Anonima Gr
Anonima Gr

Il dialetto barese una vera lingua

L’Anonima GR rivisita Biancaneve

Una Biancaneve moderna e anticonformista, comicità surreale e travolgente, mimica esilarante. Tutti elementi che hanno decretato il successo dello spettacolo dell'Anonima G.R. portato in scena a Molfetta, sabato scorso, nel "Teatro del Carro" che per l'occasione ha registrato il tutto esaurito, tanto da proporre una replica nella stessa serata.

"Biancaneve e i due nanetti" è una farsa, comica e travolgente, basata sulla celebre fiaba dei fratelli Grimm, magistralmente interpretata da Dante Marmone, Tiziana Schiavarelli e Mimmo Pesole. I tre attori spaziano nella comicità barese e non solo, divertendo con gags, battute nostrane, lazzi da veri commedianti dell' arte. Gli interpreti divertono, ma soprattutto si divertono, peculiarità fondamentale per coinvolgere il pubblico, nonostante calchino il palcoscenico da anni e rappresentino un punto di riferimento del teatro comico pugliese. "Biancaneve" è stato un gioco di ironia sui luoghi comuni tipici delle favole. I tre attori hanno vestito i panni di tutti i personaggi della storia, dando vita a continue trasformazioni. Si gioca anche sul linguaggio che utilizza un sapiente mix fra dialetto barese, italiano "della strada", gergo popolare, dando alla favola un aspetto vissuto, metropolitano. "Biancaneve" non è una ragazza ingenua, ma una donna smaliziata, consapevole della sua posizione scomoda nei confronti della matrigna, che la vorrebbe vedere morta.

Volutamente provocatorio e intrigante, con personaggi grotteschi e surreali, lo spettacolo si sviluppa totalmente in chiave comica. Anche il famoso specchio è animato, e dei sette nani ne sono sopravvissuti solo due, deformati e ridicolizzati. Il mitico principe azzurro, pure lui è messo alla berlina e a Biancaneve, preferisce la matrigna, capovolgendo il finale. Invertite le parti, cadono le certezze su quello che è il bene e e quello che è il male. Tutto dipende da che punto di unto di vista si osserva la realtà. Una favola, quella proposta dall'Anonima Gr, senza lieto fine o meglio, con un lieto fine diverso, perché non sempre le situazioni si concludono come ognuno di noi vorrebbe. Nonostante al fiaba sia stata completamente rielaborata e trasformata, la messa in scena ha riscontrato il favore del pubblico che per tutta la serata ha riso a crepapelle.

"Biancaneve e i due nanetti" costituisce il penultimo appuntamento nel cartellone della rassegna "Il fuoco centrale", che si concluderà il 18 aprile con "La patente" e "L'uomo dal fiore in bocca", due opere di Luigi Pirandello, interpretate dal "Il carro dei comici".
  • Teatro del Carro
Altri contenuti a tema
"Il Naso ", nuovo spettacolo al Teatro del Carro con la Compagnia L'occhio del Ciclone "Il Naso ", nuovo spettacolo al Teatro del Carro con la Compagnia L'occhio del Ciclone Messa in scena programma per sabato 6 aprile
“Fabulanova in versus”: l’associazione presenta “Amore e psiche”. “Fabulanova in versus”: l’associazione presenta “Amore e psiche”. L'incontro si è tenuto presso il Teatro del Carro
"Il Teatro del Carro" ricorda Fabrizio de Andrè "Il Teatro del Carro" ricorda Fabrizio de Andrè Sabato, alle ore 20.30, spettacolo in Via Giovene 23. Ingresso ad offerta libera
Solidarietà in scena Solidarietà in scena Le associazioni teatrali fanno fronte comune per le popolazioni terremotate
Il Carro dei Comici di Molfetta esporta "Alterenergy" Il Carro dei Comici di Molfetta esporta "Alterenergy" Giovedì lo spettacolo OdisseAlternativa allo Showille
Energia pura con il flamenco Energia pura con il flamenco Terzo appuntamento in rassegna per Flamenco a teatro
Sold out per Carmela Vincenti Sold out per Carmela Vincenti Al Teatro del Carro si ride a crepapelle
Il Teatro del Carro ospita Carmela Vincenti Il Teatro del Carro ospita Carmela Vincenti Una donna che si racconta
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.