Le ossa di animali ritrovate in un campo
Le ossa di animali ritrovate in un campo
Cronaca

Ossa di animali in un campo: forse macellazione abusiva

Indagine della Polizia Locale dopo un intervento con le guardie ecozoofile. Si segue la pista della macellazione clandestina

L'immancabile eternit, oltre a materiale di risulta, rifiuti pericolosi e speciali di ogni genere, comprese stampanti, condizionatori e vernici, ma anche e soprattutto numerose ossa di animali sono stati ritrovati lungo la strada provinciale 22, quella che collega Molfetta a Corato, in un'area agricola.

A ritrovarle, nel corso di un controllo dell'agro cittadino, sono state le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale. Le prime ipotesi, stando a quanto affermato dalle guardie zoofile, porterebbero a pensare alla macellazione destinata al consumo. Molto probabile la destinazione della carne per la vendita illegale, a nero. E a Molfetta non sarebbe la prima volta che resti e ossa di animali vengano ritrovati in aperta campagna.

Questo è un fenomeno molto diffuso e non nuovo alle autorità sanitarie. Un problema, quello della macellazione clandestina, che presenta però inevitabili risvolti sanitari. Sulla vicenda indagano gli uomini della Polizia Locale, a cui sono demandate le indagini e le analisi sui resti degli animali e sullo sversamento dei rifiuti in un fondo agricolo in cui la raccolta delle olive è già stata effettuata.

«Ma gli operatori che hanno raccolto le olive, si sono accorti dei rifiuti? - si chiedono in una nota le guardie zoofile dell'associazione nazionale e comunitaria di volontariato ambientale, zoofilo, ittico, venatorio -. Le olive raccolte sono contaminate? E adesso dove sono andate a finire le olive? Si rammenta ai cittadini che l'abbandono dei suddetti rifiuti, oltre ad essere un atto immorale, è punito in maniera severa con sanzioni amministrative e l'arresto».

«La pericolosità è quella che con le piogge il materiale inquinante possa infiltrarsi nei terreni ed inquinare le falde acquifere. Questo fenomeno è aumentato da quando sono stati eliminati i cassonetti dei rifiuti, ma la raccolta differenziata - concludono - è l'unica soluzione al fine di preservare il nostro territorio».
6 fotoOssa di animali in un campo: forse macellazione abusiva
Ossa di animali in un campo: forse macellazione abusivaOssa di animali in un campo: forse macellazione abusivaOssa di animali in un campo: forse macellazione abusivaOssa di animali in un campo: forse macellazione abusivaOssa di animali in un campo: forse macellazione abusivaOssa di animali in un campo: forse macellazione abusiva
  • Rifiuti Molfetta
  • Macellazione clandestina Molfetta
  • Associazione Gepa
Altri contenuti a tema
Strage dei treni, la Gepa si costituisce parte civile contro Ferrotramviaria Strage dei treni, la Gepa si costituisce parte civile contro Ferrotramviaria La richiesta è stata accolta dal Tribunale di Trani nella seduta di ieri. Si tratta di un'assoluta novità nel panorama giuridico
1 Chiazza d'olio a Torre Calderina: la Gepa scrive all'Arpa e al Ministero Chiazza d'olio a Torre Calderina: la Gepa scrive all'Arpa e al Ministero Le guardie ecozoofile hanno rilevato la presenza di una macchia oleosa. Rinvenuti anche rifiuti in plastica
Vuoi diventare una guardia zoofila? La G.E.P.A. organizza un corso Vuoi diventare una guardia zoofila? La G.E.P.A. organizza un corso Partirà il 18 maggio il corso per guardie zoofile organizzato dall'associazione di Molfetta
Pezzi d'auto nei campi: a scoprirli le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale Pezzi d'auto nei campi: a scoprirli le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale Operazione degli agenti in località San Giacomo: rinvenuto un accumulo di rifiuti derivanti dalla rottamazione di auto
La Gepa potrà operare anche nella provincia Bat La Gepa potrà operare anche nella provincia Bat Le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale hanno ottenuto l'estensione del decreto prefettizio
Bloccato l'aumento della "spazzatura" in tutta la Regione Bloccato l'aumento della "spazzatura" in tutta la Regione Accordo tra Regione, Ager e gestori delle discariche private
Gestione e tasse dei rifiuti, Sindaci in protesta Gestione e tasse dei rifiuti, Sindaci in protesta La nota dell'Anci
Una città usata come discarica: «Portano i rifiuti da Andria e Canosa» Una città usata come discarica: «Portano i rifiuti da Andria e Canosa» Via Ruvo sotto assedio: campagne strapiene di rifiuti ingombranti, come vecchi mobili e carcasse di elettrodomestici
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.