Tony Esposito
Tony Esposito

Con l'energia di Tony Esposito Molfetta chiude la Festa Patronale

Ieri sera il concerto su Corso Dante

Come lo scorso anno, anche per questa edizione la Festa patronale di Molfetta ha potuto contare sul concerto gratuito di un grande artista italiano a ideale chiusura dei festeggiamenti per la Madonna dei Martiri.

Se nel 2018 era stata la volta del gruppo dei Neri per caso, quest'anno sul palco è salito Tony Esposito che, con la sua band, si è esibito lunedì 9 settembre davanti alla Chiesa del Purgatorio, portando la sua originalissima musica nel cuore di Molfetta.

L'artista napoletano ha bisogno di poche presentazioni: Tony Esposito ha contribuito, durante gli anni settanta, al "sound ritmico" di diversi artisti italiani quali Bennato, Sorrenti, Dalla, De Gregori, Paoli, Vecchioni per citarne solo qualcuno, contribuendo a creare il termine "blues metropolitano", nato dall'innesto dei ritmi quasi tribali delle percussioni all'interno della traduzione cantautorale italiana. Il sodalizio però più fecondo della sua carriera, sarà quello con Pino Daniele, una collaborazione che durerà più di quaranta anni e che Tony Esposito non smette di portare all'interno dei suoi concerti, come accaduto anche a Molfetta con un lungo e struggente tributo all'amico scomparso nel 2015. Altro climax dell'esibizione dell'artista è stata la celeberrima "Kalimba de Luna" che, riproposta anche dal gruppo Boney M, fece ballare tutta l'Europa a metà degli anni '80 con il suo caratteristico "tamborder", strumento inventato proprio per il brano stesso.

A tessere le fila della musica di Esposito sono appunto le percussioni che, come accennato dall'artista, sono una sorta di tavolozza di colori primari che accomunano tutta la musica, dai ritmi dell'Africa, la culla di ogni melodia umana, fino ad arrivare alla tarantella napoletana e alla pizzica pugliese, riscoperta quest'ultima assieme all'intera regione negli ultimi dieci anni: non a caso un concerto dapprima marginale come "La notte della Taranta" è diventato un evento nazionale trasmesso anche dalla RAI. In questo elogio della tradizione del mezzogiorno, Tony Esposito non ha mancato di esaltare la stessa Molfetta, definendone la festa patronale come una delle più belle a cui sia stato, permeata di quel "lusso" visivo che è una cifra estetica del sud Italia.
6 fotoTony Esposito in concerto a Molfetta
Tony EspositoTony EspositoTony EspositoTony EspositoTony EspositoTony Esposito
  • festa patronale
Altri contenuti a tema
Il Presidente del Comitato feste patronali, Siragusa: «Molfetta città pilota per questo tipo di eventi» Il Presidente del Comitato feste patronali, Siragusa: «Molfetta città pilota per questo tipo di eventi» Anche quest’anno “speciale” non sono mancate le polemiche
A Molfetta una mostra sulle luminarie pugliesi A Molfetta una mostra sulle luminarie pugliesi Visitabile fino al 30 settembre nell'InfoPoint in Via Piazza
Festa patronale, Molfetta onora la Madonna dei Martiri con il Pontificale Festa patronale, Molfetta onora la Madonna dei Martiri con il Pontificale Celebrazione officiata da Mons. Cornacchia
1 Festa patronale, Mons. Cornacchia incorona la Madonna dei Martiri Festa patronale, Mons. Cornacchia incorona la Madonna dei Martiri Molfetta entra nel vivo delle celebrazioni di quest'anno
1940 e 1973: quando la guerra e il colera cambiano la Festa Patronale di Molfetta 1940 e 1973: quando la guerra e il colera cambiano la Festa Patronale di Molfetta La storia "dimenticata" dei festeggiamenti in onore della Madonna dei Martiri
1 Comunque vada...buona festa patronale, Molfetta! Comunque vada...buona festa patronale, Molfetta! Immutato il senso di devozione e fede della città verso la Madonna dei Martiri
1 Posti contingentati, traffico bloccato e mascherine: le disposizioni per la Festa Patronale 2020 Posti contingentati, traffico bloccato e mascherine: le disposizioni per la Festa Patronale 2020 Il messaggio del Comitato Feste Patronali
Molfetta entra nel vivo della festa patronale con l'intronizzazione della Madonna dei Martiri Molfetta entra nel vivo della festa patronale con l'intronizzazione della Madonna dei Martiri Ieri l'accensione delle luminarie. Rispettate tutte le norme anti-Covid per le celebrazioni religiose
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.