Regali
Regali

Buoni o cattivi, cosa vi ha portato San Nicola quest'anno?

È il giorno più bello per tutti i bambini molfettesi, anche quelli ormai cresciuti

È forse il giorno dell'anno, l'unico, in cui ogni bambino molfettese riesce ad aprire gli occhi prima di tutti in casa; prima che la sveglia suoni, prima che mamma e papà chiamino per fare colazione. Questo è il magico potere di San Nicola; un potere che i genitori vorrebbero per sé ogni giorno soprattutto in periodo di scuola… ma questa è un'altra storia.

Così pieno di eccitazione il bimbo scivola giù dal letto e che importa di quel brivido che dalla punta del piede si propaga in tutto il corpo al contatto con il pavimento gelido; meglio abbandonare le ciabatte e andare scalzi per non fare rumore; magari per sorprenderlo mentre è ancora lì a sistemare dolci e giocattoli. Magari per essere il primo al mondo ad averlo visto all'opera, per capire una buona volta se ha l'aspetto di Babbo Natale con il vestito rosso o se è vestito da vescovo come il San Nicola dei baresi.

Generalmente il luogo dove lascia i regali è la cucina, sul tavolo, vicino alla "cifunir", il vecchio angolo dove c'erano i fuochi; oppure vicino ai fornelli sotto la cappa, anche se passare con tutto il sacco dei regali attraverso il filtro di aspirazione non deve essere proprio una bella esperienza. E se in casa non c'è nemmeno la cappa o la canna fumaria, e se è tappata? Un pertugio per entrare lo trova sempre: il buco della serratura della porta d'ingresso (perché quella vuoi o non vuoi c'è per forza). E anche in questo caso passarci attraverso non deve essere tanto agevole.
Ma lui è uno spirito! Certo. È questa la risposta più logica. Chi non ha mai pensato all'idea di San Nicola che si trasforma in fumo sottile e piano piano riesce a passare attraverso il bocchettone. Il problema è capire come anche dolci e giocattoli si smaterializzino in fumo per rimaterializzarsi belli e come nuovi sul tavolo. Ma quella è la magia di San Nicola, cos'altro potrebbe essere.

Finalmente arriva in cucina e l'iniziale delusione per aver constatato che è già andato via è sostituita dalla meraviglia alla visione del tavolo imbandito, così colmo che i piatti che aveva sistemato la sera prima non si vedono più. Ma ci sono, perché San Nicola non può certo portarseli via e far arrabbiare la mamma. In un attimo il paese dei balocchi è la propria casa, è a portata di mano. E allora mentre tutto il reso della casa è ormai sveglio inizia la frenesia di scartare, strappare involucri, assaggiare merendine, tutto velocemente perché si deve andare a scuola (perché oggi non è festa nazionale, le scuole sono aperte e gli insegnanti già in aula ad aspettare).

I giocattoli e i dolci non scappano, saranno lì ad attendere dopo la scuola.

In questa giornata così speciale per Molfetta due cose vogliamo augurare: la prima è che tutti i bambini della città oggi possano gioire, possano ricevere un dono che li faccia felici. La seconda è non vedere agli angoli delle strade cumuli di cartoni e involucri di giocattoli e regali abbandonati. Perché, lo ricordiamo, San Nicola è oggi ma la carta si butta il mercoledì e la plastica il venerdì.
  • san nicola
Altri contenuti a tema
San Nicola anche per i bimbi meno fortunati: tutte le iniziative a Molfetta San Nicola anche per i bimbi meno fortunati: tutte le iniziative a Molfetta L'assessore Panunzio: «I bambini tutti uguali e tutti con gli stessi diritti»
Strade, rifiuti, commercio, ospedale: che chiede Molfetta a San Nicola? Strade, rifiuti, commercio, ospedale: che chiede Molfetta a San Nicola? Regali o cenere e carbone per la città in questa giornata?
Molfetta si ritrova nel mercatino di San Nicola Molfetta si ritrova nel mercatino di San Nicola Le bancarelle animano la zona di Levante. Operative fino a oggi
San Nicola, i gruppi di volontariato vincenziano di Molfetta a sostegno dei bambini San Nicola, i gruppi di volontariato vincenziano di Molfetta a sostegno dei bambini Doni a oltre 250 bambini della città meno fortunati
Torna a Molfetta la “Festa di San Nicola che viene dal Mare” Torna a Molfetta la “Festa di San Nicola che viene dal Mare” Tutto il programma degli eventi. Si inizia nella mattinata di giovedì 5 dicembre
Il Comune di Molfetta promuove una raccolta di giocattoli per San Nicola Il Comune di Molfetta promuove una raccolta di giocattoli per San Nicola Iniziativa promossa dagli assessori Panunzio e Balducci
San Nicola sei tu: l'iniziativa solidale dei volontari del Sermolfetta. San Nicola sei tu: l'iniziativa solidale dei volontari del Sermolfetta. Da otto anni l'iniziativa che regala doni e dolciumi ai bambini meno fortunati
Più di cento bimbi in piazza Municipio per il San Nicola delle Vincenziane Più di cento bimbi in piazza Municipio per il San Nicola delle Vincenziane Una tradizione che si è ripetuta anche quest'anno con doni, giochi e musica
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.