Moby Prince
Moby Prince

Moby Prince, #iosono141: il commento dei consiglieri comunali Zanna e de Candia

La richiesta è l'istituzione di una nuova commissione parlamentare

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota a cura di Beppe Zanna e Paola de Candia, consiglieri comunali Rifondazione Comunista - Compagni di strada


"Sono passati quasi trent' anni dal 10 aprile 1991 quando nella rada del porto di Livorno il traghetto Moby prince entrò in collisione con la petroliera Agip Abruzzo.
Abbiamo fortemente voluto che in consiglio comunale non si facesse soltanto la semplice commemorazione delle vittime ma soprattutto dare sostegno alle associazioni dei familiari delle vittime assetate di verità e giustizia.
Per questo abbiamo chiesto che presenziasse il senatore Francesco Bruni membro della Commissione d'inchiesta sulle cause del disastro della Moby Prince istituita nel luglio del 2015 dal Senato della Repubblica.
La relazione della Commissione d'Inchiesta smonta uno dopo l'altro i capisaldi della versione che era stata preconfezionata,fin dai primi giorni successivi alla tragedia.
Una versione che offende la memoria della vittime, per cui le cause della tragedia furono essenzialmente due la fitta nebbia, e gli errori dell'equipaggio distratto dalla partita Juventus Barcellona.
Perentoriamente la commissione smentisce che la nebbia sia stata causa della tragedia, nega che le vittime sopravvissero soltanto trenta minuti, come invece tutte le sentenze sostengono, afferma che la rada del porto di Livorno quel giorno era piuttosto affollata…..
Queste le conclusioni, non di un manipolo di complottisti, ma della Commissione d'inchiesta istituita ad hoc dal Senato della repubblica.
Su questa base i familiari delle vittime hanno citato lo stato per inadempienze legate al mancato controllo del porto di Livorno e omissione di soccorso.
Incredibilmente secondo il tribunale di Firenze queste conclusioni non hanno alcuna rilevanza né giuridica né processuale.
Per questo chiediamo l'istituzione di una nuova commissione parlamentare d'inchiesta che ponga le basi per nuovi procedimenti giudiziari, e soprattutto l'intitolazione di una strada alle vittime del Moby Prince.
Un piccolo passo avanti verso la verità e la giustizia.
#IOSONO141

Beppe Zanna
Paola de Candia
Consiglieri Comunali Rifondazione Comunista/Compagni di Strada"
  • moby prince
Altri contenuti a tema
Moby Prince 3.0: il racconto di una tragedia Moby Prince 3.0: il racconto di una tragedia Ultima tappa a Molfetta dello spettacolo prodotto da “La Nave Europa” di Livorno
Moby Prince, oggi a Molfetta l'evento dedicato a una tragedia che grida giustizia Moby Prince, oggi a Molfetta l'evento dedicato a una tragedia che grida giustizia Appuntamento alle 20 all'Auditorium Regina Pacis
Moby Prince,  incontro in diretta con i familiari delle vittime a trent'anni dalla strage Moby Prince, incontro in diretta con i familiari delle vittime a trent'anni dalla strage L'appuntamento è mercoledì 28 aprile alle ore 20. Interverrà anche il giornalista Francesco Sanna
Trent'anni fa la tragedia Moby Prince. Anche Molfetta alle celebrazioni Trent'anni fa la tragedia Moby Prince. Anche Molfetta alle celebrazioni Giovanni Abbattista, Natale Amato, Giuseppe de Gennaro e Nicola Salvemini persero la vita sul traghetto
Trent'anni dalla strage Moby Prince: la testimonianza di Rossella Totagiancaspro, vedova di Giuseppe de Gennaro Trent'anni dalla strage Moby Prince: la testimonianza di Rossella Totagiancaspro, vedova di Giuseppe de Gennaro La signora de Gennaro: «Non dobbiamo permettere che questa strage resti impunita»
Trent'anni dalla tragedia Moby Prince, Emanuele Abbattista: «Molfetta non dimentichi» Trent'anni dalla tragedia Moby Prince, Emanuele Abbattista: «Molfetta non dimentichi» L'intervista al figlio del motorista che racconta lo stato dell’arte di questa tragedia
Moby Prince, dalle immagini satellitari la svolta? Moby Prince, dalle immagini satellitari la svolta? La notizia lanciata da "Il Corriere della Sera"
Con drappo rosso Molfetta ricorda la tragedia del “Moby Prince” Con drappo rosso Molfetta ricorda la tragedia del “Moby Prince” Emanuele Abbattista, il figlio di una delle quattro vittime molfettesi, fa il punto della situazione giudiziaria
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.