I botti illegali sequestrati a Molfetta
I botti illegali sequestrati a Molfetta
Cronaca

Botti illegali sequestrati a Molfetta. Denunciato un 31enne

A casa dell'uomo, un sorvegliato speciale, i Carabinieri hanno rinvenuto 25 petardi e una batteria di fuochi

Giro di vite dei Carabinieri, volti a disincentivare l'acquisto e l'utilizzo dei pericolosissimi fuochi illegali, che hanno sequestrato nel barese 53 petardi e denunciato 2 persone. A Molfetta, nel mirino, è finito un 31enne del posto: nella sua casa sono stati trovati fuochi pirotecnici privi del marchio CE e non di libera vendita.

Nello specifico, gli uomini della Sezione Operativa della Compagnia di Molfetta, nel corso dei servizi preventivi messi in atto in occasione dei festeggiamenti del Natale e della fine dell'anno dal Comando Provinciale Carabinieri di Bari, a seguito di una perquisizione domiciliare svolta nell'abitazione di un 31enne sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, hanno rinvenuto e sequestrato 25 petardi di grosse dimensioni (già categoria IV esplosivi, attualmente categoria F4 europea).

Non solo: i militari hanno recuperato e poi sottoposto a sequestro pure una batteria seriale di fuochi d'artificio (categoria F2 europea). Il 31enne, oltre ad essere denunciato a piede libero presso la Procura della Repubblica di Trani per la violazione degli obblighi della sorveglianza speciale, è stato contestualmente deferito per la detenzione di esplosivo - posto sotto sequestro - il cui possesso e maneggio necessita di specifiche autorizzazioni amministrative, non da lui detenute.

I Carabinieri, in un comunicato stampa, ricordano la pericolosità dei fuochi d'artificio illegali, il cui incauto maneggio può comportare gravi conseguenze come già accaduto nei decorsi anni a diversi giovani, che a causa dell'esplosione e maneggio di petardi illegali e irregolari hanno subito amputazioni e lesioni gravi.
  • Cronaca
Altri contenuti a tema
Rimorchiatore Franco P, spuntano nuove ipotesi sulla causa dell'affondamento Rimorchiatore Franco P, spuntano nuove ipotesi sulla causa dell'affondamento Il Gip del Tribunale di Bari ha disposto la perizia sul pontone che era agganciato al mezzo
1 Atto vandalico in stazione. Intervento di ASM e Polizia locale Atto vandalico in stazione. Intervento di ASM e Polizia locale L'assessore de Candia: «Ci sono persone che non hanno a cuore Molfetta»
Auto in fiamme sulla SS16 bis. Sul posto i Vigili del Fuoco Auto in fiamme sulla SS16 bis. Sul posto i Vigili del Fuoco L'episodio in direzione Foggia, tra gli svincoli Molfetta Sud e Centro
È morto il dottor Alberto Maggialetti È morto il dottor Alberto Maggialetti Luminare della ricerca, si è spento oggi. Era nato nel 1948
Traffico per le vacanze: quali sono i giorni da bollino nero per l'Anas Traffico per le vacanze: quali sono i giorni da bollino nero per l'Anas Il calendario per la parte finale di luglio e per il mese di agosto
Nuovo sequestro di tonno alletterato a Molfetta: circa 7 tonnellate Nuovo sequestro di tonno alletterato a Molfetta: circa 7 tonnellate Operazione della Guardia Costiera: elevata una sanzione di 2mila euro per il comandante e l'armatore
Linea Bari-Pescara: disagi al traffico ferroviario per l'investimento di una persona Linea Bari-Pescara: disagi al traffico ferroviario per l'investimento di una persona Rallentamenti su tutta la tratta. L'incidente è avvenuto alla stazione di Trani
Incidente sulla SS16 bis all'altezza della zona industriale di Molfetta Incidente sulla SS16 bis all'altezza della zona industriale di Molfetta Almeno due vetture coinvolte. Sul posto la Polizia locale
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.