libertas molfetta
libertas molfetta
Calcio

Eccellenza, Libertas: vietato fallire contro Ostuni 1945.

Al Paolo Poli, (ore 15.00) arriva la squadra di Carbonella

Nero, nerissimo. Non si può descrivere in altro modo il momento che sta vivendo la Libertas Molfetta e che coinvolge anche i propri tifosi. Già, proprio questi ultimi da tanto, troppo tempo non riescono a vedere in campo la loro squadra del cuore. Uno slogan che i biancorossi hanno fatto proprio, è: "La Molfetta non si discute, si ama". Ma questo amore, per alcuni, si sta raffreddando. Odiare la propria squadra del cuore è da tifosi occasionali, ma certo è che in questo periodo la squadra di Lanza non è esente da critiche.

Allo stadio Paolo Poli arriva l'Ostuni 1945 allenato da Vincenzo Carbonella. Attualmente l'Ostuni 1945 è in piena zona play out con 23 punti e arriva a Molfetta con l'obiettivo di racimolare quanti più punti possibile per raggiungere la salvezza e scacciare i fantasmi. Fantasmi che da troppo tempo convivono con la Libertas Molfetta, che dopo le sconfitte contro Sporting Altamura, Nardò e Casarano è scivolata al sesto posto in classifica dietro l'Atletico Mola che staziona nell'ultima piazza utile per l'accesso ai play off a +1 sulla squadra di Lanza ferma a 38 punti.

La prestazione offerta contro il Casarano è l'emblema del momento di questa Libertas che non sa vincere, non ha idee e a volte risulta essere noiosa. Esattamente l'opposto di quella ammirata ad inizio 2015 della stagione in corso dove il bel gioco era intrinseco nella manovra biancorossa. C'è bisogno di una inversione di tendenza. O meglio, di un ritorno al passato. Per tornare a vedere la vera Libertas Molfetta, Lanza deve tornare a essere più umile, svolgendo il solo ruolo di presidente. Serve un allenatore sapiente e realista con doti di comunicazione che non devono sfociare nella superbia. Ci sono altri obiettivi da raggiungere, ma il primo resta quello di ritrovarsi
  • Calcio
  • Libertas
Altri contenuti a tema
Intramontabile Corrado Uva: a 40 anni rinnova con il Don Uva Bisceglie Intramontabile Corrado Uva: a 40 anni rinnova con il Don Uva Bisceglie Nella scorsa stagione 9 reti in Promozione
Il giovane Moussa Mané passa dal Bari all'Aquila Montevarchi in Serie C Il giovane Moussa Mané passa dal Bari all'Aquila Montevarchi in Serie C L'ex Audace Molfetta Calcio è stato al Napoli nella scorsa stagione
Vincenzo Annese pronto a una nuova avventura nel calcio dopo i due scudetti in India Vincenzo Annese pronto a una nuova avventura nel calcio dopo i due scudetti in India L'allenatore di Molfetta è noto per le sue esperienze in giro per il mondo
Pasquale de Candia nuovo allenatore del Manfredonia Pasquale de Candia nuovo allenatore del Manfredonia Ufficiale l'incarico con i sipontini per il tecnico di Molfetta
Nicola Ragno nuovo allenatore del Nardò: ora è ufficiale Nicola Ragno nuovo allenatore del Nardò: ora è ufficiale Per il tecnico di Molfetta è un ritorno con i granata
Mauro Lanza al bivio: dal possibile cambio di titolo alla tentazione Bisceglie Mauro Lanza al bivio: dal possibile cambio di titolo alla tentazione Bisceglie Futuro ancora da sciogliere in vista della prossima stagione
Porte girevoli nel calcio pugliese: destini incrociati per Ragno e de Candia? Porte girevoli nel calcio pugliese: destini incrociati per Ragno e de Candia? Sul primo interesse forte del Nardò, il secondo è nel mirino del Bitonto
Vito Grieco lascia il Lecce Primavera. Adesso la SPAL Vito Grieco lascia il Lecce Primavera. Adesso la SPAL Accordo vicino tra il club biancoceleste e il tecnico di Molfetta
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.