La Fiat Punto ritrovata incendiata in contrada Pozzo Sorgente
La Fiat Punto ritrovata incendiata in contrada Pozzo Sorgente
Cronaca

Auto rubata a Molfetta ritrovata incendiata a Ruvo

L'auto, una Fiat Punto, scoperta dagli uomini della Metronotte in un fondo in località Pozzo Sorgente

All'interno di un appezzamento di terra, nella mattinata di oggi, è stata rinvenuta la carcassa di un'auto completamente danneggiata dalle fiamme. L'auto, una Fiat Punto, era in un fondo agricolo, in contrada Pozzo Sorgente. A recuperarla, il personale della Metronotte, impegnato in un servizio di controllo del territorio.

Gli accertamenti condotti sulla carcassa metallica, in collaborazione con i Carabinieri della locale Stazione, hanno permesso di accertare che l'auto in questione era stata rubata a Molfetta. Sul luogo del ritrovamento, però, i militari non hanno rinvenuto tracce oppure contenitori con liquido infiammabile. Chi ha appiccato il fuoco deve aver utilizzato un potente accelerante: il fuoco ha infatti avvolto l'intera carrozzeria, sino a carbonizzarla completamente.

L'autovettura, come da prassi, è stata sequestrata e affidata al deposito giudiziario, mentre gli uomini dell'Arma stanno adesso indagando per scoprire le possibili ragioni di un simile gesto. La Fiat Punto, infatti, potrebbe essere servita per commettere qualche reato nei paesi viciniori e successivamente data alle fiamme per distruggere ogni traccia. Ma questa non è l'unica ipotesi su cui stanno lavorando i militari dell'Arma, dipendenti della Compagnia di Molfetta.

Gli inquirenti stanno cercando di capire cosa sia successo. Se l'auto rappresenta un cavallo di ritorno fallito, ad esempio. Per ora i militari stanno cercando ogni elemento nell'ambito delle indagini. Di elementi, però, non ne potranno essere trovati neanche grazie alla vettura: l'auto, infatti, è andata distrutta.
  • Incendi Molfetta
  • Furti auto Molfetta
Altri contenuti a tema
Folle inseguimento, catturato 23enne dopo il furto di una Fiat Punto Folle inseguimento, catturato 23enne dopo il furto di una Fiat Punto Il giovane, di Terlizzi, è stato bloccato dai Carabinieri. Dovrà rispondere di furto aggravato e resistenza
Un anno di fuoco: registrati 13 interventi dei Vigili del Fuoco Un anno di fuoco: registrati 13 interventi dei Vigili del Fuoco In media uno al mese, nonostante il lockdown, i controlli e l'arresto di un incendiario a fine anno
Non si arresta la scia di incendi, a fuoco una Fiat Multipla Non si arresta la scia di incendi, a fuoco una Fiat Multipla Il rogo, ieri sera alle ore 23.50, in via Aiello, a poche ore dell'arresto di un 48enne per l'incendio di via Maranta
Auto in fiamme in via Maranta, c'è un arresto. Ma le indagini proseguono Auto in fiamme in via Maranta, c'è un arresto. Ma le indagini proseguono In carcere un 48enne. I Carabinieri hanno raccolto diversi riscontri. Ma bisogna scoprire eventuali altre responsabilità
2 La fuga da film su un'auto rubata termina con le manette La fuga da film su un'auto rubata termina con le manette Un 65enne di Bisceglie, domenica sera, ha seminato il panico in città. Manovre spericolate, danneggiate 5 auto
1 Controllo di vicinato, sventato un furto d'auto. Giulietta, fine della corsa Controllo di vicinato, sventato un furto d'auto. Giulietta, fine della corsa L'Alfa Romeo abbandonata dopo un inseguimento con i Carabinieri. Nessuna traccia dei banditi, fuggiti nelle campagne
Tornano gli incendi: brucia un'auto in via Madonna dei Martiri Tornano gli incendi: brucia un'auto in via Madonna dei Martiri Il rogo si è sviluppato ieri alle ore 23.55, nel mirino una Toyota iQ. Sul posto Vigili del Fuoco e Carabinieri
Ancora fiamme, due auto incendiate in via Madonna dei Martiri Ancora fiamme, due auto incendiate in via Madonna dei Martiri Il raid alle ore 04.35: in un atrio condominiale le fiamme hanno avvolto una Citroen C4 e danneggiato una Smart
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.