Minervini
Minervini
Politica

Minervini: «L'unico voto utile per Molfetta è nel segno della continuità»

Comizio di chiusura della sua campagna elettorale a Corso Umberto

Chiusura di campagna elettorale per Tommaso Minervini: tanti molfettesi hanno seguito il suo ultimo comizio su Corso Umberto e non sono mancati spunti di riflessione in vista del voto che domenica vedrà la città di nuovo al voto per la scelta, questa volta senza ulteriore appello, tra lui e Lillino Drago.

«Siamo davanti a un crocevia per la storia di questa città - ha affermato in apertura il candidato sindaco - perché mai come in questo momento l'atto del voto conta. Spendere qualche minuto nella giornata di domenica potrà cambiare le sorti di Molfetta e intendo rivolgere questo invito anche a coloro che il 12 giugno hanno preferito non esprimersi. La continuità è l'unica via a disposizione per evitare che si perda quanto abbiamo realizzato nei cinque anni passati. In quella stessa data in 15mila abbiamo già scelto il Consiglio comunale, il programma e il futuro della città. Sono certo che domenica i molfettesi non si faranno condizionare dai potenti signori di Bari e di Trani che non hanno a cuore Molfetta».

«Ci hanno dati per spacciati svariate volte in questi anni - ha aggiunto Minervini - e voglio far notare che a essere venuti meno sono sempre stati quanti effettivamente avevano poco da dare. Noi non abbiamo mai mollato e i risultati sono i vostri occhi, così come sono sotto gli occhi dell'altro candidato sindaco che di Molfetta conosce ben poco, al punto da inserire nel proprio programma elettorale punti che noi abbiamo già ampiamente trattato e realizzato, pur nella consapevolezza di poter sempre far di più in futuro».

«La nostra campagna elettorale è stata sempre fondata sul dialogo con i cittadini e con tutte le componenti socio-economiche molfettesi, senza mai promesse o minacce legate a risultati politici. Non abbiamo mai avuto bisogno di portare dei big della politica regionale o nazionale in città perché i nostri big sono gli elettori, proprio quelle persone che hanno scelto noi in maniera forte già nel primo turno di voto. Sono convinto che questa preferenza verrà confermata anche domenica».

«La coalizione che mi sostiene non si è mai venduta con le altre fazioni politiche e non ha mai avuto bisogno di scendere a patti con le lobby baresi che vogliono mettere le mani su questa città. Noi scegliamo la democrazia, l'autonomia cittadina e lo sviluppo di Molfetta per i molfettesi ed è per questa ragione che in massa c'è bisogno di scegliere il sindaco di cui Molfetta ha bisogno per proseguire in quel percorso di crescita potrà proseguire solo affidandosi a chi sa come gestire certe responsabilità».
  • Politica
Altri contenuti a tema
Spaccavento: «Pulizia, socialità e gestione delle opere pubbliche. Molfetta, c'è tanto da fare» Spaccavento: «Pulizia, socialità e gestione delle opere pubbliche. Molfetta, c'è tanto da fare» Le parole del consigliere dopo la prima riunione della massima assise cittadina
Indagine al Comune di Molfetta, il fronte del centro-destra: «Rischio paralisi per gli appalti attenzionati» Indagine al Comune di Molfetta, il fronte del centro-destra: «Rischio paralisi per gli appalti attenzionati» La nota a firma dei nuovi consiglieri Mastropasqua, Logrieco, Germinario e Binetti
Sciolte le Camere, si vota il 25 settembre: è ufficiale Sciolte le Camere, si vota il 25 settembre: è ufficiale Parte la campagna elettorale
Legislatura al capolinea, gli italiani torneranno al voto il 25 settembre o il 2 ottobre Legislatura al capolinea, gli italiani torneranno al voto il 25 settembre o il 2 ottobre Crisi senza sbocchi, si va verso lo scioglimento anticipato delle Camere
Consiglio comunale di Molfetta: ora sono ufficiali le nuove nomine Consiglio comunale di Molfetta: ora sono ufficiali le nuove nomine Pubblicato il documento sull'albo pretorio
Crisi di governo, la decisione di Draghi: «Mi dimetto» Crisi di governo, la decisione di Draghi: «Mi dimetto» L'annuncio del premier al Consiglio dei ministri
Prime indiscrezioni sulla nuova Giunta Minervini. I possibili nomi Prime indiscrezioni sulla nuova Giunta Minervini. I possibili nomi Nei prossimi giorni ci saranno le nomine ufficiali
Dimissioni Drago, a subentrare in Consiglio comunale sarebbe Alberto D'Amato Dimissioni Drago, a subentrare in Consiglio comunale sarebbe Alberto D'Amato Il 25enne ha ottenuto 313 voti con il Partito Democratico
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.