materasso
materasso
Vita di città

Dopo il wc, spunta prima il materasso e poi la tv nelle discariche a cielo aperto di Molfetta

Nella villetta di via Goffredo Mameli il materasso, in via S.Stefano il televisore

C'è qualcuno che poco più di 48 ore fa ha deciso di buttare via il suo vecchio forse troppo scomodo wc, ormai superato dai nuovi accessori da bagno. Altri si disfano del loro materasso strappato, buttandolo in mezzo alle sterpaglie della villetta di via Goffredo Mameli. Altri sostituiscono un vecchio televisore con uno nuovo probabilmente a schermo piatto e meno ingombrante. Ormai la gente non si sforza nemmeno di nascondere i propri "regalini" tanto da lasciare di tutto dappertutto. Evidentemente l'incivile avrà pensato che dopo una partita a calcio o un giro in bici, schiacciare un pisolino e rilassarsi in villetta non sarebbe poi così male.

Stesso discorso vale per la TV abbandonata a ridosso dei cassonetti di via Santo Stefano. Dunque vita dura anche per i televisori non dotati di decoder. Con il passaggio al digitale terrestre, più generazioni di apparecchi televisivi, per intenderci quelli con il tubo catodico, sono destinate a rimanere escluse dalla nuova tecnologia di trasmissione. C'è quindi chi ha pensato bene di lasciarlo accanto ad un bidone dell'immondizia, dove è più facile scaricare irregolarmente il televisore che non va più.

Fatto sta che l'elenco delle inciviltà potrebbe continuare ancora a lungo. Basta girare per gli angoli più nascosti della città, specie in periferia, dove magari di giorno non passa nessuno e si può buttare tutto quello che non serve più, senza nemmeno fare lo sforzo di arrivare in una delle tante isole ecologiche cittadine o in uno dei centri per la raccolta di materiali inerti.

Gli addetti della Asm non fanno in tempo a ripulire le varie zone cittadine che per magia sbucano wc, materassi e chi piú ne ha più ne metta. Al lungo elenco mancano (per il momento) poltroncine abbandonate a bordo strada e divani che molto spesso si trovano per giorni nei pressi di cassonetti. Quella della materasso e del televisore è l'ultima fermata del giro turistico denominato "spazza-tour" delle discariche a cielo aperto. Una mappa che non finisce certo qui. Controllare il fenomeno è peraltro praticamente impossibile: chi abbandona i rifiuti per strada sceglie gli orari più improbabili e le zone meno illuminate e frequentate. Sta di fatto che in 48 ore abbiamo dato vita alla costruzione di un vero e proprio "residence" pubblico arredato di bagno, materasso e televisore all'aperto. Mica male.
materassotv
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Rifiuti: scadenze, agevolazioni e modalità di pagamento della Tari 2022 Rifiuti: scadenze, agevolazioni e modalità di pagamento della Tari 2022 Le informazioni fornite dal Comune di Molfetta
Scade il 31 dicembre il termine per pagare la quarta rata Tari del Comune di Molfetta Scade il 31 dicembre il termine per pagare la quarta rata Tari del Comune di Molfetta In caso di mancato recapito dell’avviso di pagamento si può richiederne copia presso gli sportelli comunali
Per Molfetta raccolta differenziata al 71% nel 2020: il report Per Molfetta raccolta differenziata al 71% nel 2020: il report La città inserita tra i Comuni "ricicloni" in provincia di Bari
I sindaci della città metropolitana insieme contro l'abbandono dei rifiuti I sindaci della città metropolitana insieme contro l'abbandono dei rifiuti Il 14 ottobre i primi cittadini a Bari con l'assessore regionale Maraschio
L’Anci Puglia a Emiliano: «Serve un tavolo operativo per contrastare l’abbandono dei rifiuti» L’Anci Puglia a Emiliano: «Serve un tavolo operativo per contrastare l’abbandono dei rifiuti» I sindaci, tra cui Tommaso Minervini, hanno chiesto un maggiore coordinamento sul piano regionale
A Molfetta Tari ridotta per le attività commerciali dal 15% al 50% A Molfetta Tari ridotta per le attività commerciali dal 15% al 50% Il provvedimento abbatterà la parte variabile dell'imposta
Plastiche e riciclo, diretta sul network Viva: ospiti Lezoche e Ciotti Plastiche e riciclo, diretta sul network Viva: ospiti Lezoche e Ciotti Interverranno l'imprenditrice Loredana Lezoche e il presidente CPME Antonello Ciotti
Vetro con vuoto a rendere per i commercianti: petizione online a Molfetta Vetro con vuoto a rendere per i commercianti: petizione online a Molfetta L'iniziativa lanciata sul portale www.charge.org
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.