La visita dell'ammiraglio Pettorino
La visita dell'ammiraglio Pettorino
Cronaca

Guardia Costiera, l'ammiraglio Pettorino in visita a Molfetta

Il comandante generale si è recato presso la Capitaneria di Porto, accompagnato dal contrammiraglio Meli

Si è recato in visita anche a Molfetta, nella sede dell'Ufficio Locale Marittimo, il 28 gennaio scorso, l'ammiraglio ispettore capo Giovanni Pettorino, comandante generale della Guardia Costiera, accompagnato dal contrammiraglio Giuseppe Meli, direttore marittimo della Puglia e Basilicata ionica.

La visita, però, è iniziata da Giovinazzo, ove l'ammiraglio Pettorino è stato accolto dal capitano di fregata Armando Piacentino, comandante della Capitaneria di porto di Molfetta: lì l'ammiraglio ha incontrato gli uomini del primo luogotenente Rosario Paesano, evidenziando l'importanza dell'attività assicurata sul territorio dagli uffici minori, vera e propria interfaccia dell'amministrazione col cittadino, quali realtà operative necessarie a garantire una risposta alle sue esigenze.

La visita è poi proseguita presso la Capitaneria di Molfetta, ove l'ammiraglio ha incontrato il personale e firmato il libro d'onore. Successivamente il comandante generale ha fatto visita alla Capitaneria di Porto di Barletta, dove è stato accolto dal comandante della Capitaneria, capitano di fregata Roberto Larocca. Durante la visita, l'ammiraglio ha evidenziato l'importanza del prossimo incremento organico, un riscontro ottenuto grazie all'operato dei suoi Comandi sul territorio.

A concludere la parentesi pugliese - nel corso della quale il comandante generale ha inteso portare la propria vicinanza al personale - la visita agli Uffici Locali Marittimi di Margherita di Savoia, Trani e Bisceglie, ove Pettorino ha incontrato il personale in forza, apprezzandone l'operato, a presidio della sicurezza.
  • Guardia Costiera Molfetta
  • Armando Piacentino
Altri contenuti a tema
Sequestro record di tonnetto alletterato: oltre 5 tonnellate Sequestro record di tonnetto alletterato: oltre 5 tonnellate Operazione della Guardia Costiera nel porto di Molfetta: elevata una sanzione pari a 2mila euro
Prodotti ittici non tracciati o senza etichettatura: sequestrati 110 chili Prodotti ittici non tracciati o senza etichettatura: sequestrati 110 chili Sequestri della Guardia Costiera fra Molfetta e Giovinazzo. Elevate numerose sanzioni amministrative
Prodotti ittici non tracciati e scaduti, controlli anche in città Prodotti ittici non tracciati e scaduti, controlli anche in città L'operazione della Guardia Costiera ha portato al sequestro di 3,5 tonnellate di pesce e frutti di mare
Reti fantasma, ministro Costa: «Recuperate in un anno sei tonnellate» Reti fantasma, ministro Costa: «Recuperate in un anno sei tonnellate» I primi risultati ad un anno dal lancio dell'operazione che rientra nel progetto "PlasticFreeGc"
2 Divieti per il Coronavirus, ma a cala Sant'Andrea ci sono feste e fuochi d'artificio Divieti per il Coronavirus, ma a cala Sant'Andrea ci sono feste e fuochi d'artificio La denuncia del Liberatorio Politico: «Sono i soliti noti». La Capitaneria di Porto: «Situazione sotto controllo»
Pesce in cattivo stato di conservazione: scatta il sequestro Pesce in cattivo stato di conservazione: scatta il sequestro Il controllo su un mezzo condotto da un uomo, denunciato. Individuate anche due aree per la vendita illegale di alcolici
"Mare sicuro 2020": le indicazioni della Capitaneria di Porto "Mare sicuro 2020": le indicazioni della Capitaneria di Porto Uomini e mezzi della Guardia Costiera impegnati lungo tutta la litoranea
"Mare sicuro 2020": parte l'operazione della Guardia Costiera anche a Molfetta "Mare sicuro 2020": parte l'operazione della Guardia Costiera anche a Molfetta Oltre 400 militari per controllare l'intero litorale pugliese
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.