MOLESTIE
MOLESTIE
Cronaca

Ragazze attente, c'è un molestatore in città

L'uomo, sui 45 anni, chiede a giovani minorenni di salire in auto per accompagnarlo

"Attenzione allertate le vostre figlie: c'è un uomo a Molfetta di circa 45 anni che girà su un'auto di colore grigio scuro, probabilmente una Ford Fiesta, che con la scusa di un'informazione chiede alle ragazze di salire in auto e accompagnarlo. Ragazze e ragazzine, fate attenzione." È questo il messaggio di allerta che nelle ultime ore sta facendo il giro dei social media. Centinaia di persone solo su Facebook stanno condividendo l'allarme comparso anche sul profilo della Parrocchia San Domenico.

«Mia figlia insieme a un'amica l'ha incontrato qualche giorno fa nei pressi del semaforo di via Corrado Salvemini, in prossimità dell'incrocio della Madonna dei Martiri intorno alle 19», è la testimonianza della signora Anna raccolta da Molfetta Viva. «L'uomo ha chiesto se sapevano indicargli la chiesa della Madonna dei Martiri invitandole a salire in auto per accompagnarlo. Al rifiuto delle ragazzine ha girato la testa ed è andato via. Quando è rientrata a casa, mia figlia ha raccontato l'accaduto, ma mi sapeva solo dire che l'uomo aveva capelli neri, circa 45 anni, e un'auto grigio scuro. Dopo di che, postando quell'annuncio su facebook alcune mie amiche hanno detto che era capitato ad altre ragazzine e che l'auto è una Fiat Punto grigio scuro.»

Secondo altre testimonianze raccolte, un altro episodio ancor più grave si sarebbe registrato un anno fa all'uscita da una scuola (intorno alle ore 14 nei dintorni del Professionale per il Commercio). In questo caso i racconti parlano sempre di tizio di mezza età a bordo però di una Ford Fiesta di colore scuro. L'uomo avrebbe avvicinato una studentessa minorenne per poi mostrare le sue parti intime.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • molestie
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.