Vincenzo Vittorio Zagami
Vincenzo Vittorio Zagami
Cronaca

Zagami ottiene la prima revoca dei domiciliari, ma resta detenuto

L'ordinanza è del gip Tirone di Alessandria, ma sul capo del 55enne resta il provvedimento di Trani

Il gip del Tribunale di Alessandria, Aldo Tirone, ha revocato la misura coercitiva dei domiciliari per Vincenzo Vittorio Zagami accusato del reato di appropriazione indebita per essersi impossessato, in qualità di avvocato, di 6.300 euro spettanti, secondo l'accusa, ad una sua cliente al termine di una causa di separazione.

Il 55enne, di Carbonara di Bari, ma domiciliato ad Alessandria, resta comunque confinato agli arresti domiciliari, a Molfetta, per un secondo provvedimento della Procura di Trani che contesta all'uomo, assistito dall'avvocato Felice Petruzzella, ben 25 episodi. I reati contestati, oltre alla minaccia e alla resistenza a pubblico ufficiale, vanno dall'esercizio abusivo della professione, alla calunnia sino alla diffamazione per vari video, diventati virali, postati sul suo profilo Facebook.

Il primo arresto è stato eseguito il 12 gennaio scorso dai finanzieri della locale Tenenza: all'uomo, già coinvolto in passato in varie vicende giudiziarie, la Procura di Alessandria gli ha contestato l'appropriazione​ indebita e lo ha spedito in carcere, a Trani, ma il giudice per le indagini preliminari, ieri, constatando «incrinata la gravità del quadro indiziario - è scritto -, venendo compromessa allo stato la credibilità del querelante», ha revocato la misura coercitiva dei domiciliari.

Dopo questo primo arresto, Vincenzo Vittorio Zagami è stato travolto da una nuova inchiesta e da una nuova misura cautelare, collezionando due provvedimenti coercitivi in un arco temporale molto stretto, appena 48 ore. L'avvocato, dunque, ha ottenuto la prima revoca dei domiciliari, ma resta detenuto a Molfetta.
  • Vincenzo Vittorio Zagami
Altri contenuti a tema
La Cassazione annulla la misura cautelare per Zagami La Cassazione annulla la misura cautelare per Zagami Accolto il ricorso del suo legale, l'avvocato Petruzzella. Annullati gli arresti domiciliari
Zagami torna in libertà. Ma non potrà tornare a Molfetta Zagami torna in libertà. Ma non potrà tornare a Molfetta Accolta la richiesta degli avvocati Ingroia e Petruzzella. È accusato di calunnia e minaccia a pubblico ufficiale
Udienza fiume al processo sul caso Zagami: sfilata di testimoni Udienza fiume al processo sul caso Zagami: sfilata di testimoni Ieri a Trani le deposizioni di Mercone, Zifarelli, Giuliano e Malerba. Prossima udienza il 2 luglio
Zagami, sorpresa in aula: in sua difesa anche l'ex pm Ingroia Zagami, sorpresa in aula: in sua difesa anche l'ex pm Ingroia Lunga dichiarazione spontanea del 55enne. Costituite 4 parti civili, anche il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati
Giudizio immediato per Zagami: il Gip accoglie la richiesta della Procura Giudizio immediato per Zagami: il Gip accoglie la richiesta della Procura Con questa decisione si salta l'udienza preliminare: il 55enne, ai domiciliari, non opterà per riti alternativi
L'avvocato Zagami lascia il carcere: va agli arresti domiciliari L'avvocato Zagami lascia il carcere: va agli arresti domiciliari La decisione del gip Volpe dopo 21 giorni di detenzione e l'istanza presentata dall'avvocato Petruzzella
Il Gip di Trani rigetta l'istanza: l'avvocato Zagami resta in carcere Il Gip di Trani rigetta l'istanza: l'avvocato Zagami resta in carcere Il giudice Volpe ha rigettato la richiesta di attenuazione della misura presentata dalla difesa del 55enne
Oltre 5 ore di interrogatorio per Zagami. Il legale: «Ha risposto a tutte le domande» Oltre 5 ore di interrogatorio per Zagami. Il legale: «Ha risposto a tutte le domande» Il 55enne ha ottenuto l'attenuazione della misura del gip di Alessandria. Si attende la decisione del gip di Trani
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.