Vincenzo Vittorio Zagami
Vincenzo Vittorio Zagami
Cronaca

Giudizio immediato per Zagami: il Gip accoglie la richiesta della Procura

Con questa decisione si salta l'udienza preliminare: il 55enne, ai domiciliari, non opterà per riti alternativi

È stato disposto il giudizio immediato per Vincenzo Vittorio Zagami, l'avvocato domiciliato ad Alessandria, dove è detenuto ai domiciliari dal 4 febbraio scorso: le ipotesi accusatorie contestate in ben 12 fascicoli comprendono reati commessi tra il 2015 e il 2020. Il prossimo 11 giugno, l'uomo dovrà presentarsi in aula.

Ad accettare la richiesta del pubblico ministero Giovanni Lucio Vaira è stato il giudice per le indagini preliminari Rossella Volpe. L'udienza fissata senza celebrare l'udienza preliminare si terrà, in composizione monocratica, presso il Tribunale di Trani «con avvertimento all'imputato che non comparendo si procederà anche in sua assenza». L'uomo, difeso dall'avvocato Felice Petruzzella, non opterà per riti alternativi come il patteggiamento o l'abbreviato: affronterà il dibattimento.

Il 55enne, arrestato dai Carabinieri della locale Compagnia il 13 gennaio scorso e tutt'ora agli arresti domiciliari, avrebbe falsamente incolpato un sovrintendente e un assistente capo della Sottosezione della Polizia Stradale di Porto San Giorgio del reato di falso materiale in atto pubblico e si sarebbe reso responsabile dei reati di minaccia e di resistenza a pubblico ufficiale nei confronti di un luogotenente e di un appuntato scelto in servizio alla Stazione Carabinieri di Molfetta.

L'uomo, inoltre, avrebbe indirizzato una segnalazione alla Procura della Repubblica di Trani incolpando lo stesso ufficiale di abuso d'ufficio, falso in atto pubblico e violazione di domicilio, un'altra nota - alla Procura di Trani - in cui avrebbe accusato lo stesso luogotenente e un suo parigrado di abuso d'ufficio e una denuncia - alle Procure di Trani e Lecce - in cui avrebbe incriminato lo stesso ufficiale di abuso d'ufficio. Di qui l'accusa di calunnia, con la recidiva specifica e reiterata.

E ancora: avrebbe incolpato anche il cognato, la sorella e il legale di quest'ultima (un altro fascicolo in cui l'uomo viene accusato di calunnia), avrebbe commesso il reato di esercizio abusivo della professione forense, senza dimenticare i vari video postati su Facebook in cui avrebbe offeso la reputazione di un luogotenente della Guardia di Finanza della Tenenza di Molfetta. Citate pure le circostanze aggravanti e recidive per aver commesso i reati nei confronti di pubblici ufficiali.

Il decreto cita come persone offese, il Ministero della Giustizia, in persona del ministro pro-tempore, quattro militari dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, due agenti della Polizia di Stato, l'Ordine degli Avvocati di Trani, due parenti dello stesso imputato ed altrettanti avvocati, di Molfetta e di Roma.
  • Vincenzo Vittorio Zagami
Altri contenuti a tema
La Cassazione annulla la misura cautelare per Zagami La Cassazione annulla la misura cautelare per Zagami Accolto il ricorso del suo legale, l'avvocato Petruzzella. Annullati gli arresti domiciliari
Zagami torna in libertà. Ma non potrà tornare a Molfetta Zagami torna in libertà. Ma non potrà tornare a Molfetta Accolta la richiesta degli avvocati Ingroia e Petruzzella. È accusato di calunnia e minaccia a pubblico ufficiale
Udienza fiume al processo sul caso Zagami: sfilata di testimoni Udienza fiume al processo sul caso Zagami: sfilata di testimoni Ieri a Trani le deposizioni di Mercone, Zifarelli, Giuliano e Malerba. Prossima udienza il 2 luglio
Zagami, sorpresa in aula: in sua difesa anche l'ex pm Ingroia Zagami, sorpresa in aula: in sua difesa anche l'ex pm Ingroia Lunga dichiarazione spontanea del 55enne. Costituite 4 parti civili, anche il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati
Zagami ottiene la prima revoca dei domiciliari, ma resta detenuto Zagami ottiene la prima revoca dei domiciliari, ma resta detenuto L'ordinanza è del gip Tirone di Alessandria, ma sul capo del 55enne resta il provvedimento di Trani
L'avvocato Zagami lascia il carcere: va agli arresti domiciliari L'avvocato Zagami lascia il carcere: va agli arresti domiciliari La decisione del gip Volpe dopo 21 giorni di detenzione e l'istanza presentata dall'avvocato Petruzzella
Il Gip di Trani rigetta l'istanza: l'avvocato Zagami resta in carcere Il Gip di Trani rigetta l'istanza: l'avvocato Zagami resta in carcere Il giudice Volpe ha rigettato la richiesta di attenuazione della misura presentata dalla difesa del 55enne
Oltre 5 ore di interrogatorio per Zagami. Il legale: «Ha risposto a tutte le domande» Oltre 5 ore di interrogatorio per Zagami. Il legale: «Ha risposto a tutte le domande» Il 55enne ha ottenuto l'attenuazione della misura del gip di Alessandria. Si attende la decisione del gip di Trani
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.