Amministrazione Minervini
Amministrazione Minervini
Politica

Un anno di politica: cosa è accaduto a Molfetta nel 2021

La crisi amministrativa, due rimpasti, la spaccatura nel PD e la Minuto fuori dal Senato

Il 2021 sarà l'anno della politica a Molfetta.
I dodici mesi che avrebbero dovuto accompagnare Tommaso Minervini alla conclusione naturale del proprio mandato a sindaco, infatti, si sono rivelati da subito incandescenti e in salita per il primo cittadino in grado però di tenere ben saldo il timone e di fatto uscirne vincitore.

Dimissioni sì, dimissioni no il motivo conduttore dell'anno che alla fine non solo ha visto Minervini mai piegarsi alla possibilità ma lo ha visto ricucire abilmente i rapporti delle alleanze nella propria coalizione, strappando la prosecuzione del proprio lavoro.

L'anno iniziava con la crisi conclamata, la verifica di maggioranza che si protraeva dall'inizio dell'inverno, richiesta dal Partito Democratico a seguito delle note vicende di cronaca che hanno coinvolto il Comune.
Settimane di riunioni e incontri fino al rimpasto.
E' il 25 gennaio 2021 e Tommaso Minervini annunciava con una conferenza stampa il suo nuovo esecutivo: Antonio Ancona vicesindaco con deleghe ai lavori pubblici, Gabriella Azzollini al commercio, al turismo e al marketing, Pietro Mastropasqua alla sicurezza, Enzo Spadavecchia allo sport, Maridda Poli all'ambiente, Germana Carrieri alla socialità, Francesco de Gennaro all'urbanistica.
Tuttavia Ragioni l'esperienza assessorile di Azzollini e de Gennaro terminano poco dopo, contestualmente al passaggio all'opposizione di Partito Democratico e "Officine Molfetta" di cui sono rispettivamente espressione. Invece le nomine di Spadavecchia e Poli dimostrano l'appoggio all'amministrazione del gruppo "Popolari per Molfetta" di Pino Amato.
E' il primo vero scossone per la politica locale

Se da un lato "Officine Molfetta" con Pasquale Mancini in Consiglio Comunale è chiaramente all'opposizione, dall'altro lato inizia un periodo di profonda riflessione nel Partito Democratico che fino a dopo all'autunno conserva nelle proprie fila il presidente del Consiglio Comunale Nicola Piergiovanni e il consigliere comunale nonchè metropolitano Gianni Facchini. Tuttavia, la decisione di entrambi di non voltare le spalle al sindaco e proseguire in maggioranza, ne decreta la cancellazione dall'anagrafe del PD.

L'estate trascorre relativamente serena ma è l'autunno a far scoppiare il caos: è il 18 ottobre e Luigi Tridente, capogruppo in Aula Carnicella di "Obiettivo Molfetta" annuncia che il suo gruppo è fuori dalla maggioranza. Stessa cosa fa Pino Amato.
Segue una dura presa di posizione del sindaco Minervini, la riflessione aperta e pubblica del centrosinistra con la città su quanto sta accadendo e la querelle della sfiducia.

Sfiducia che, dopo una specie di telenovela, arriva a essere discussa in Consiglio Comunale il 29 novembre.
Al centro del dibattito la mozione firmata da dodici consiglieri: Beppe Zanna, Paola de Candia e Silvia Rana per il centrosinistra, Isa de Bari, Antonello Pisani, Doriana Carabellese per il centrodestra, Luigi Tridente, Leo Binetti, Pasqua Losito, Sergio de Candia e Giuseppe Balestra per "Obiettivo Molfetta", Pasquale Mancini per "Officine Molfetta". A mancare è la tredicesima sottoscrizione che non arriverà mai e che, aggiunta all'astensione di Carmela Minuto, e al ritorno in maggioranza di Pino Amato con i suoi "Popolari per Molfetta" salva Tommaso Minervini.
Negli stessi giorni, a suggello della nuova maggioranza, anche il terzo rimpasto del Minervini - bis: Antonio Ancona (vicesindaco) ai Lavori pubblici, Ninnì Camporeale all'Urbanistica, Innovazione tecnologica, Appalti e contratti, Personale non dirigenziale, Germana Carrieri alla Socialità, Maridda Poli alla Sicurezza, Commercio, Infrastrutture della mobilità cittadina e costiera, Cultura, Giacomo Rossiello all'Ambiente, Verde pubblico, Decoro urbano, Partecipate e Vincenzo Spadavecchia alle Attività produttive, Sport, Marketing, Contenzioso.

La politica molfettese, però, nel 2022 ha avuto anche a Roma un passaggio importante.
Nelle ultime settimane dell'anno, infatti, il Senato si è riunito votando per la fuoriuscita da Palazzo Madama di Carmela Minuto e l'annullamento della sua elezione del 2018 a favore del barese Michele Boccardi.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • comune di Molfetta
Altri contenuti a tema
Posti a tempo indeterminato nel Comune di Molfetta: oggi via al bando Posti a tempo indeterminato nel Comune di Molfetta: oggi via al bando Le domande potranno essere presentate dalle ore 11
"Una storia, un libro": Paolo Lepore e la Jazz studio orchestra. Poi esibizione jazz "Una storia, un libro": Paolo Lepore e la Jazz studio orchestra. Poi esibizione jazz Venerdì 20 maggio alle ore 18:00 nella sala consiliare di Palazzo di Città
Concorsi pubblici, 14 posti a tempo indeterminato per il Comune di Molfetta Concorsi pubblici, 14 posti a tempo indeterminato per il Comune di Molfetta Il bando sarà disponibile in Gazzetta Ufficiale il 17 maggio
Bando fitti del Comune di Molfetta: approvata la graduatoria Bando fitti del Comune di Molfetta: approvata la graduatoria Dal lunedì al venerdì sarà possibile contattare l'ufficio preposto per ulteriori informazioni
Sfregiato il simbolo dei diritti umani a Molfetta. Indagini sui responsabili Sfregiato il simbolo dei diritti umani a Molfetta. Indagini sui responsabili Il Comune annuncia la denuncia. Al vaglio le immagini delle telecamere
Piazza Municipio in lilla per la Giornata nazionale sui disturbi dei comportamenti alimentari Piazza Municipio in lilla per la Giornata nazionale sui disturbi dei comportamenti alimentari Il Comune di Molfetta aderisce alla campagna di sensibilizzazione del “Fiocchetto lilla”
"M'illumino di meno": a Molfetta si spegne Piazza Municipio dalle 20 alle 21 "M'illumino di meno": a Molfetta si spegne Piazza Municipio dalle 20 alle 21 Il Comune prende parte all'iniziativa promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar e da Rai Radio2
10 Fondi dal PNRR: nuove scuole potrebbero sorgere a Molfetta Fondi dal PNRR: nuove scuole potrebbero sorgere a Molfetta Progetto di un nuovo asilo nido nel comparto 16, una scuola dell'infanzia nel comparto 1
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.