Presentazione del libro
Presentazione del libro "Don Tonino Bello: una biografia dell'anima" presso il Museo Diocesano
Eventi e folklore

Don Tonino: dalla giovinezza al tramonto luminoso

Presentato il libro di monsignor Domenico Amato

Un auditorium gremito, quello del museo diocesano, ha fatto da location alla presentazione del volume "Don Tonino Bello, una biografia dell'anima", opera di monsignor Domenico Amato, vice postulatore della causa di beatificazione di Don Tonino Bello, vescovo mai dimenticato. A distanza di tempo, la figura del presule va rivista e rivissuta, ha detto Luigi Sparapano, direttore del settimanale diocesano Luce e Vita e dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali, moderatore dell'incontro.

La presentazione del libro, curata dal Museo Diocesano e dal Teatro dei Cipis, si inquadra in una serie di iniziative programmate per ricordare questo uomo di Dio dalle qualità umane fuori dal comune. La biografia, edita da "Città Nuova" attinge agli scritti di don Tonino, ripercorrendo la sua vita a partire proprio dagli studi, dall'Università frequentata a Bologna dove Mons. Bello entrò in contatto con il mondo del lavoro e le proteste, per continuare con la sua formazione, con il trasferimento a Roma, e ancora con il periodo di sacerdozio ad Ugento, con il suo incarico da parroco a Tricase, fino a diventare vescovo della diocesi di Molfetta. La Diocesi ora deve vivere un periodo di attesa, ma operosa, nel solco dell'insegnamento di don Tonino.

A parlare di don Tonino è stato chiamato in qualità di esterno, non avendolo nemmeno conosciuto direttamente, il professor Luigi Alici, ordinario di filosofia morale presso l'Università di Macerata e presidente nazionale dell'Azione Cattolica. Domenico Amato, che ha conosciuto personalmente don Tonino, già curatore insieme a un comitato scientifico dell'edizione critica dell'Opera Omnia, ci restituisce nella sua biografia, il ritratto fedele di un sacerdote, infaticabile testimone dell'amore di Dio. In "Don Tonino, una biografia dell'anima" si ripercorre la vita, il cammino spirituale, l'impegno per la pace e il dialogo come Presidente nazionale del movimento Pax Christi; gli ultimi anni della sua vita segnati dalla dolorosa malattia che lo ha colpito, ma non lo ha fermato. Il professor Alici ha definito il calvario di don Tonino il tramonto più luminoso dell'alba e ha dato una visione oggettiva del presule analizzando il suo insegnamento sotto cinque aspetti che hanno fornito al numeroso e attento pubblico una immagine più ampia del vescovo e inquadrata in un contesto meno localizzato. Alla serata ha preso parte Mons. Martella, vescovo della diocesi che si è detto fiducioso per l'iter intrapreso dal processo e per i tempi tecnici da rispettare.

La biografia attinge al ricco archivio diocesano, è ricca di fonti, ma indugia meno su episodi personali legati alla vita di don Tonino a cui ognuno di noi fa riferimento. Non vuole dare una interpretazione unica, ma lascia che il lettore possa spaziare su più fronti: dall'impegno umano ai suoi scritti pastorali, dagli incarichi ricoperti nei vari periodi della vita al calvario vissuto durante la malattia.
  • Cultura
  • Libri
  • Religione
  • Museo
  • Don Tonino Bello
Altri contenuti a tema
La stanza dove don Tonino fu ricoverato a Gagliano del Capo diventa una biblioteca La stanza dove don Tonino fu ricoverato a Gagliano del Capo diventa una biblioteca Il luogo è nato con l'obiettivo di dare conforto a chi soffre attraverso la cultura e i libri
"La Scena delle idee": un nuovo spazio culturale a Molfetta "La Scena delle idee": un nuovo spazio culturale a Molfetta L'iniziativa di Sara Allegretta per promuovere progetti in città
Il nipote di don Tonino a Molfetta: «Nel suo esempio la strada da seguire» Il nipote di don Tonino a Molfetta: «Nel suo esempio la strada da seguire» Presente stamattina all'inaugurazione della sede dell'ASD "don Tonino Bello"
Domani l'inaugurazione della sede dell'APS Don Tonino Bello a Molfetta Domani l'inaugurazione della sede dell'APS Don Tonino Bello a Molfetta Ci saranno anche il fratello e il nipote del Venerabile
La bellezza del Museo del Mare a Molfetta continua a stupire La bellezza del Museo del Mare a Molfetta continua a stupire Tante visite anche negli ultimi giorni
Le Vecchie Segherie Mastrototaro ospitano  Gianna Fregonara al Carruba Garden Le Vecchie Segherie Mastrototaro ospitano Gianna Fregonara al Carruba Garden L'incontro si terrà oggi pomeriggio dalle 18:00
La biblioteca urbana arriva al Baden Powell: il plauso del sindaco La biblioteca urbana arriva al Baden Powell: il plauso del sindaco L'iniziativa partirà giovedì 30 maggio
Mercoledì 5 giugno l'inaugurazione della sede sociale dell'ASD "don Tonino Bello" Mercoledì 5 giugno l'inaugurazione della sede sociale dell'ASD "don Tonino Bello" Interverranno anche parenti del Venerabile, oltre al presidente dell'omonima fondazione di Alessano
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.