Croce di Cutro
Croce di Cutro

La croce di Cutro a Molfetta. Il suo tragitto ripreso da Rai 3

Servizio dedicato al suo percorso per le vie della città

Il percorso della croce di Cutro nella via crucis di Molfetta è stata ripreso anche dal programma di Rai 3 "Il cavallo è la torre" che presenta il fatto del giorno filtrato in 10 minuti dagli occhi e la sensibilità di Marco Damilano. Dal titolo di un libro di Vittorio Foa, la torre è il simbolo di chi fa una mossa ripetitiva, il cavallo salta e spiazza. La politica, i poteri, le persone dei nostri tempi raccontati da uno dei più autorevoli giornalisti italiani insieme ai protagonisti (noti e meno noti) della vita politica, sociale, economica, culturale di un Paese in un momento decisivo.

Il racconto di questa esperienza, toccante e dal forte valore simbolico, è arrivato direttamente sui social dal volontario Gabriele Vilardi di ResQ Puglia arca di pace che, insieme a Giuseppe de Robertis del Sermolfetta, si era recato proprio in terra calabrese per l'inizio di questo lungo viaggio verso la nostra diocesi, nel ricordo delle vittime del mare:

Ho visto un uomo anziano abbracciare la croce e piangere per ciò che racconta.
Ho visto un bambino piccolo aiutare ai piedi della croce accogliendola tra le sue braccia.
Ho visto tantissime persone incamminarsi per tutte le varie stazioni che attraversano la passione di chi viene deriso, oppresso ed umiliato.
Ho visto la croce andare in diretta da #Molfetta su #Rai3 e raccontare questa felice Intuizione avuta da Graziano Antonio Salvemini e portata in porto grazie al Sermolfetta e le realtà associative locali organizzatrici della via crucis.
Ho visto la #Molfetta accogliente e fraterna manifestarsi con la preghiera e con messaggi importanti di solidarietà.
Ho portato per pochi tratti sulle mie spalle il peso di quella croce e pesava quanto l'umanità intera.
Questa è la comunità in cammino che si stringe attorno a dei valori universali, tra tutti:
Prima le vite umane.
  • settimana santa
Altri contenuti a tema
Presentato il programma di "Hoc Passionis Tempore" verso la Pasqua Presentato il programma di "Hoc Passionis Tempore" verso la Pasqua Un'occasione per esaltare la storia e la memoria degli antichi riti della Settimana Santa
"Musiche rare della Settimana Santa" a Molfetta il 14 febbraio "Musiche rare della Settimana Santa" a Molfetta il 14 febbraio Appuntamento con "La Banda" di Pino Minafra, l'ensemble vocale Faraualla e Michel Godard al Duomo di San Corrado
Oltre 1000 visite per la mostra “Luce Viva” a Molfetta organizzata dal Viva Network Oltre 1000 visite per la mostra “Luce Viva” a Molfetta organizzata dal Viva Network Partecipazione e curiosità per l’esposizione fotografica sulla Settimana Santa in Puglia nella Sala dei Templari
Contest fotografico “Luce Viva” sulla Settimana Santa, ecco i vincitori Contest fotografico “Luce Viva” sulla Settimana Santa, ecco i vincitori Dal 28 aprile gli scatti più belli saranno esposti nella Sala dei Templari di Molfetta
Il racconto fotografico della Processione della Pietà a Molfetta Il racconto fotografico della Processione della Pietà a Molfetta Conclusa la Settimana Santa tra fede, suggestione e devozione
Tipicità pasquali a Molfetta: la scarcella, i taralli e il "Benedetto" Tipicità pasquali a Molfetta: la scarcella, i taralli e il "Benedetto" Alla riscoperta delle antiche tradizioni
Giovedì Santo, il centro di Molfetta gremito per i "sepolcri" Giovedì Santo, il centro di Molfetta gremito per i "sepolcri" Lunghe file soprattutto davanti al Purgatorio e alla Cattedrale
Domani la Croce di Cutro sarà portata nella via Crucis a Molfetta Domani la Croce di Cutro sarà portata nella via Crucis a Molfetta Il percorso completo, che parte alle 20 dal sagrato della Cattedrale
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.