L'aggressione avvenuta in piazza Moro
L'aggressione avvenuta in piazza Moro
Cronaca

Aggressione in piazza Moro. Minervini: «È il fallimento della società»

Il sindaco confida «nella pronta individuazione dei colpevoli». Logrieco: «Emergenza sicurezza in questa città»

I frame del video dell'aggressione di piazza Moro, a Molfetta, hanno fatto il giro del Paese. Sui social network, in particolare, le accuse, e le strumentalizzazioni sociali e politiche, sono rimbalzate da una parte all'altra. La responsabilità, in città, non è solo di un primo cittadino e dunque di un'amministrazione comunale.

È un fenomeno molto più complesso e che richiede risposte altrettanto complesse, «ma che ci ha turbato molto. Vedere quattro giovanissimi - ha detto il sindaco Tommaso Minervini - che si avventano su un uomo senza alcuna motivazione, atteso che non c'è motivazione che giustifichi la violenza, impone una profonda riflessione che non può essere liquidata con un semplice commento». L'assalto, filmato con uno smartphone, è avvenuto nella serata di giovedì, in piazza Moro.

Nel video si vedono quattro giovani che, mentre l'uomo - un molfettese che dorme dove capita - se ne sta immobile sul marciapiede della stazione, si avvicinano, cogliendolo di sorpresa. Uno di loro l'aggredisce vigliaccamente alle spalle e lo colpisce con un paio di calci, prima di darsela a gambe levate insieme ai suoi tre complici. Lo smartphone riprende l'uomo che se ne sta immobile, senza reagire, forse impaurito che l'azione possa diventare qualcosa di ancora più terrificante.

Che cosa sia veramente accaduto nei secondi precedenti, però, resta ancora un mistero, mentre proseguono le indagini dei Carabinieri. «Confido nel loro lavoro - ha aggiunto Minervini - affinché i quattro possano essere individuati». Il primo cittadino di Molfetta ha chiaro il modo con cui questo problema, quello delle baby gang, debba essere affrontato. Un modo complesso, che veda coinvolti tutti gli attori. Un modo che parli di repressione, ma anche e soprattutto di prevenzione.

«Confido, soprattutto - ha proseguito Minervini -, nella collaborazione delle famiglie di origine di questi quattro giovani che non hanno trovato nulla di meglio di fare se non picchiare un uomo inerme. Di fronte ad episodi di questo tipo è una profonda inquietudine a prevalere. In questo caso ha fallito la famiglia, la scuola, ma ha fallito anche la società». L'attività investigativa, intanto, è stata avviata, anche se complessa perché non è stata ancora formalizzata nessuna denuncia.

Di «emergenza sicurezza che in questa città deve essere affrontata» ha invece parlato Adamo Logrieco, consigliere comunale di Fratelli d'Italia secondo cui «si deve partire dall'educazione dei giovani. Maggiore presenza delle forze dell'ordine, potenziamento della videosorveglianza. Queste le necessità più immediate».
  • Tommaso Minervini
  • Aggressioni Molfetta
  • Adamo Logrieco
Altri contenuti a tema
Addio alla prof.ssa Visentini, Minervini: «Guida per tante generazioni di studenti a Molfetta» Addio alla prof.ssa Visentini, Minervini: «Guida per tante generazioni di studenti a Molfetta» Le parole del Sindaco in omaggio all'ex docente del Liceo classico
Bando per la riscossione tributi, Minervini: «Creata una tempesta in un bicchiere d'acqua» Bando per la riscossione tributi, Minervini: «Creata una tempesta in un bicchiere d'acqua» Il primo cittadino: «Facciamo chiarezza sulla criticità evidenziata dall'Anac»
Sicurezza a Molfetta, Fratelli d'Italia lancia la petizione Sicurezza a Molfetta, Fratelli d'Italia lancia la petizione Il partito: «Non è più tollerabile. Basta con gli slogan»
4 novembre, il sindaco Minervini: «Non vi è unità senza garanzia di sicurezza e di difesa» 4 novembre, il sindaco Minervini: «Non vi è unità senza garanzia di sicurezza e di difesa» Stamattina la celebrazione per la festa dell'Unità e delle Forze armate
Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate: il messaggio del sindaco di Molfetta Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate: il messaggio del sindaco di Molfetta Oggi previsto anche il corteo e la cerimonia commemorativa in villa comunale
Minervini: «Il cinema è una via importante per promuovere la nostra Molfetta» Minervini: «Il cinema è una via importante per promuovere la nostra Molfetta» Il sindaco presente ieri alla prima proiezione del film "Questa notte parlami dell'Africa"
Minervini: «Orgogliosi per la medaglia d'argento al merito della Capitaneria di Molfetta» Minervini: «Orgogliosi per la medaglia d'argento al merito della Capitaneria di Molfetta» Le parole del primo cittadino dopo il riconoscimento reso noto oggi
4 «Ma cosa guardi?». 18enne preso a pugni in faccia. La madre: «Sono sconvolta» «Ma cosa guardi?». 18enne preso a pugni in faccia. La madre: «Sono sconvolta» L’aggressione nei pressi di piazza Giovene, il giovane ha riportato la frattura della mandibola. È al Policlinico, sarà operato stamane
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.