nuova molfetta
nuova molfetta
Calcio

L'Atletico Corato non fa sconti. Nuova Molfetta ko

I ragazzi di Leonino Cosimo si impongono per 2-0.

Il calcio si gioca per vincere i titoli, mettere in bacheca le Coppe, collezionare trofei. Si, vero, tutto molto bello. Ma volete mettere con la soddisfazione di chi si guadagna una salvezza? Volete mettere la gioia di soffrire per un anno intero, di toccare più e più volte il fondo del barile, assaggiarne la consistenza, sentirne l'odore. E non è un bell'odore. L'odore della paura, del terrore. Il calcio è di chi vince i titoli, di chi mette in bacheca le Coppe, di chi colleziona trofei. Su questo non c'è dubbio. Ma c'è anche chi un titolo forse non lo vincerà mai, chi una Coppa la può solo immaginare. Almeno per il momento.

Stiamo parlando della Nuova Molfetta, squadra "cenerentola" della Promozione, che oggi esce sconfitta contro l'Atlatico Corato (2-0) ma ha vinto comunque, riuscendo comunque a sedersi al banchetto dei vincitori. Ma per la Nuova Molfetta, la squadra del popolo, ci sono delle cose che valgono più di un titolo. Una salvezza guadagnata punto dopo punto, centimetro dopo centimetro. Una salvezza guadagnata con ben quattro giornate d'anticipo. La gioia è la stessa di chi vince uno Campionato, anzi, volete sapere una cosa? E' anche meglio.

Perchè in una salvezza c'è la gioia del sollievo. In una salvezza c'è il sollievo di tornare a respirare dopo settimane, mesi, una stagione intera passata in apnea. Senza respirare. Una stagione di incubi, una stagione passata con una parola in bocca, in testa, in fondo allo stomaco. Una parola che non deve mai venire fuori, ma con cui devi imparare a convivere. Perchè settimana dopo settimana rischia di diventare sempre più reale. Retrocessione. Una parola, un demone, un nemico. Che se perdi un campionato all'ultima giornata, l'anno dopo sei di nuovo lì a giocartela, dopo tutto. Se butti tutto all'aria all'ultima giornata, se il Dio del Calcio ti tira un ceffone e ti manda nella serie inferiore, l'anno prossimo non sei di nuovo lì a giocartela. L'anno prossimo sei all'inferno, a giocartela con un esercito di assatanati, una legione di dannati, esattamente come te.

Campionati, Coppe, trofei, non valgono la soddisfazione di una salvezza ottenuta con le unghie e con i denti. Una salvezza sognata, desiderata, bramata. Una salvezza che diventa ossessione. Un'ossessione che se riesci a raggiungere diventa la cosa più bella del mondo. Una salvezza che è tutta da vivere, una salvezza che ritrovi nel sudore che ti trovi appiccicato addosso ai tuoi vestiti, una salvezza che si gioca quasi sempre quando arriva maggio e quando il caldo inizia a farsi più afoso. Non è un caso se le salvezze si conquistano a fine stagione. Logorati nell'animo da un anno di battaglie, fiaccati dal caldo, distrutti dalla stanchezza. Solo chi resiste di più, solo chi crede di più ha la possibilità di festeggiare a fine anno. Solo chi non molla neanche un centimetro può finalmente aspettare l'ultimo fischio finale della stagione. Liberarsi dei vestiti zuppi di sudore, scavalcare le recinzioni e correre ad abbracciare i propri beniamini per ringraziarli di quello scampato pericolo. Per ringraziarli di averti regalato un altro giro di giostra. Poi ad agosto si ricomincia. Ma intanto, siamo salvi. Intanto, per adesso, possiamo tornare a respirare. Si, una salvezza vale molto più di un campionato, ne siamo certi. A presto marinai verso una nuova rotta.
  • Calcio
  • nuova molfetta
Altri contenuti a tema
Tutti insieme nel nome di Marco Messina: ieri il Memorial a lui dedicato Tutti insieme nel nome di Marco Messina: ieri il Memorial a lui dedicato Match in amicizia e solidarietà per ricordare il giovane scomparso nel 2008
Serie A, Giovanni Ayroldi designato come arbitro di Bologna-Juventus Serie A, Giovanni Ayroldi designato come arbitro di Bologna-Juventus Il fischietto di Molfetta dirigerà il match che vale il terzo posto
La Fidelis Andria pensa al futuro: Nicola Ragno primo obiettivo per la panchina La Fidelis Andria pensa al futuro: Nicola Ragno primo obiettivo per la panchina L'allenatore di Molfetta è il prescelto per puntare al salto in C nella prossima stagione
Il Nepal di ct Annese in Inghilterra per sfidare la nazionale C Il Nepal di ct Annese in Inghilterra per sfidare la nazionale C Vincono i padroni di casa 2-0 contro gli asiatici
Dalla Scozia a Molfetta, un omaggio biancorosso per una famiglia in vacanza Dalla Scozia a Molfetta, un omaggio biancorosso per una famiglia in vacanza Una sciarpa simbolo di accoglienza e unione
Spareggio per la Serie D: il Bisceglie crolla 4-0 contro l'Ugento Spareggio per la Serie D: il Bisceglie crolla 4-0 contro l'Ugento Dopo aver superato il Molfetta, i nerazzurri stellati cadono contro i salentini
Serie D, due big pugliesi retrocedono in Eccellenza Serie D, due big pugliesi retrocedono in Eccellenza Barletta e Bitonto saranno nel girone unico 2024/25 con il Molfetta
Non solo Fidelis Andria: anche il Casarano su Nicola Ragno Non solo Fidelis Andria: anche il Casarano su Nicola Ragno L'allenatore di Molfetta nel mirino di più club di Serie D
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.