Vaccino studenti
Vaccino studenti

Il Tribunale del Malato: «Ringraziamo quanti hanno contribuito alla campagna vaccinale di Molfetta»

La nota a firma di Marta Pisani e Angela Panunzio

Era il 2 marzo del 2021 quando all'hub vaccinale PalaCozzoli, allestito in modo egregio dall'Amministrazione Comunale e dal Dipartimento di Igiene dell'ASL/BA, prendeva l'avvio la più grande campagna vaccinale che la storia ricordi.
Un cittadino di 101 anni il primo a sottoporsi alla vaccinazione contro quel Coronavirus che, venuto dalla Cina in circostanze ancora tutte da chiarire, stava flagellando l'Italia e non solo, mietendo un numero spaventoso di vittime.
Ad affiancare l'opera di medici, infermieri, personale amministrativo, tanti volontari messi a disposizione dal Tribunale per i Diritti del Malato.
E' cominciata così una campagna di solidarietà incredibile, fatta di uomini e di donne che si sono messi a disposizione per gli adempimenti amministrativi e la compilazione della modulistica, velocizzando in tal modo l'iter procedurale previsto per le vaccinazioni e facendo risparmiare tempo prezioso al personale sanitario.
Ma il loro ruolo non si è limitato a questo: essi hanno accolto ed aiutato, in primo luogo, i tanti anziani che, spaesati, disorientati, confusi, si presentavano con il loro "sacchetto" di medicinali dai nomi a volte impronunciabili, a cercare informazioni, rassicurazioni, conforto.
Dopo gli anziani ogni categoria di cittadini, fino ai giovani, con la loro simpatica spavalderia e, in ultimo, i bambini, tutti quanti fiduciosi nella scienza.
I volontari hanno affrontato senza esitazione le diverse fasi stagionali, il freddo, la pioggia, il caldo torrido, sotto un tendone allestito per ospitare centinaia di personene e non si sono fermati mai, neppure nei giorni delle festività: Pasqua, Natale, Ferragosto, con grande spirito di sacrificio e di abnegazione.
Meriterebbero di essere citati e ringraziati uno per uno, ma sono in tanti, ci limitiamo ad abbracciarci virtualmente in questo momento in cui l'hub chiude i battenti.
E' stata una esperienza straordinaria, una testimonianza di solidarietà e di generosità grazie alla quale la nostra comunità ha potuto ritrovare la propria quotidianità con una relativa sicurezza rispetto alle gravi ripercussioni del contagio.
Un grazie particolare va espresso in primis al dottor Ottavio Balducci, referente per il Comune della Campagna Vaccinale, al sindaco Tommaso Minervini, per la sollecitudine e la tempestività con cui sono intervenuti rispetto alle difficoltà di volta in volta evidenziatesi, nonchè ai dirigenti ed ai tecnici. Attraverso una efficace e duratura sinergia abbiamo potuto assicurare un ottimale svolgimento della campagna vaccinale.
Gli aderenti al Movimento Cittadinanzattiva-Tribunale per i Diritti del Malato hanno dimostrato di credere nelle finalità iscritte nello Statuto: assicurare con ogni mezzo a tutti il Diritto alla Salute e mettere in campo strategie ed energie perchè tale diritto sia perseguito.
  • Vaccino
Altri contenuti a tema
Vaccino anti-Covid, a Molfetta più di 1000 persone con la quarta dose Vaccino anti-Covid, a Molfetta più di 1000 persone con la quarta dose Le somministrazioni effettuate ad anziani e soggetti fragili
Vaccino anti-Covid a Molfetta e provincia: il calendario di giugno Vaccino anti-Covid a Molfetta e provincia: il calendario di giugno La comunicazione dell'Asl Bari per questo mese
Quarta dose di vaccino: in Puglia via agli over 80 e agli over 60 con fragilità Quarta dose di vaccino: in Puglia via agli over 80 e agli over 60 con fragilità Ancora riflessioni in corso per il richiamo alle altre fasce d'età
Vaccinazioni, via alla quarta dose ai molfettesi immunodepressi Vaccinazioni, via alla quarta dose ai molfettesi immunodepressi Al momento resta limitata la platea di destinazione
Vaccinazioni: a Molfetta è quasi nullo il numero delle nuove prime dosi Vaccinazioni: a Molfetta è quasi nullo il numero delle nuove prime dosi La quota dei non vaccinati resta ferma al 6%
Oggi prime somministrazioni di Novavax a Molfetta. Ma solo 5 richieste Oggi prime somministrazioni di Novavax a Molfetta. Ma solo 5 richieste Appena 50 dosi inoculate in tutta la provincia di Bari
Vaccino Novavax a Molfetta dal 3 marzo: sarà destinato ai non vaccinati Vaccino Novavax a Molfetta dal 3 marzo: sarà destinato ai non vaccinati Verrà somministrato nelle giornate di martedì e giovedì
Il vaccino Novavax in Puglia. Presto disponibile a Molfetta Il vaccino Novavax in Puglia. Presto disponibile a Molfetta Al momento è destinato solo per il ciclo primario di vaccinazione
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.