Calcio
Calcio
Calcio

Molfetta Sportiva, a Gravina per il riscatto

Domani a Gravina (ore 18.30) gara di ritorno di Coppa Italia Eccellenza

Leggete l'organico della Molfetta Sportiva 1917 e provate a capire perché ogni tanto scatta il black out. La spiegazione c'è e va oltre l'aspetto tecnico di una squadra che fa paura a tutti: manca la continuità. Quella cosa che non si vende e non si compra, ma che si conquista con il trascorrere del tempo e la ripetizione quotidiana di metodi e sistemi. A volte il tifoso molfettese pensa e sospira: "Che peccato". Già, che peccato, sapendo che Molfetta ha Dama, uno dei bomber più forti d'Eccellenza, oltre ad un reparto offensivo con più qualità di altre formazioni del campionato.

Poi, un buon centrocampista come Dentamaro, oltre a discreti difensori. Il quid pluris, l'argine a certi sperperi, il trampolino per il definitivo salto di qualità è rappresentato proprio da quella continuità di cui Muzio Fumai era alla disperata ricerca prima dell'esonero. Purtroppo la piazza molfettese è esigente, e non poteva più aspettare che i suoi insegnamenti potessero lievitare, fino a far diventare la Molfetta Sportiva 1917 una formazione. Perché una piazza come quella di Molfetta non può permettersi di sacrificare il posto playoff al termine della stagione per il secondo anno consecutivo

Perché la porta principale per il ritorno negli spareggi promozione resta comunque il vero obiettivo stagionale. Ma c'è tempo per questo. Molto più vicino invece, sempre in termini di tempo, la gara di ritorno di Coppa Italia Eccellenza, in programma giovedì 1 ottobre 2015. In tal caso il regolamento dice che, in caso di parità nel computo delle reti, le reti realizzate in trasferta hanno un valore doppio. Mentre se persiste la parità tra le due squadre, al termine della gara di ritorno, si effettuano i calci di rigore. (Non sono previsti i tempi supplementari).

Stavolta si va in trasferta e la gara di ritorno di Coppa Italia Eccellenza, vede nuovamente sfidarsi Football Club Gravina – Molfetta Sportiva 1917. All'andata, allo stadio Paolo Poli, era finita 3-1 per Gravina. Al Gravina per qualificarsi servirebbe, la vittoria, il pareggio o anche una sconfitta 0-1, 0-2. Al Molfetta per qualificarsi l'unico risultato utile è la vittoria con 3 reti di scarto. Molfetta, che ha esonerato mister Muzio Fumai, dopo la sconfitta in quel di Mola. L'obiettivo per Molfetta sarà quello di ribaltare il risultato dell'andata per non salutare subito la Coppa Italia.
  • Molfetta Sportiva 1917
Altri contenuti a tema
Molfetta Sportiva in campo con 9 giocatori: sconfitta 17-0 Molfetta Sportiva in campo con 9 giocatori: sconfitta 17-0 Ennesima batosta di questa triste stagione per i biancorossi
Eccellenza, la Molfetta Sportiva è matematicamente retrocessa Eccellenza, la Molfetta Sportiva è matematicamente retrocessa Decisiva la sconfitta interna di oggi contro lo Spinazzola
Bonasia passa dalla Molfetta Sportiva all'Olimpia Bitonto Bonasia passa dalla Molfetta Sportiva all'Olimpia Bitonto Il difensore classe 1991 lascia i biancorossi
Tedone lascia la Molfetta Sportiva. Firma con il San Marco Tedone lascia la Molfetta Sportiva. Firma con il San Marco Il centrocampista classe 1999 si trasferisce in granata
Calciomercato, Rocco D'Aiello dalla Molfetta Sportiva al Manduria Calciomercato, Rocco D'Aiello dalla Molfetta Sportiva al Manduria Trasferimento nel girone B di Eccellenza per il difensore
Eccellenza, la Molfetta Sportiva cade anche a Polignano Eccellenza, la Molfetta Sportiva cade anche a Polignano Molfettesi sconfitti 4-0 dal Polimnia. Restano penultimi
La Molfetta Sportiva chiude il 2023 con la trasferta di Polignano La Molfetta Sportiva chiude il 2023 con la trasferta di Polignano I biancorossi ospiti del Polimnia oggi pomeriggio
La Molfetta Sportiva affronta il Foggia Incedit a Bitonto La Molfetta Sportiva affronta il Foggia Incedit a Bitonto Biancorossi in campo allo Stadio "Rossiello" nel pomeriggio
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.