Il Fiat Doblò rubato
Il Fiat Doblò rubato
Cronaca

Auto rubata ad un disabile, l'appello ai ladri: «Vi prego, restituitela»

Il furto in via da Palestrina. La famiglia su Facebook: «Senza quel mezzo è come se gli avessero tolto le gambe»

Ladri privi di cuore. Sono gli autori del furto di un Fiat Doblò bianco (targa FR894JV) usato per il trasporto di un disabile: hanno negato al portatore di handicap, un 16enne di Bisceglie, il diritto alla mobilità, dal momento che i suoi spostamenti sono vincolati all'uso del veicolo, attrezzato con una speciale pedana mobile.

Il caso è venuto alla luce dopo il furto, avvenuto questo pomeriggio fra le ore 16.00 e le ore 17.30 lungo via da Palestrina e regolarmente denunciato alla Stazione dei Carabinieri, quando Marina Mafalda, la mamma del ragazzo che ha una grave disabilità dalla nascita, ha lanciato un accorato appello sui social chiedendo la restituzione dello speciale mezzo, «indispensabile per Luca», suo figlio. «Senza di quello è come se ci avessero tolto di nuovo le gambe», ha rimarcato nel post.Al messaggio della madre, si è aggiunto quello della cugina Rosa Palone, vice sindaca di Buccinasco, in provincia di Milano. «Mi chiedo come si possa arrivare a così tanta crudeltà - ha scritto su Facebook -. Rubare una macchina per trasportare una persona con disabilità». Anche la donna, dopo l'amarezza ed il dolore, ha lanciato un appello ai suoi «contatti pugliesi, ma anche a tutti gli altri perché non si sa dove stia andando quell'auto. Se vi capitasse di vederla, chiamate il 112».

Quindi, l'invito: «Cari ladri, mettetevi una mano sulla coscienza, restituite la macchina!». I malviventi raccoglieranno l'appello disperato da parte delle due donne? Ora, evidentemente, tocca a loro dimostrare di avere un cuore. Anche i molfettesi si sono mobilitati, nella speranza di poter ridare a Luca la sua auto e il sorriso.
  • Cronaca
Altri contenuti a tema
Tamponamento tra 3 auto su via Giovinazzo. Traffico in tilt Tamponamento tra 3 auto su via Giovinazzo. Traffico in tilt Lunghe code per entrare e uscire da Molfetta sul versante sud
Stamattina l'ultimo saluto a Vincenza Saracino, la molfettese uccisa a Treviso Stamattina l'ultimo saluto a Vincenza Saracino, la molfettese uccisa a Treviso Il funerale della 50enne si è tenuto nella chiesa parrocchiale di Canizzano
Bombe inglesi della Seconda Guerra Mondiale rimosse dal porto di Molfetta Bombe inglesi della Seconda Guerra Mondiale rimosse dal porto di Molfetta Recuperati e neutralizzati 25 residuati bellici da Esercito e nucleo SDAI di Taranto
Troppi incidenti sulla Molfetta-Terlizzi. Area Pubblica lancia una petizione Troppi incidenti sulla Molfetta-Terlizzi. Area Pubblica lancia una petizione Si chiede un intervento del Prefetto di Bari
Avevano picchiato l'ex Molfetta Diame dopo una sconfitta. Denunciati in due Avevano picchiato l'ex Molfetta Diame dopo una sconfitta. Denunciati in due Si tratta di due tifosi del Bitonto: l'episodio risale al marzo scorso
Omicidio di Vincenza Saracino, a un’amica avrebbe detto: «Voglio andare via di casa» Omicidio di Vincenza Saracino, a un’amica avrebbe detto: «Voglio andare via di casa» La 50enne di Molfetta avrebbe chiesto informazioni per trovare un nuovo appartemento
Ancora presunti ordigni bellici rinvenuti sulla costa di Molfetta Ancora presunti ordigni bellici rinvenuti sulla costa di Molfetta Intervento della Capitaneria di Porto sul tratto vicino allo stadio "Poli"
Omicidio di Vincenza Saracino: fissata la data delle esequie Omicidio di Vincenza Saracino: fissata la data delle esequie Si terranno mercoledì 17 luglio presso la chiesa della Visitazione a Canizzano
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.