Vincenzo Zagami e Antonio Ingroia
Vincenzo Zagami e Antonio Ingroia
Cronaca

Zagami, sorpresa in aula: in sua difesa anche l'ex pm Ingroia

Lunga dichiarazione spontanea del 55enne. Costituite 4 parti civili, anche il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati

12 fascicoli e una lunghissima serie di reati commessi tra il 2014 e il 2020. Per difendersi dalle accuse Vincenzo Vittorio Zagami tenta lo scacco matto facendo muovere il re. E, nell'udienza di ieri, al Tribunale di Trani, ha esteso la difesa all'ex pubblico ministero della Procura di Palermo, oggi avvocato, Antonio Ingroia.

L'ex magistrato, nominato sostituto procuratore a Palermo e componente della Procura Distrettuale Antimafia, con un passato politico - deludente, ben al di sotto delle aspettative - come leader della lista Rivoluzione Civile alle elezioni politiche del 2013, si è presentato in aula costituendo, con il penalista Felice Petruzzella, il collegio di difesa nel giudizio immediato, un procedimento caratterizzato dall'assenza dell'udienza preliminare, di fronte al giudice monocratico Sara Pedone.

Le ipotesi accusatorie contestate in 25 episodi vanno dalla calunnia alla minaccia nei confronti di un pubblico ufficiale. Negli ultimi mesi Zagami, un difensore sui generis, cha, a suo modo, imperversato nelle cronache, da Telekom Serbia all'inchiesta che aveva coinvolto il padre di Renzi, dalla sua residenza in Francia, s'è reso protagonista di vari video postati sul proprio profilo Facebook in cui s'è scagliato contro la Procura di Trani, la Guardia di Finanza e l'Arma dei Carabinieri.

Nel corso della seduta, il 55enne, domiciliato ad Alessandria, dove è detenuto ai domiciliari dallo scorso 4 febbraio, accusato anche di appropriazione indebita perché si sarebbe impossessato della somma di oltre 6mila euro da una sua cliente, ha reso una lunga dichiarazione spontanea. Un monologo di oltre 3 ore «in cui - spiega Petruzzella - ha citato documenti e ha argomentato su tutte le imputazioni che gli sono state contestate», ribadendo con forza la propria innocenza.

In udienza - la prima dopo il giudizio immediato disposto dal giudice per le indagini preliminari Rossella Volpe su richiesta del pubblico ministero Giovanni Lucio Vaira - si sono costituite quattro parti civili: il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati, con l'avvocato Mario Malcangi, i luogotenenti Giuseppe Malerba (Carabinieri) e Dario Zifarelli (Guardia di Finanza), il primo difeso da Giuseppe Modesti, il secondo da Bepi Maralfa, e Antonio Minervini, cognato di Zagami, da Renato Bianchi.

È stato infine ascoltato l'avvocato Tullio Bertolino, presidente dell'Ordine degli Avvocati di Trani. Nuovo giudizio il prossimo 18 giugno in cui saranno sentiti come testi Giuseppe Malerba, Francesco Antonino, ex comandante e vice comandante della Stazione di Molfetta, e Dario Zifarelli, in servizio alla Tenenza di Molfetta.
  • Felice Petruzzella
  • Vincenzo Vittorio Zagami
  • Antonio Ingroia
Altri contenuti a tema
Processo "Quinto Piano", primo grado: dieci condanne, due assoluzioni Processo "Quinto Piano", primo grado: dieci condanne, due assoluzioni Sentenza del Tribunale di Trani per i casi di assenteismo scoperti dalla Guardia di Finanza nel 2019
4 "Appaltopoli", Caputo e Lisena tornano liberi. Stop ai domiciliari "Appaltopoli", Caputo e Lisena tornano liberi. Stop ai domiciliari Entrambi erano stati arrestati l'8 giugno scorso. Revocate anche le loro ultime misure cautelari
La Cassazione annulla la misura cautelare per Zagami La Cassazione annulla la misura cautelare per Zagami Accolto il ricorso del suo legale, l'avvocato Petruzzella. Annullati gli arresti domiciliari
"Appaltopoli", Caputo e Lisena lasciano il carcere. Ai domiciliari "Appaltopoli", Caputo e Lisena lasciano il carcere. Ai domiciliari Entrambi erano stati arrestati l'8 giugno scorso, accolte le istanze delle difese. Torna in libertà la Castriotta
Zagami torna in libertà. Ma non potrà tornare a Molfetta Zagami torna in libertà. Ma non potrà tornare a Molfetta Accolta la richiesta degli avvocati Ingroia e Petruzzella. È accusato di calunnia e minaccia a pubblico ufficiale
Udienza fiume al processo sul caso Zagami: sfilata di testimoni Udienza fiume al processo sul caso Zagami: sfilata di testimoni Ieri a Trani le deposizioni di Mercone, Zifarelli, Giuliano e Malerba. Prossima udienza il 2 luglio
Appalti pilotati, inammissibile il ricorso in Cassazione dei pm Appalti pilotati, inammissibile il ricorso in Cassazione dei pm La decisione oggi a Roma. Soddisfazione fra i legali di Mariano Caputo, Vincenzo Balducci e Oronzo Lisena
Giudizio immediato per Zagami: il Gip accoglie la richiesta della Procura Giudizio immediato per Zagami: il Gip accoglie la richiesta della Procura Con questa decisione si salta l'udienza preliminare: il 55enne, ai domiciliari, non opterà per riti alternativi
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.