Ritirata Pietà
Ritirata Pietà

La Pietà torna in Purgatorio, mai così tanta gente presente

La processione si è conclusa pochi istanti fa, ora si attende la mezzanotte

Elezioni Regionali 2020
Anche la giornata del Sabato Santo sta volgendo al termine chiudendosi con la "ritirata" della Processione della Pietà presso la Chiesa del Purgatorio per poi lasciare spazio alla solenne funzione pasquale.

Una lunga giornata, che ha goduto di condizioni meteo favorevoli, in cui la lunga e folta processione delle sette statue del maestro molfettese Giulio Cozzoli ha percorso le strade della città.

I confratelli nei loro abiti colorati identificativi della propria provenienza, quell'andatura lenta scandita dalle marce funebri, la preghiera e il raccoglimento di tutti i presenti: tutto secondo rituale, tutto secondo tradizione. E seppur nella consapevolezza che tutto si rinnova in modo ciclico e perfetto ogni anno, ogni volta è un'emozione unica, ogni volta lo stupore e il coinvolgimento sono sempre diversi.

Quando passa la solenne processione tutto si ferma, ogni quotidiana attività si congela e gli occhi sono rivolti a lei, al suo viso, al suo sguardo. Alla Pietà. Quell'espressione di dolore che affascina, che attraversa l'anima e che si imprime in modo indelebile nell'essere molfettese.

E siamo certi che anche tutti coloro che almeno una volta nella vita abbiano incrociato il suo grave incedere sospinto dai confratelli vestiti di nero siano rimasti folgorati dalla sua bellezza.

Forse sarà proprio per questo inspiegabile magnetismo che alla processione dei "Santi" di questo 2017 i presenti, sia all'uscita che alla ritirata, sembrano essersi moltiplicati, una distesa di gente che affolla corso Dante a perdita d'occhio.

Sicuramente un dato positivo, non soltanto per un mero fattore turistico, ma per una sorta di orgoglio molfettese che mostra ad occhi stranieri i suoi tesori più cari.
15 fotoProcessione Sabato Santo 2017
IMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMG WAIMG WA
  • arciconfraternita della morte
  • settimana santa
  • Pietà
Altri contenuti a tema
Molfetta ricorda Adriano de Robertis, il runner deceduto ieri Molfetta ricorda Adriano de Robertis, il runner deceduto ieri Il cordoglio del sindaco. Il ricordo dell'Arciconfraternita della Morte
L'Arciconfraternita della Morte dona un ventilatore polmonare all'ospedale di Molfetta L'Arciconfraternita della Morte dona un ventilatore polmonare all'ospedale di Molfetta L'iniziativa segue l'aiuto alimentare a 100 famiglie bisognose della città
Le origini delle Processioni della Settimana Santa a Molfetta Le origini delle Processioni della Settimana Santa a Molfetta Dalle prime confraternite a tante usanze ormai perdute
Annullate le processioni dell'Addolorata e del Sabato Santo a Molfetta Annullate le processioni dell'Addolorata e del Sabato Santo a Molfetta La comunicazione dell'Arciconfraternita della Morte
Coronavirus, cosa cambia negli eventi quaresimali dell'Arciconfraternita della Morte? Coronavirus, cosa cambia negli eventi quaresimali dell'Arciconfraternita della Morte? La comunicazione del Priore Onofrio Sgherza
Riti Settimana Santa a Molfetta patrimonio immateriale della Regione Puglia Riti Settimana Santa a Molfetta patrimonio immateriale della Regione Puglia L'ufficialità arriva dal Consiglio regionale. Legge approvata all'unanimità
Molfetta verso la Quaresima, il 26 febbraio la processione della Croce Molfetta verso la Quaresima, il 26 febbraio la processione della Croce Nonostante il cantiere in Piazza Immacolata, l'itinerario resta immutato
Antonio Sallustio compie 100 anni. Per anni professore al Liceo Classico di Molfetta Antonio Sallustio compie 100 anni. Per anni professore al Liceo Classico di Molfetta Il padre Luigi priore dell'Arciconfraternita della Morte durante la Seconda Guerra Mondiale
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.