cala sant'andrea
cala sant'andrea

Legambiente, "Spiagge e fondali puliti" a Molfetta

L’iniziativa si terrà domenica 17 giugno, alle ore 9 (località Cala Sant’Andrea)

Puliamo il mare. Legambiente rinnova l'appello, anche quest'anno, con la campagna Spiagge e Fondali puliti. A Molfetta, a organizzare l'iniziativa saranno il locale circolo Legambiente "Giovanna Grillo" ed il Nucleo Sub Molfetta, insieme all'Azione Cattolica, il CNGEI, Poseidon Blu Team, il Circolo Vela, Associazione Mediterraneo, Il Mercatino dell'usato, Terrae, O.M.M., Eco@lfa, Immersion Diving School Bisceglie e Centro Sub Corato, Project Aware, DueProject Sea Sentinel, DAN, Tutto Sub, Associazione Sailors. Il Comune di Molfetta e L'Asm patrocinano l'operazione; collabora anche la Capitaneria di Porto di Molfetta che sovrintende allo svolgimento in sicurezza delle operazioni subacquee.

Le operazioni di pulizia interesseranno Cala San'Andrea, una delle zone più belle di Molfetta, recentemente riqualificata, alle cui spalle si staglia l'imponente presenza del Duomo, importante chiesa romanica risalente al XII secolo. I volontari saranno attrezzati per liberare la battigia e i fondali antistanti da ogni tipo di rifiuto. Il nemico numero uno sarà, al solito, la plastica, il materiale che non muore mai e che, scambiato per cibo da mammiferi marini, tartarughe e uccelli, danneggia e spesso uccide parte della fauna ittica. Inoltre, le micro-particelle di plastica originate dalla disgregazione dei rifiuti, se ingerite dai pesci o altri organismi marini, contaminano la catena alimentare con effetti nocivi, a lungo termine, anche per l'uomo. Se non si interverrà in maniera decisa, secondo le più recenti proiezioni scientifiche, nel 2050 in mare ci saranno più rifiuti di plastica che pesci. Particolarmente a rischio sarà il Mediterraneo in cui, ogni giorno, finiscono 731 tonnellate di rifiuti (dati UNEP). La buona notizia è che anche noi cittadini possiamo fare molto per il nostro mare! Prima di tutto possiamo tenera alta l'attezione sul tema e promuovere comportamenti civili e sostenibili.

Una presenza, sempre più ingombrante sulle spiagge (e non solo), è quella dei mozziconi di sigaretta, che rimane un'emergenza meritevole di essere segnalata, essendo gli stessi numerosi e difficili da eliminare con convenzionali operazioni di pulizia. Il problema, per anni, è stato ingiustamente trascurato. Uno studio di Enea e Ausl di Bologna ha evidenziato, tuttavia, che l'abbandono dei mozziconi implica il rilascio nell'ambiente di pericolose sostanze nocive e inquinanti (oltre alla nicotina, polonio-210, composti organici volatili, gas tossici, catrame e condensato, acetato di cellulosa). E in mare, secondo i dati del Programma delle Nazioni unite per l'ambiente (Unep), le cicche rappresentano ben il 40% dei rifiuti. Molti fumatori, però, continuano a usare scogli e sabbia come una comoda pattumiera. Oggi, in verità, esiste uno strumento normativo nazionale, già diffusamente applicato e fatto rispettare in altre città vicine (a Bari, ad esempio), che prevede multe esose -fino a 300 euro- per chi getta le 'cicche' su suolo pubblico. Serve (ed è ovviamente obbligatorio) che anche Molfetta si adegui. Magari, a cominciare dalle spiagge.

«È importante che la città recepisca l'annuale appuntamento di 'Spiagge e fondali puliti' non solo nella sua valenza simbolica, ma anche come opportunità di riflessione sui problemi, globali e locali», dichiarano i volontari. «Ed è importante che tutta la città se ne senta coinvolta, perché la cura delle spiagge è affare di tutti».
  • Spiagge
  • legambiente
  • cala sant'andrea
Altri contenuti a tema
Pronto un intervento per migliorare l'accesso alle spiagge pubbliche di Molfetta Pronto un intervento per migliorare l'accesso alle spiagge pubbliche di Molfetta L'obiettivo è migliorare la fruizione di questi spazi
Caso Cala Sant'Andrea, interviene anche Art.1 Molfetta Caso Cala Sant'Andrea, interviene anche Art.1 Molfetta «La città esige rispetto e trasparenza»
Ok ai bagni a Cala Sant'Andrea. Ma l'ordinanza sarà impugnata? Ok ai bagni a Cala Sant'Andrea. Ma l'ordinanza sarà impugnata? Possibile con ricorso al Tar oppure al Presidente della Repubblica
2 Sospeso il divieto di balneazione a Cala Sant'Andrea a Molfetta fino al 16 settembre Sospeso il divieto di balneazione a Cala Sant'Andrea a Molfetta fino al 16 settembre Resta vigente, invece, il divieto all'accampamento. Lo dispone il Sindaco
Legambiente: «L'ulivo di Antignano non si tocca!» Legambiente: «L'ulivo di Antignano non si tocca!» L'associazione interviene sull'episodio dei giorni scorsi
1 Legambiente: «Tutti i Comuni interessati si oppongano alla condotta sottomarina» Legambiente: «Tutti i Comuni interessati si oppongano alla condotta sottomarina» Il 20 novembre la conferenza di servizi sul tema
Criminalità ambientale, la Puglia terza nella classifica dell'illegalità Criminalità ambientale, la Puglia terza nella classifica dell'illegalità Presentati i dati del rapporto ecomafia di Legambiente
64 Ci sono Bisceglie e Giovinazzo, manca Molfetta: per le spiagge si è arrivato al fondo Ci sono Bisceglie e Giovinazzo, manca Molfetta: per le spiagge si è arrivato al fondo Per Legambiente e Touring Club Italian "Il mare più bello" non è a Molfetta
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.