image
image

E' il turtle day 2016: 155 tartarughe soccorse dal centro di Molfetta

Domenica a Bisceglie sarà liberata Ambra, il carapace che aveva ingerito un amo di 4 cm

Oggi si festeggia a livello mondiale il turtle day: il WWF lo "celebra" con tre liberazioni di tartarughe marine curate presso i centri di recupero di Policoro, Molfetta e Lampedusa, e ricorda che ogni anni sono oltre 500 le tartarughe marine curate presso i centri di recupero gestiti dal WWF grazie all'impegno dei volontari e alla collaborazione dei pescatori. La tartaruga marina è da sempre la specie simbolo sulla quale si concentra l'impegno del WWF per il mare, anche nell'opera di sensibilizzazione dei pescatori: sono migliaia infatti, le tartarughe marine che ogni anno finiscono vittima degli attrezzi da pesca.

Proprio in questi giorni inoltre il WWF ha lanciato i nuovi campi estivi dedicati a monitoraggio e sorveglianza delle nidificazioni in Sicilia e Calabria, nelle aree storicamente interessate dalle deposizioni: un'attività resa possibile grazie ai tanti volontari che uniscono vacanza e impegno. I campi si svolgono all'Oasi WWF di Torre Salsa (Siculiana, Agrigento), Palizzi (Reggio Calabria, costa dei Gelsomini, l'area di nidificazione più importante in Italia come accertato dall'Università della Calabria), Crotone (campo legalità e ambiente con le Guardie volontarie WWF) e Oasi WWF Policoro (MT) che è impegnata in progetti di monitoraggio per circa 200 km di costa. Campi di volontariato anche a Lampedusa, dove i ragazzi sono un valido supporto alle attività del Centro Recupero tartarughe marine WWF. Il centro, aperto tutto l'anno, è ospitato in una struttura del Demanio Marittimo, ha 12 vasche per la stabulazione delle tartarughe in convalescenza, una attrezzatissima camera operatoria e aree allestite per la didattica. In questi anni sono passate per il Centro circa 4.500 tartarughe marine, grazie alla collaborazione dei pescatori e all'impegno dei volontari.

Inoltre, domenica 19 ci sarà la liberazione di tre tartarughe marine a Bisceglie tra cui la piccola Ambra, di 18 centimetri di carapace, che aveva ingerito lenza e amo di 4 cm. consegnata dai pescatori al Centro Recupero WWF di Molfetta e operata dal prof. Di Bello del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell'Università di Bari. Dall'inizio dell'anno sono passati per il centro di Molfetta 155 esemplari di Caretta caretta, grazie alla collaborazione con ventitré imbarcazioni.
  • WWF
  • liberazione tartarughe
  • Centro recupero tartarughe
  • Turtle day 2016
Altri contenuti a tema
Poiana finita in mare: salvata dai bagnanti e dal WWF Poiana finita in mare: salvata dai bagnanti e dal WWF Il rapace, visibilmente sofferente, era precipitato in acqua. Sarà curato dai volontari
1000 tartarughe liberate in 2 anni, numeri da record per il WWF 1000 tartarughe liberate in 2 anni, numeri da record per il WWF 10 di esse sono monitorate grazie alla tecnologia satellitare a beneficio di studi universitari nel mare Adriatico
Nasce Adrionet, una svolta epocale per la tutela delle tartarughe Nasce Adrionet, una svolta epocale per la tutela delle tartarughe Condividerà dati e procedure operative. Ne farà parte anche il centro di recupero di Molfetta
100 euro ai pescatori che salvano le tartarughe, i centri di recupero scrivono al Ministero 100 euro ai pescatori che salvano le tartarughe, i centri di recupero scrivono al Ministero «Un gravissimo errore pagare per il recupero delle tartarughe marine». Si vanificano decenni di buone pratiche
Tartarughe decapitate a sulla costa di Molfetta? Il caso all'attenzione di National Geographic Tartarughe decapitate a sulla costa di Molfetta? Il caso all'attenzione di National Geographic Approfondimento del giornale sul fatto di cui ancora parla tutta Italia
Passeggiando per le campagne con il Wwf Passeggiando per le campagne con il Wwf L’iniziativa si terrà il prossimo 27 maggio con arrivo a Castel del Monte
2 A mezzogiorno la liberazione in mare di tre esemplari di Caretta caretta A mezzogiorno la liberazione in mare di tre esemplari di Caretta caretta Le tartarughe consegnate al centro di recupero Wwf di Molfetta
Il centro tartarughe di Molfetta non chiuderà. Ma fino a quando? Il centro tartarughe di Molfetta non chiuderà. Ma fino a quando? A Bisceglie il centro più grande del Mediterraneo. A Giovinazzo fondi per aprirne uno nuovo
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.