per la successiva ricettazione. Entrambi avrebbero pagato in soldi contanti, effettuando lo scambio a bordo di un'autovettura. Le indagini hanno consentito di accertare, al momento, responsabilità in capo alla banda di 8 furti consumati.

La difesa di entrambi si affida adesso al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani: «Ho depositato, per i miei assistiti, le richieste di scarcerazione», aggiunge Maurizio Masellis. Il parere e le successive determinazioni del gip Maria Grazia Caserta sono attese nelle prossime ore.
  • Francesco Grosso
  • Arresti Molfetta
  • Carabinieri Molfetta
  • Arresti Carabinieri
  • Maurizio Masellis
  • Peter De Bari
Altri contenuti a tema
Banchina San Domenico, aggressione con coltello: ferito un 19enne Banchina San Domenico, aggressione con coltello: ferito un 19enne I Carabinieri indagano su quanto accaduto ieri sera: il ragazzo è finito al pronto soccorso del don Tonino Bello
1 Stalking, la perseguita e danneggia la sua auto: preso grazie al "Codice Rosso" Stalking, la perseguita e danneggia la sua auto: preso grazie al "Codice Rosso" L'uomo, un noto professionista, è stato fermato dai Carabinieri: non potrà più avvicinarsi alla vittima. È il primo caso a Molfetta
Sorpreso mentre cede droga ad un coetaneo: arrestato 20enne Sorpreso mentre cede droga ad un coetaneo: arrestato 20enne Il ragazzo è stato sorpreso dai Carabinieri mentre spacciava 2 grammi di marijuana ed è finito in carcere
Rapina sull'Intercity: scatta la condanna, ma cade l'accusa di violenza sessuale Rapina sull'Intercity: scatta la condanna, ma cade l'accusa di violenza sessuale Un 36enne di Molfetta, condannato a 4 anni, avrebbe rapinato e palpeggiato una 26enne. Ma il Tribunale lo ha assolto dall'accusa più grave
Rubano cavi di rame da un'azienda della zona Asi: arrestati 4 rumeni Rubano cavi di rame da un'azienda della zona Asi: arrestati 4 rumeni I quattro sono stati intercettati perché stavano cambiando una ruota alla loro auto, dopo aver rubato quella di scorta da un altro veicolo
Il ministro Lamorgese ai Prefetti: «Più vigilanza nelle aree di spaccio» Il ministro Lamorgese ai Prefetti: «Più vigilanza nelle aree di spaccio» Il giro di vite disposto da una circolare del Viminale inviata alle 103 Prefetture italiane
«Erano i ricettatori della banda dei furti». In manette zio e nipote di Molfetta «Erano i ricettatori della banda dei furti». In manette zio e nipote di Molfetta 14 i fermati dai Carabinieri, fra cui Francesco Grosso e suo nipote Peter De Bari. 12 gli arrestati, i colpi anche a Molfetta
1 Banda dei furti in casa, 12 arresti. Anche uno zio e un nipote di Molfetta Banda dei furti in casa, 12 arresti. Anche uno zio e un nipote di Molfetta 9 ordinanze in carcere, 3 ai domiciliari: eseguiti anche 2 obblighi di dimora
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.