velostazione
velostazione

Entro il 2020 la fine dei lavori delle piste ciclabili e della velostazione a Molfetta

Minervini: «Opere strategiche: mobilità più salutare»

Fine 2020: è questo il periodo entro cui il Comune di Molfetta conta di vedere conclusi i lavori di realizzazione delle piste ciclabili e della velostazione ovvero l'area destinata a parcheggio per biciclette e auto con colonnine per la ricarica elettrica nei pressi della stazione ferroviaria.

Due opere su cui a Molfetta si punta da tempo e che stanno vedendo la luce, andando a modificare il concetto stesso di spostamento in città.
«Si tratta di due grandi opere che andranno a modificare – il commento del sindaco, Tommaso MInervini – non solo l'azione di rinascita della città ma una maggiore armonia con l'ambiente contribuendo ad abbattere l'inquinamento della città. Sarà collegata alle piste ciclabili cittadine i cui lavori partono contestualmente. Si tratta di un'opera strategica da un punto di vista ambientale perchè guarda ad una mobilità diversa, più salutare».

I lavori della velostazione sono coordinati dagli architetti Corrado Petruzzella e Orazio Lisena. La velostazione è realizzata, con materiali a basso impatto ambientale, a ridosso della stazione ferroviaria con fondi rivenienti dal bando Por Puglia "Interventi per l'aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane e sub urbane", che ha visto, al primo posto il progetto presentato dal Comune di Molfetta, e, in misura minore, con fondi comunali.
Prevede la realizzazione di un "parcheggio senza personale", nell'area, di proprietà comunale, a sud-est della stazione, che utilizzerà un sistema di videosorveglianza e di controllo degli accessi tramite sistema badge. Si inserisce tra le proposte avviate con il Pums (piano Piano per la mobilità sostenibile).
La velostazione comprenderà un parcheggio bici coperto, con rastrelliere doppie, e di un parcheggio bici scoperto, con rastrelliere singole. In una parte dell'area in cui sarà realizzata la velostazione, ci saranno anche un parcheggio auto scoperto (già previsto nel progetto del PUMS), e colonnine di ricariche per le biciclette elettriche e le auto.

Le piste ciclabili, in realtà già utilizzate da molti, nel tratto di levante, partono dalla stazione ferroviaria, proseguono lungo via Binetti, via Cozzoli, via Martiri della Resistenza per raggiungere l'istituto tecnico commerciale Salvemini. Poi scendono lungo viale XXV aprile, dove raggiunge l'istituto professionale Monsignor Antonio Bello. Da via Generale Amato arriva al Liceo Fornari. Scende da via don Pappagallo per arrivare a via Giovinazzo all'altezza dello stadio Paolo Poli e delle scuole Ipsiam e Ipssar. Sarà utilissima, in estate, anche per raggiungere la spiaggia.
«Molfetta – conclude il sindaco - sta entrando in una nuova fase della sua vita comunitaria».
  • comune di Molfetta
Altri contenuti a tema
Da domani riaprono a Molfetta tutti i parchi e i giardini pubblici Da domani riaprono a Molfetta tutti i parchi e i giardini pubblici Cancelli aperti dalla mattina. La villa comunale dalle 18
Occuparono immobile nel centro storico di Molfetta, in due a processo Occuparono immobile nel centro storico di Molfetta, in due a processo Il Comune si costituirà parte civile. Prima udienza a dicembre
Corso Dante e Lungomare chiusi al traffico dal 6 giugno: a Molfetta tornano le "isole pedonali" Corso Dante e Lungomare chiusi al traffico dal 6 giugno: a Molfetta tornano le "isole pedonali" Isole pedonali ogni weekend per tutta l'estate
Ripresa e commercio: Molfetta sul TG3 Puglia Ripresa e commercio: Molfetta sul TG3 Puglia Il servizio andato in onda nell'edizione delle ore 14 del telegiornale regionale
Più spazi aperti per bar e ristoranti a Molfetta: tante autorizzazioni dal Comune Più spazi aperti per bar e ristoranti a Molfetta: tante autorizzazioni dal Comune Dal centro alle periferia misura pro commercianti. Oggi l'incontro con il sindaco
I luoghi della cultura a Molfetta si dotano delle protezioni dal Coronavirus I luoghi della cultura a Molfetta si dotano delle protezioni dal Coronavirus Le parole del vicesindaco e assessore Allegretta: «Non rinunceremo alla ripresa della nostra attività»
Il Comune di Molfetta cancella i micro diritti di segreteria su certificati anagrafici e autentiche Il Comune di Molfetta cancella i micro diritti di segreteria su certificati anagrafici e autentiche Annuncio di Minervini. Il settore demografia diventa sempre più digitalizzato
Rettifica sull'articolo online il 21 maggio 2020 su MolfettaViva Rettifica sull'articolo online il 21 maggio 2020 su MolfettaViva La nota della società
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.