Un'ambulanza del 118
Un'ambulanza del 118
Cronaca

Padella in pieno volto, le rompe il setto nasale. Lite a Molfetta

L'episodio, che ha coinvolto due donne, in una struttura di accoglienza di via Marzocca. Sul posto il 118 e la Polizia Locale

Un'aggressione inutile, per un motivo a dir poco banale. Questo, almeno, per quant'è stato possibile ricostruire al momento. Tanto che un bisticcio fra due donne, entrambe straniere, si sarebbe trasformato in cieca violenza. A colpi di padella in pieno volto. Una delle due ha avuto la peggio, con la frattura del setto nasale.

Il fatto s'è consumato intorno alle ore 13.00 di quest'oggi in una struttura di accoglienza lungo via tenente Marzocca, nell'ambito di un progetto ministeriale volto all'inclusione sociale di donne immigrate e rifugiate Al momento le forze dell'ordine (sono intervenuti i Carabinieri e la Polizia Locale) hanno in mano soltanto le dichiarazioni delle due donne - una nigeriana e l'altra irachena - che, stando a quanto sinora riportato a verbale, dunque, si trovavano all'interno della struttura.

All'improvviso, per motivi legati alla convivenza e alla pulizia dei vari ambienti, le due donne hanno iniziato a discutere animatamente. Ad alta voce. Dalle parole, poi, sono passate ai fatti. L'aggressione è diventata violenta quando la donna nigeriana ha impugnato una grossa padella con la quale ha aggredito la sua rivale. Un'arma improbabile ma che, vibrata con violenza e brandita di traverso in direzione del volto, ha colpito più volte la donna irachena rompendole il setto nasale.

La donna ferita, subito soccorsa dagli operatori del 118 giunti a bordo di un'ambulanza, non ha perso conoscenza, ma a seguito dei colpi ricevuti con la padella, è stata trovata sotto shock. Ai Carabinieri e alla Polizia Locale intervenuti, il compito di chiarire la dinamica della lite. Per il resto, si procederà a querela di parte.
  • Cronaca
Altri contenuti a tema
Morte della 14enne tunisina a Trani: c'è l'esito dell'autopsia Morte della 14enne tunisina a Trani: c'è l'esito dell'autopsia Si tratterebbe di complicazioni da una patologia polmonare
Atto vandalico contro un negozio nel centro di Molfetta: «Non ho parole» Atto vandalico contro un negozio nel centro di Molfetta: «Non ho parole» Lo sgomento del titolare dell'attività dopo l'immotivato gesto
Pulo e museo archeologico, concluse le visite autunnali delle scuole: i numeri Pulo e museo archeologico, concluse le visite autunnali delle scuole: i numeri In totale 1.278 visitatori nei due punti d'interesse storico-culturale
Inchiesta sulla 14enne morta in casa a Trani, oggi conferito l'incarico per l'autopsia Inchiesta sulla 14enne morta in casa a Trani, oggi conferito l'incarico per l'autopsia L'esame consentirà di capire la causa del decesso
Mistero sulla 14enne tunisina morta a Trani. Ha vissuto a Molfetta fino a pochi mesi fa Mistero sulla 14enne tunisina morta a Trani. Ha vissuto a Molfetta fino a pochi mesi fa Aperta l'inchiesta per accertare le cause del decesso: nei prossimi giorni l'autopsia
Rapina in farmacia a Molfetta, il titolare: «Spero che il colpevole venga consegnato alla giustizia» Rapina in farmacia a Molfetta, il titolare: «Spero che il colpevole venga consegnato alla giustizia» Il commento di Nicola De Candia dopo l'episodio di ieri sera
Ennesima rapina a Molfetta: con la pistola in farmacia e via col bottino Ennesima rapina a Molfetta: con la pistola in farmacia e via col bottino È accaduto in via San Francesco d'Assisi, poco dopo le ore 20.00. Il malvivente si è impossessato di 800 euro, dileguandosi a piedi
Due rapine in pochi minuti a Molfetta: colpito anche il supermercato Despar Due rapine in pochi minuti a Molfetta: colpito anche il supermercato Despar Microcriminalità scatenata, assaltato il market di via Rattazzi. Il bandito aveva una pistola, bottino 2mila euro. Fermato un uomo
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.