borgorosso
borgorosso
Calcio

Champagne per il Borgorosso: 1-3 al Real Bari. Play off più vicini

Grieco, Acquaviva e Murolo zittiscono la squadra di Gesuito

Dentro, fuori e ancora dentro. Real Bari-Borgorosso Molfetta, più che un GP motociclistico. Un parco divertimenti, una montagna russa: 1-3 finale, e vendetta servita. Emozioni, forti, regalate da due squadre che amano divertirsi e divertire. In forma, prima di tutto, entrambe. L'ha spuntata, alla fine, il Borgorosso di Michele Patruno, che per lunghi tratti ha dominato. A pagare, qualche errore difensivo di troppo il Real Bari.

A decidere la gara, nonostante tutto, sono stati sempre loro tre, Grieco, Acquaviva e Murolo. Il Real Bari, dal canto suo, è stato colpevole di non aver saputo gestire la gara, che dopo il momentaneo pareggio di Pirino si era messa sui binari più giusti. Ci hanno pensato quindi Acquaviva e Murolo nella ripresa, in un continuo batti e ribatti, a brindare al successo

Un lungo tiro di sigaretta, anche oggi la sua partita è finita così. Il sapore della vittoria, momento di piacere e tensioni che scivolano via in una nuvola di fumo. Mentre i suoi ragazzi erano sotto la curva per prendersi i (meritati) applausi dei tifosi, Michele Patruno era già scappato dietro la panchina. Attaccato ad una sigaretta, compagna di una vita. I suoi applausi se li era già presi, come ogni domenica. Il Borgorosso Molfetta non è più sorpresa. Grande fra le piccole, o forse piccola fra le grandi. È entrata in punta dei piedi nel calcio dilettantistico, con la dolcezza di una ballerina e i sogni di un bambino. Ma gli occhi sono aperti, e questo non è un film. I tre punti contro il Real Bari vanno al di là di ogni scontro play-off. Strada da fare ce n'è ancora tanta, e Patruno lo sa. Lui che di chilometri nel calcio dei dilettanti, dei campi di provincia, delle difficoltà ne ha fatti eccome.

Per il Sannicandro, prossimo avversario, dunque, qualche messaggio importante. E non dare mai per scontato il risultato, cercando di stare lontani da cali di concentrazione. Il Borgorosso diverte e, talvolta, concede, intanto si gode la vittoria e il traguardo play off sempre piú vicino. Aspettando il Sannicandro.
  • Calcio
  • borgorosso
Altri contenuti a tema
Una partita tra i grandi del calcio per Roberto Sciannamea: «Che emozione con la maglia del Milan» Una partita tra i grandi del calcio per Roberto Sciannamea: «Che emozione con la maglia del Milan» Lo speaker di Molfetta ha preso parte al Memorial "Claudio Lippi" con tanti ex giocatori di Serie A
Tutti insieme nel nome di Marco Messina: ieri il Memorial a lui dedicato Tutti insieme nel nome di Marco Messina: ieri il Memorial a lui dedicato Match in amicizia e solidarietà per ricordare il giovane scomparso nel 2008
Serie A, Giovanni Ayroldi designato come arbitro di Bologna-Juventus Serie A, Giovanni Ayroldi designato come arbitro di Bologna-Juventus Il fischietto di Molfetta dirigerà il match che vale il terzo posto
La Fidelis Andria pensa al futuro: Nicola Ragno primo obiettivo per la panchina La Fidelis Andria pensa al futuro: Nicola Ragno primo obiettivo per la panchina L'allenatore di Molfetta è il prescelto per puntare al salto in C nella prossima stagione
Il Nepal di ct Annese in Inghilterra per sfidare la nazionale C Il Nepal di ct Annese in Inghilterra per sfidare la nazionale C Vincono i padroni di casa 2-0 contro gli asiatici
Dalla Scozia a Molfetta, un omaggio biancorosso per una famiglia in vacanza Dalla Scozia a Molfetta, un omaggio biancorosso per una famiglia in vacanza Una sciarpa simbolo di accoglienza e unione
Spareggio per la Serie D: il Bisceglie crolla 4-0 contro l'Ugento Spareggio per la Serie D: il Bisceglie crolla 4-0 contro l'Ugento Dopo aver superato il Molfetta, i nerazzurri stellati cadono contro i salentini
Serie D, due big pugliesi retrocedono in Eccellenza Serie D, due big pugliesi retrocedono in Eccellenza Barletta e Bitonto saranno nel girone unico 2024/25 con il Molfetta
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.