de gennaro
de gennaro
Calcio

Promozione: il Carapelle ospita la Nuova Molfetta

Fischio d'inizio, ore 15, allo stadio comunale Ordona

In carreggiata senza mai sbandare. Salvo l'ultima frenata contro il Giovinazzo. Potrebbe riassumersi così l'ultimo mese della Nuova Molfetta, un mese ricco di vittorie (ben quattro), e punti (13). Come accade spesso però, la memoria dei tifosi calcistici è incredibilmente labile. I giocatori passano da paracarri a campioni nel giro di una/due partite, gli allenatori meritano quasi di essere esonerati se non vincono (e convincono) in ogni partita, i dirigenti poi fanno degli acquisti e delle cessioni che meriterebbero di essere lapidati in piazza, salvo poi rivelarsi operazioni azzeccate.

Figuratevi poi cosa potrebbe accadere se una squadra che ha vinto le ultime quattro gare su cinque a disposizione e che veleggia nella zona "tranquilla" della classifica con 32 punti, arrivasse ad inanellare qualche passaggio a vuoto. Un disastro, la fine del mondo: difensori che diventano improvvisamente da terza categoria, centrocampisti troppo lenti, macchinosi ed imprecisi, attaccanti che si trasformano in brocchi. Eppure la sfida di domani contro il Carapelle, quinto in classifica, con 41 punti potrebbe essere un banco di prova per testare la maturità dei marinai.

Ma risultato a parte agli scettici poco importa, appunto, che quella squadra al primo anno nel campionato di Promozione sia al decimo posto in classifica con dieci punti di vantaggio sulla zona bollente dei play out. A questo punto della stagione bisognerebbe cominciare a sommare quanto (di buono) fatto fino a questo momento. Visti i numeri si rimarrebbe sbigottiti nel leggere le critiche feroci che a volte vengono mosse alla squadra, ai giocatori ed al mister, la perplessità si fonde con la convizione che, al termine della stagione, questa squadra raggiungerà quasi certamente l'obiettivo salvezza dichiarato fin da agosto. Pensate a chi, dopo mesi di proclami, si ritrova ad avere in mano un pugno di mosche.
  • Calcio
  • nuova molfetta
Altri contenuti a tema
Intramontabile Corrado Uva: a 40 anni rinnova con il Don Uva Bisceglie Intramontabile Corrado Uva: a 40 anni rinnova con il Don Uva Bisceglie Nella scorsa stagione 9 reti in Promozione
Il giovane Moussa Mané passa dal Bari all'Aquila Montevarchi in Serie C Il giovane Moussa Mané passa dal Bari all'Aquila Montevarchi in Serie C L'ex Audace Molfetta Calcio è stato al Napoli nella scorsa stagione
Vincenzo Annese pronto a una nuova avventura nel calcio dopo i due scudetti in India Vincenzo Annese pronto a una nuova avventura nel calcio dopo i due scudetti in India L'allenatore di Molfetta è noto per le sue esperienze in giro per il mondo
Pasquale de Candia nuovo allenatore del Manfredonia Pasquale de Candia nuovo allenatore del Manfredonia Ufficiale l'incarico con i sipontini per il tecnico di Molfetta
Nicola Ragno nuovo allenatore del Nardò: ora è ufficiale Nicola Ragno nuovo allenatore del Nardò: ora è ufficiale Per il tecnico di Molfetta è un ritorno con i granata
Mauro Lanza al bivio: dal possibile cambio di titolo alla tentazione Bisceglie Mauro Lanza al bivio: dal possibile cambio di titolo alla tentazione Bisceglie Futuro ancora da sciogliere in vista della prossima stagione
Porte girevoli nel calcio pugliese: destini incrociati per Ragno e de Candia? Porte girevoli nel calcio pugliese: destini incrociati per Ragno e de Candia? Sul primo interesse forte del Nardò, il secondo è nel mirino del Bitonto
Vito Grieco lascia il Lecce Primavera. Adesso la SPAL Vito Grieco lascia il Lecce Primavera. Adesso la SPAL Accordo vicino tra il club biancoceleste e il tecnico di Molfetta
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.