Sara Allegretta
Sara Allegretta

L’assessore Sara Allegretta a lavoro per "Eventi Molfetta 2020"

Primi incontri con le associazioni locali per organizzare la programmazione estiva

Molfetta in questi anni si è contraddistinta nel periodo estivo per una cartellonistica di eventi, di concerti, di appuntamenti degni di nota a livello regionale e nazionale. Sarebbe stato così anche quest'estate, già erano apparsi i primi nomi di artisti che avrebbero fatto tappa nella nostra città, ma la pandemia, il lockdown, le misure di sicurezza hanno cambiato i programmi. Nonostante tutto, l'assessorato alla cultura è al lavoro perché anche questa stagione sia da ricordare, in maniera diversa, ma ci sarà.

E' proprio all'assessore al ramo Sara Allegretta abbiamo chiesto come sarà Eventi Molfetta 2020, quali sono le iniziative che bollono in pentola.

Nei giorni scorsi ha tenuto degli incontri con le associazioni presenti sul territorio molfettese, cosa è emerso?
«L'Amministrazione ha avviato due giornate di incontri cui hanno partecipato tantissime associazioni culturali iscritte all'Albo del Comune di Molfetta. E' stato necessario suddividerle per categorie per due ordini di ragioni: la prima per evitare gli assembramenti e quindi garantire la sicurezza di tutti, la seconda per ascoltare le differenti modalità di approccio alle iniziative, a seconda delle specificità delle Associazioni stesse. Questa modalità ha, infatti, prodotto un proficuo confronto per gruppi omogenei e che hanno avuto modo così di scambiare utili opinioni. Ne è emerso che ci sono attività culturali che possono partire prima ed Associazioni che, invece, preferiscono spostare le loro iniziative verso settembre oppure ottobre».

Per i concerti, giusto per fare un esempio?
«Ecco, ad esempio i grandi complessi orchestrali, corali e bandistici, che come sempre abbiamo avuto nel nostro cartellone, nel rispetto delle linee guida attualmente in vigore preferiscono avviare le loro iniziative più avanti, ossia settembre e ottobre, perché il distanziamento tra i musicisti o i coristi, non consente al momento di realizzare degli eventi in sicurezza. Altre iniziative, come il teatro di tradizione o il teatro per ragazzi, possono partire prima stante la loro disponibilità. Sono emerse, tuttavia, anche nuove iniziative che non erano state mai proposte in passato».

La pandemia è stata foriera di nuova creatività?
«E' quello che abbiamo chiesto alle Associazioni: creatività! Che peraltro devo sottolineare hanno mostrato davvero un grande senso di responsabilità. Ciascuna ha compreso, di fronte a questa difficoltà, che purtroppo ha colpito tutti, la necessità in primis di salvaguardare la sicurezza di tutti e colgo l'occasione per rivolgere a tutte loro il mio sincero ringraziamento».

Da sempre lei ha creduto nella vivacità culturale e artistica della nostra città, cosa hanno queste nostre realtà da diventare parte integrante del cartellone di Eventi Molfetta?
«Si certo, ho sempre creduto nel valore dell'associazionismo del nostro territorio. Per questo era importante ascoltare la loro voce, proprio perché in questi tre anni di assessorato, sono stati messi nelle condizioni di contribuire alla ripresa culturale della nostra città. Come ho già detto - da soli non si va da nessuna parte- ripartiremo tutti insieme. Ho sempre creduto nel loro lavoro e l'ho testimoniato con la mia costante presenza alle loro iniziative, segno di rispetto verso il loro lavoro. Non solo, le programmazioni di "Eventi Molfetta" e "Molfetta in Allegrezza" hanno fatto in modo che tutti si sentissero parte di un progetto. Questa è stata la formula vincente che ha portato la nostra città ad uscire dall'anonimato in cui si era cacciata. Non l'evento "spot", ma la programmazione di lungo periodo. In questo modo si è costruito il pubblico, affezionato, che è andato ben oltre i confini cittadini, che è cresciuto di evento in evento».

Quindi tutti gli eventi, gli spettacoli, le rappresentazioni artistiche si terranno in massima sicurezza e della normativa vigente?
«Gli eventi si terranno nel rispetto delle normative vigenti, così come stiamo riaprendo in questi giorni i siti culturali, con prenotazione, audioguide sui cellulari, numero contingentato per ciascun gruppo di visitatori, secondo le linee guida. D'intesa con l'Infopoint gestito dalla Coop. Feart, cui va il mio sentito ringraziamento per il prezioso supporto per l'avvio delle attività informative e alla riapertura dei siti,abbiamo coinvolto le compagnie teatrali della nostra città (Teatro dei Cipis, Teatrermitage, Malalingua, Carro dei Comici e ArterieTeatro) affinché adottassero un monumento e dessero voce alle guide che accompagneranno i visitatori presso la Sala dei Templari, Torrione Passari, Museo Civico Archeologico del Pulo, Cattedrale e Duomo. Un segno tangibile per ripartire in sinergia, coniugando le diverse componenti della Cultura e del Turismo».

Possiamo, quindi, sperare un cartellone di Molfetta Eventi per l'anno 2020?
«Alla luce di quanto ascoltato e proposto, faremo sintesi per realizzare quanto possibile nel rispetto della sicurezza di tutti: artisti e pubblico. E, come ha sottolineato il Sindaco Tommaso Minervini, presente agli incontri, compatibilmente con le risorse economiche a disposizione in questo momento particolare in cui moltissimi concittadini hanno avuto necessità di sostegno».
  • Eventi Molfetta
Altri contenuti a tema
Claudia Koll per la chiusura del festival Viator a Molfetta Claudia Koll per la chiusura del festival Viator a Molfetta Ieri sera il concerto presso la Madonna dei Martiri
Il 16 e 17 settembre torna il "Festival du Temmure" a Molfetta Il 16 e 17 settembre torna il "Festival du Temmure" a Molfetta Per la prima volta la manifestazione si svolgerà in due giorni
Molfetta pronta a ballare al ritmo di pizzica con il Suonagli Folk Festival Molfetta pronta a ballare al ritmo di pizzica con il Suonagli Folk Festival Evento gratuito dalle 19 in Piazza Municipio
Il 28 agosto a Molfetta torna il Suonagli Folk Festival Il 28 agosto a Molfetta torna il Suonagli Folk Festival Un evento fatto di musica e passione per la cultura della pizzica
Imprese locali e legalità: don Luigi Ciotti ne parla a Molfetta Imprese locali e legalità: don Luigi Ciotti ne parla a Molfetta Il fondatore di "Libera" ha dialogato con il Procuratore di Trani Renato Nitti
Paolo Borsellino spiegato ai ragazzi: Pietro Grasso a Molfetta per un incontro con le scuole Paolo Borsellino spiegato ai ragazzi: Pietro Grasso a Molfetta per un incontro con le scuole Appuntamento venerdì 4 marzo all'Auditorium Regina Pacis
Torna a Molfetta la festa di "San Nicola che viene dal mare" Torna a Molfetta la festa di "San Nicola che viene dal mare" Ieri pomeriggio l'evento in Piazza Garibaldi
Giorgio Marchesi a Molfetta nella prima nazionale di “Se una notte di inverno un viaggiatore” Giorgio Marchesi a Molfetta nella prima nazionale di “Se una notte di inverno un viaggiatore” A fine rappresentazione l'attore ai microfoni di MolfettaViva
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.