Incontro Avis
Incontro Avis

Alimentazione e salute, ne ha discusso l'Avis Molfetta con esperti a confronto

L'iniziativa si è avvalsa del patrocinio del Comune

Cibo e donazione di sangue ma anche olio extravergine di oliva e ortaggi, gli alimenti della salute.
Sono stati questi i temi dell'incontro svoltosi questa mattina a Molfetta e che ha messo al centro dell'attenzione anche il ruolo delle associazioni nella diffusione delle buone pratiche.

Ad organizzare l'evento l'Avis Molfetta nella sala conferenze della chiesa dei Cappuccini a Molfetta.

Il professor Antonio Moschetta, docente di medicina interna presso l'università degli studi di Bari, il dottor Angelo Ostuni, direttore del centro regionale sangue Puglia, responsabile del centro trasfusionale del policlinico di Bari, e la dottoressa Angela Iannone, responsabile del centro trasfusionale del don Tonino Bello di Molfetta hanno illustrato ai presenti, in una sala gremita, l'importanza di una alimentazione corretta per la prevenzione di patologie ma anche del giusto equilibrio da tenere a tavola così da non accumulare grasso in eccesso. D'altra parte, sono stati i relatori a precisarlo, avere i valori nel sangue entro i limiti non è indice di una giusta alimentazione. Per questo bisogna scegliere con cura gli alimenti senza bandire nulla ma pure senza esagerare con un alimento a scapito dell'altro. Soprattutto bisogna stare lontani dalle diete miracolose. In buona sostanza bisogna imparare a mangiare bene per aiutare l'organismo a rispondere in modo adeguato alle eventuali malattie. Di per sé non esistono alimenti che sono causa o concause di patologie del sangue gravi, ma un abuso di determinanti alimenti può sicuramente contribuire a rendere meno efficaci eventuali terapie.

Occhio anche ai nutraceutici presenti negli integratori, è vero, ma anche in molti ortaggi. E l'incontro è stato anche l'occasione per illustrare, per sommi capi, le proprietà della cicoria puntarella molfettese, per cui è stata chiesta la denominazione geografica protetta, dell'olio extravergine di oliva ma anche di pomodori e prodotti della terra. Senza dimenticarsi mai che uno stesso ortaggio prodotto in zone diverse ha proprietà diverse e che ciò che fa bene o fa male ad un individuo non ha gli stessi effetti su un'altra persona.

L'iniziativa si è avvalsa del patrocinio del Comune di Molfetta.
E' stata realizzata con la collaborazione di Coldiretti, dell'associazione della Cicoria puntarella di Molfetta, di produttori locali, dell'Ipssar Molfetta, della chiesa dei Cappuccini e della chiesa del Sacro Cuore.

Al termine dell'incontro, che è stato aperto dal presidente di Avis Molfetta, Cosimo Gadaleta, è stato donato a tutti il "paniere della salute", con olio extravergine di oliva, pomodori, cicoria puntarella, e frise di pane.
  • AVIS Molfetta
Altri contenuti a tema
Oggi garantiti gli interventi chirurgici ma resta la necessità di sangue Oggi garantiti gli interventi chirurgici ma resta la necessità di sangue Continua l'urgenza negli ospedali del barese
Interventi sospesi, l'Avis Molfetta:«Manca sangue, donate in ospedale» Interventi sospesi, l'Avis Molfetta:«Manca sangue, donate in ospedale» Sale operatorie chiuse al Policlinico e agli ospedali di Venere e San Paolo
Cibo e DNA: ne ha discusso l'Avis Molfetta Cibo e DNA: ne ha discusso l'Avis Molfetta L'iniziativa promossa nell'ambito del progetto "Cibo, salute e donazione"
1 Emergenza al Centro trasfusionale: manca il sangue 0 negativo Emergenza al Centro trasfusionale: manca il sangue 0 negativo Allarme lanciato dall'Avis. Tutte le informazioni su come donare
Proseguono con successo le iniziative dell'Avis Molfetta per il suo 50esimo anniversario Proseguono con successo le iniziative dell'Avis Molfetta per il suo 50esimo anniversario Donazioni del sangue anche domenica 30 luglio e 27 agosto
Avis Molfetta festeggia 50 anni: donazioni speciali, eventi e conferenze Avis Molfetta festeggia 50 anni: donazioni speciali, eventi e conferenze Oltre alle donazioni infrasettimanali, donazioni anche il 25 giugno, 30 luglio e 27 agosto
1 Cosimo Damiano Gadaleta: confermato come presidente dell’Avis Cosimo Damiano Gadaleta: confermato come presidente dell’Avis Obiettivi dei prossimi quattro anni aumentare la base dei donatori. Favorevole alla scelta dell’Ospedale unico del Nord Barese
50 anni dell’Avis: logo creato dagli alunni dell’Istituto “Mons. Bello” 50 anni dell’Avis: logo creato dagli alunni dell’Istituto “Mons. Bello” Il presidente Gadaleta: «emergenza rientrata, ma non dimentichiamo di donare sangue»
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.