Polizia locale
Polizia locale
Cronaca

Festa Patronale a Molfetta: in totale 80 interventi della Polizia Locale

Cinque giorni di lavoro intenso per il corpo. Sequestrati 350 articoli contraffatti e 1.000 bibite in bottiglia e lattina

Sequestri e denunce: gli agenti della Polizia Locale hanno contribuito in modo importante alla buona riuscita della festa patronale con numerosi interventi anti abusivismo.

Nei cinque giorni di festa hanno sequestrato 5 frigoriferi, 350 articoli contraffatti tra berretti, cappelli, felpe, t-shirt, pantaloni e scarpe; confezioni di giocattoli privi del marchio CE, articoli vari di bigiotteria, 1000 bibite in bottiglia e lattina. Tutta la merce sequestrata è stata messa a disposizione dell'Autorità Giudiziaria che deciderà se distruggerla o se devolverla ad enti caritatevoli. Complessivamente sono stati registrati oltre 80 interventi.

Nel corso dei servizi, svolti nell'ambito del piano di sicurezza comunale dei festeggiamenti per la Madonna dei Martiri, la Polizia Locale ha anche ritrovato tutta la merce che, nella notte tra venerdì e sabato scorsi, era stata rubata dallo stand della Lega per la Difesa del Cane.

«Il mio ringraziamento - il commento del comandante, Cosimo Aloia - va a tutti i colleghi che hanno contribuito, con dedizione, affinché fosse assicurata una festa all'insegna della sicurezza e legalità».

«Mi associo a quanto detto dal comandante Aloia e - aggiunge il sindaco Tommaso Minervini, insieme all'assessore alla Polizia Locale, Caterina Roselli - colgo l'occasione anche per ringraziare le sinergie create con i Carabinieri, la Guardia di Finanza, i volontari, il Comitato Feste Patronali e tutti i cittadini che si sono prodigati affinché il piano di sicurezza predisposto riuscisse ad assicurare la buona riuscita della festa. E soprattutto grazie ai cittadini civili. Il loro esempio è incoraggiamento per tutta la comunità molfettese».
  • Cronaca
Altri contenuti a tema
Era morto al Pronto Soccorso dell'ospedale di Molfetta: Asl Bari condannata a risarcire la famiglia Era morto al Pronto Soccorso dell'ospedale di Molfetta: Asl Bari condannata a risarcire la famiglia L'episodio risale al 2021: 150mila euro ai parenti di un 58enne
In arrivo vento forte su Molfetta: domani allerta meteo In arrivo vento forte su Molfetta: domani allerta meteo Previste precipitazioni tra sabato e domenica
Funerale di Dario De Gennaro, l'omelia di Don Vito Bufi: «Non lasciamo spazio all'odio» Funerale di Dario De Gennaro, l'omelia di Don Vito Bufi: «Non lasciamo spazio all'odio» Le parole del sacerdote: «Serve ricreare un tessuto sociale che sia aperto al prossimo»
L'ultimo saluto di Molfetta a Dario De Gennaro. Commossa partecipazione a Sant'Achille L'ultimo saluto di Molfetta a Dario De Gennaro. Commossa partecipazione a Sant'Achille Tantissime persone presenti al funerale del 23enne ucciso giovedì scorso
Gravissimo incidente sulla Trani-Corato. Tra i feriti una donna di Molfetta Gravissimo incidente sulla Trani-Corato. Tra i feriti una donna di Molfetta Il bilancio del sinistro vede anche una vittima e altre cinque persone in ospedale
Omicidio a Molfetta, il parroco dell'Immacolata: «Un fallimento di tutta la comunità» Omicidio a Molfetta, il parroco dell'Immacolata: «Un fallimento di tutta la comunità» Le parole di don Paolo Malerba: «In tragedie come questa siamo tutti responsabili»
Omicidio a Molfetta, le dichiarazioni del vescovo: «Sconcerto e dolore» Omicidio a Molfetta, le dichiarazioni del vescovo: «Sconcerto e dolore» Le sue parole: «Non è possibile che un diverbio possa annientare una vita umana»
«Dario è scomparso», ma il 23enne era stato ucciso. Disposta l'autopsia «Dario è scomparso», ma il 23enne era stato ucciso. Disposta l'autopsia Il giovane sarebbe stato ucciso a coltellate da Onofrio de Pasquale, 29enne di Bisceglie che si è costituito
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.