image
image
Vita di città

Molfetta e Taranto in processione: iniziano i riti pasquali

I Confratelli del Sacco Nero con l'Arciconfraternita del Carmine tarantina in processione nel pomeriggio.

Alle 18 in punto in un giovedi' sera freddo e piovoso, i confratelli dell' Arciconfraternita della Morte dal Sacco Nero e l' Arciconfraternita del Carmine di Taranto hanno dato inizio ai riti della Settimana Santa a Molfetta con un forte spirito di devozione, di riflessione, di preghiera e di unione. I confratelli hanno iniziato la processione dalla storica Chiesa della Morte e hanno percorso le vie del Centro Storico per poi concludere il cammino di fede e di penitenza alla Chiesa del Purgatorio.

La processione è stata preceduta dal suono del titè del "témmurre", il quintetto di musicisti della bassa banda. Poi, i tre confratelli dell' Arciconfraternita della Morte hanno aperto la processione, la Croce è stata affidata ad un confratello ed ai lati due portatori hanno sostenuto ciascuno un' asta con alla sommità un lume acceso. A seguire, le donnevestite di nero, i confratelli dell' Arciconfraternita del Carmine hanno camminato a piedi nudi per le strade in segno di penitenza, di astinenza e di riconversione a Cristo,lunghe catene di rosari hanno adornato gli abiti, passi lenti e silenziosi hanno commosso i fedeli.

Infine, i confratelli dell' Arciconfraternita della Morte dal Sacco Nero hanno concluso la processione. Alcuni incappucciati, altri avvolti dalla devozione per i dolori della Beata Vergine Maria , altri ancora intenti nelle preghiere, hanno dato inizio al periodo più emozionante dell' anno, la Settimana Santa, i giorni più intensi e più toccanti che appassionano da sempre milioni di molfettesi.

Il cammino di fede è terminato nella Chiesa del Purgatorio in un momento di raccoglimento per meditare la Passione e trarre note di spiritualità dal dolore sofferto di Cristo.

Il fascino suggestivo e singolare della processione denota l' attaccamento dei fedeli non solo molfettesi ma anche tarantini ai valori religiosi, ancora prima che tradizionali, ed esprime la capacità di saper ritrovare nelle diverse occasioni il ricordo fondamentale dei valori religiosi da cui il popolo cristiano trae conforto ed ausilio per superare le quotidiane, immancabili avversità.
  • arciconfraternita della morte
Altri contenuti a tema
Molfetta ricorda Adriano de Robertis, il runner deceduto ieri Molfetta ricorda Adriano de Robertis, il runner deceduto ieri Il cordoglio del sindaco. Il ricordo dell'Arciconfraternita della Morte
L'Arciconfraternita della Morte dona un ventilatore polmonare all'ospedale di Molfetta L'Arciconfraternita della Morte dona un ventilatore polmonare all'ospedale di Molfetta L'iniziativa segue l'aiuto alimentare a 100 famiglie bisognose della città
Coronavirus, cosa cambia negli eventi quaresimali dell'Arciconfraternita della Morte? Coronavirus, cosa cambia negli eventi quaresimali dell'Arciconfraternita della Morte? La comunicazione del Priore Onofrio Sgherza
Molfetta verso la Quaresima, il 26 febbraio la processione della Croce Molfetta verso la Quaresima, il 26 febbraio la processione della Croce Nonostante il cantiere in Piazza Immacolata, l'itinerario resta immutato
Antonio Sallustio compie 100 anni. Per anni professore al Liceo Classico di Molfetta Antonio Sallustio compie 100 anni. Per anni professore al Liceo Classico di Molfetta Il padre Luigi priore dell'Arciconfraternita della Morte durante la Seconda Guerra Mondiale
Concerto di marce funebri nel Cimitero di Molfetta Concerto di marce funebri nel Cimitero di Molfetta Alle ore 10 Santa Messa nella Cappella Maggiore
Doppio sold out a Molfetta per "Vengo da Migdàl. Il mio nome è Maria" Doppio sold out a Molfetta per "Vengo da Migdàl. Il mio nome è Maria" Lo spettacolo voluto dall'Arciconfraternita della Morte
“Vengo da Migdàl. Il mio nome è Maria”, azione sacra fra danza, poesia e arte “Vengo da Migdàl. Il mio nome è Maria”, azione sacra fra danza, poesia e arte Evento promosso dall'Arciconfraternita della Morte dal sacco nero di Molfetta
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.